Header
Header
Header
         

Regioni.it

n. 3609 - martedì 14 maggio 2019

Sommario
- Conferenza delle Regioni il 16 maggio
- Decreto "sblocca cantieri": gli emendamenti proposti
- Autonomia: Zaia, riforma va fatta
- I numeri del Piano Nazionale di formazione delle Stazioni Appaltanti
- Sanità e autonomia: Di Maio e Grillo su riforma nomine dirigenti Asl
- Migrazione: l'agenda europea tra problemi e opportunità

+T -T
Sanità e autonomia: Di Maio e Grillo su riforma nomine dirigenti Asl

(Regioni.it 3609 - 14/05/2019) “Prima di dare più autonomia alle Regioni bisogna cacciare i raccomandati”, dichiara il vicepremier Luigi Di Maio, presentando al Senato - insieme al ministro della Salute Giulia Grillo - la proposta di legge M5s sui criteri di nomina dei dirigenti delle Asl .
Anche per il ministro della Salute, Giulia Grillo, bisogna rescindere il legame politica e nomine in Sanità: "il controllo della politica sulla sanità è infatti un tema urgentissimo che, nonostante i numerosi scandali anche recenti, continua ad essere rimandato dai decisori politici”. Grillo quindi ribadisce: “Sì bravi medici, no ai raccomandati”, sottolineando anche come questo sia “un settore di altissima corruzione; per questo l'autonomia delle Regioni deve essere bilanciata dalla possibilità dello Stato di controllare e sanzionare le Regioni stesse, ma ciò oggi non è possibile e non esiste uno strumento normativo che consenta allo Stato di far valere tali principi".
“I cittadini – sostiene Grillo - mi pregano di intervenire ma i poteri che ha lo Stato verso le Regioni inadempienti sono fortemente limitati, come è emerso nel caso dello scandalo in Umbria in relazione alla necessità di sostituzione dei vertici sanitari”.
In un’intervista a “Repubblica” Di Maio entra anche nel merito del disegno sulle autonomie che il ministro Erika Stefani porterà in un prossimo Consiglio dei ministri: “Ho visto un'informativa di una paginetta. Un punto di incontro si troverà, ma non si pensi di spaccare il Paese in due. Se un cittadino deve curarsi al centro o al Sud, con le tasse che paga, deve poter usufruire degli stessi servizi e tecnologie. Lo stesso vale per l'istruzione”.
“Siamo al governo, - afferma il vicepremier Matteo Salvini - io ho mantenuto i patti nei confronti degli altri e sull'autonomia mi aspetto che anche gli altri mantengano la parola data ai veneti perché perdere tempo non serve a nessuno”, e aggiunge: “se qualcuno ha cambiato idea basta che lo dica, noi sappiamo cosa fare in ogni caso”.

 


( gs / 14.05.19 )
Regioni.it

Il periodico telematico a carattere informativo plurisettimanale “Regioni.it” è curato dall’Ufficio Stampa del CINSEDO nell’ambito delle attività di comunicazione e informazione della Segreteria della Conferenza delle Regioni e delle Province autonome

Proprietario ed Editore: Cinsedo - Centro Interregionale Studi e Documentazione
Direttore responsabile: Stefano Mirabelli<
Capo redattore: Giuseppe Schifini
Redazione: tel. 064888291 - fax 064881762 - email redazione@regioni.it
via Parigi, 11 - 00185 - Roma
Progetto grafico: Stefano Mirabelli, Giuseppe Schifini
Registrazione r.s. Tribunale Roma n. 106, 17/03/03

Conferenza Stato-Regioni
Conferenza Stato-Regioni

Conferenza delle Regioni e Province autonome
Conferenza delle Regioni

Conferenza Unificata (Stato-Regioni-Enti locali)
Conferenza Unificata



Go To Top