Header
Header
Header
         

Regioni.it

n. 3620 - mercoledì 29 maggio 2019

Sommario
- Conferenza delle Regioni giovedì 30 maggio
- Decreto "sblocca cantieri": proposte emendative
- Corte dei Conti: Rapporto 2019 finanza pubblica
- Turismo: il 30 maggio audizione della Conferenza Regioni sul Ddl delega
- Istat: benessere dei territori
- Energie rinnovabili: i dati diffusi da ANIE

+T -T
Istat: benessere dei territori

(Regioni.it 3620 - 29/05/2019) Pubblicate dall’Istat le misure del benessere dei territori e quello relativo al reddito medio procapite degli italiani, che sale a + 3,6% tra il 2014 e il 2016.
Si tratta di una media di 600 euro in più per residente, ma nel contempo abbiamo un’erosione dell patrimonio per persona, cioè case, risparmi e attività reali e finanziarie, da circa 156mila euro del 2012 a circa 153mila, cioè 2.600 euro in meno per italiano in quattro anni.
Quindi con l'aggiornamento annuale del sistema di indicatori del Benessere e sulle misure del benessere equo e sostenibile dei territori si rileva anche come nel settore della Salute abbiamo una continua la crescita della speranza di vita.
La crescita riguarda tutte le province italiane, ma con intensità molto diverse. E differenze territoriali.
Resta confermato il vantaggio di gran parte delle province del Nord-est e del Centro (escluse quelle del Lazio), mentre livelli molto al di sotto della media-Italia accomunano i territori di Campania e Sicilia, pur con gradazioni diverse.
Nel 2004 l’aspettativa di vita per le donne in Italia era di 83,6 anni contro i 77,9 degli uomini.
Questa differenza (+5,7 anni) si è andata riducendo negli anni, in maniera diffusa nel territorio. I maggiori progressi, nel tempo, riguardano infatti la speranza di vita degli uomini, con un guadagno medio di +2,7 anni a livello nazionale, doppio rispetto a quello delle donne (+1,3).
Nel 2017 il divario tra le donne (84,9) e gli uomini (80,6) è di 4,3 anni. Tra le province la crescita è generalizzata, sia per gli uomini che per le donne, ma le intensità sono diverse.
Per la speranza di vita degli uomini gli incrementi più bassi si registrano quasi esclusivamente nel Mezzogiorno.
Gli incrementi più alti, invece, si distribuiscono in tutte le aree del Paese ma sono prevalenti al Nord, con Sondrio e Lecco che registrano la crescita maggiore (+3,9).
Infine LlIstat registra anche a maggio un "miglioramento diffuso" del clima di fiducia sia per i consumatori che per le imprese, che hanno così il valore più alto da novembre 2018, con progressi per tutti i settori. Per la manifattura è il primo
aumento dopo sette cali consecutivi.
Per i consumatori, l'indice aumenta per la prima volta da gennaio 2019, mantenendosi comunque sotto i livelli del 2018. Il miglioramento è trainato dalle componenti economica e corrente.

 





( gs / 29.05.19 )
Regioni.it

Il periodico telematico a carattere informativo plurisettimanale “Regioni.it” è curato dall’Ufficio Stampa del CINSEDO nell’ambito delle attività di comunicazione e informazione della Segreteria della Conferenza delle Regioni e delle Province autonome

Proprietario ed Editore: Cinsedo - Centro Interregionale Studi e Documentazione
Direttore responsabile: Stefano Mirabelli
Capo redattore: Giuseppe Schifini
Redazione: tel. 064888291 - fax 064881762 - email redazione@regioni.it
via Parigi, 11 - 00185 - Roma
Progetto grafico: Stefano Mirabelli, Giuseppe Schifini
Registrazione r.s. Tribunale Roma n. 106, 17/03/03

Conferenza Stato-Regioni
Conferenza Stato-Regioni

Conferenza delle Regioni e Province autonome
Conferenza delle Regioni

Conferenza Unificata (Stato-Regioni-Enti locali)
Conferenza Unificata



Go To Top