Header
Header
Header
         

Regioni.it

n. 3645 - mercoledì 3 luglio 2019

Sommario
- Patto Salute: confronto con CGIL, CISL, UIL
- Sanità: Bonaccini, su incremento servono garanzie dal Governo
- Lotta al caporalato e Politica Agricola Comune (Pac): audizione della Conferenza delle Regioni
- Fontana: sull'autonomia Governo faccia chiarezza
- Toma: prima il Patto Salute
- Istat: calo demografico record, rallentato dai cittadini stranieri

+T -T
Patto Salute: confronto con CGIL, CISL, UIL

(Regioni.it 3645 - 03/07/2019) Ci sono convergenze importanti su molte proposte per il nuovo patto per la salute 2019-2021, così Stefano Bonaccini – Presidente della Conferenza delle Regioni e delle Province autonome e i Segretari generali di Cgil, Cisl e Uil, Maurizio Landini, Annamaria Furlan e Carmelo Barbagallo, hanno sintetizzato l’esito dell’incontro che si è tenuto questa mattina nella sede della Conferenza delle Regioni e delle Province Autonome.
Obiettivo centrale del Patto è quello di ristabilire il rispetto del diritto alla salute e alle cure dei cittadini, messo in discussione da anni di tagli al Servizio Sanitario Nazionale. Un diritto che deve essere esigibile in tutto il territorio nazionale, come prevede la Costituzione, assicurando ai cittadini l’accesso, in tempi rapidi e certi, ai servizi e a prestazioni di qualità, previsti nei Livelli Essenziali di Assistenza. Con il Presidente della Conferenza delle Regioni, Cgil, Cisl e ...

+T -T
Sanità: Bonaccini, su incremento servono garanzie dal Governo

(Regioni.it 3645 - 03/07/2019) "Questa mattina abbiamo incontrato Cgil, Cisl e Uil, la concertazione con chi rappresenta cosi' tanti lavoratori della sanita' pubblica e privata era doverosa. Il primo punto è quello di chiedere garanzie sulle risorse e mi pare che su questo la ministra Grillo sia stata netta nei giorni scorsi, ma il fatto che lo sia il ministro è confortante ma bisogna che lo sia anche il governo", occorre "che i 2 miliardi di aumento del Fondo sanitario per il prossimo anno siano assolutamente garantiti. E ci mancherebbe altro che non lo fossero, bisogna poi capire gli 800 milioni del payback che fine faranno". Lo ha detto Stefano Bonaccini, Presidente dell'Emilia-Romagna e presidente della Conferenza delle Regioni. "Abbiamo poi ragionato della necessità di garantire che nel Patto per la Salute vi siano le condizioni che abbiamo richiesto per una quantità e qualità di aumento delle risposte che deve dare il servizio sanitario nazionale. ...

+T -T
Lotta al caporalato e Politica Agricola Comune (Pac): audizione della Conferenza delle Regioni

(Regioni.it 3645 - 03/07/2019) Si sono svolte il 3 luglio – presso la commissione agricoltura della Camera - due audizioni di una delegazione della Conferenza delle Regioni e delle Province autonome. La prima si è tenuta nell’ambito di un’indagine conoscitiva sul fenomeno del cosiddetto “caporalato” in agricoltura. La seconda ha invece riguardato le proposte di Regolamento del Paramento europeo e del Consiglio di riforma della politica agricola comune (PAC) per il periodo 2021-2027. Alle audizioni hanno partecipato gli assessori all’agricoltura Leonardo Di Gioia (Puglia), Enrica Onorati (Lazio) Simona Caselli (Emilia-Romagna), Gabriella Murgia (Sardegna) e l’assessore al lavoro, Claudio Di Berardino (Lazio).
“Nell’audizione in commissione agricoltura sul tema del caporalato – ha spiegato Leonardo Di Gioia, coordinatore della Commissione Politiche agricole della Conferenza delle Regioni - abbiamo evidenziato che la legge che ...

+T -T
Fontana: sull'autonomia Governo faccia chiarezza

(Regioni.it 3645 - 03/07/2019) A margine dei lavori della Conferenza delle Regioni del 3 luglio il presidente della regione Lombardia, Attilio Fontana, ha sollecitato il Governo ad una presa di posizione chiara e definitiva sulla questione della maggiore autonomia.
"Sull'Autonomia è stata fatta tanta disinformazione, - afferma Fontana - si sono raccontate tante bugie e cose assolutamente non vere. Credo sia giusto dare una risposta – al di là dei vari rinvii, dei traccheggiamenti e scuse - credo che sia giunto il momento di sapere se su questa grande riforma si può andare avanti o se invece la partita è chiusa, finita".
In caso di un diniego sull'autonomia, aggiunge Fontana, "ne prenderemo atto, prenderemo atto delle considerazioni da fare sul rispetto della democrazia e sul rispetto dell'espressione della volontà della gente”.
Per Fontana “non bisogna temere la riforma sull'autonomia, ma la cialtronaggine con cui è presentata da ...

+T -T
Toma: prima il Patto Salute

(Regioni.it 3645 - 03/07/2019) Per il presidente della regione Molise, Donato Toma, è fondamentale il varo del nuovo Patto Salute e prima di questo accordo è bene che il Governo non prenda provvedimenti sul territorio.
"In Molise – spiega Toma - hanno chiuso il punto nascita di Termoli, per noi questa è un'azione gravissima, la riteniamo politicamente attribuibile alla ministra Grillo”.
“Ho fatto presente alla Conferenza delle Regioni – afferma Toma - che avevamo un accordo con il Ministero della Salute perché dovevamo discutere ai tavoli tematici per il Patto per la salute tante tematiche, una di queste riguardava i commissariamenti e un'altra erano appunto i punti nascita, tema che era a cuore
della Regione Molise, ma anche della Lombardia e dell'Emilia Romagna. Io nel frattempo, nel rispetto della leale collaborazione, ho aspettato di discutere di questo tema ai tavoli, ma intanto che aspettavamo il ministro ha chiuso il punto ...

+T -T
Istat: calo demografico record, rallentato dai cittadini stranieri

Iscritti in anagrafe per nascita solo 439.747 bambini, il minimo storico dall’Unità d’Italia

(Regioni.it 3645 - 03/07/2019) “Continua il calo delle nascite in atto dal 2008. Già a partire dal 2015 il numero di nascite è sceso sotto il mezzo milione e nel 2018 si registra un nuovo record negativo: sono stati iscritti in anagrafe per nascita solo 439.747 bambini, il minimo storico dall’Unità d’Italia. La diminuzione delle nascite è di oltre 18 mila unità rispetto al 2017 (-4,0%). Il calo si registra in tutte le ripartizioni ma è più accentuato al Centro (-5,1% rispetto all’anno precedente)”.
L’Italia è in decrescita demografica. Lo rileva l’Istat spiegando come questo declino demografico avvenga per la prima volta negli ultimi 90 anni. Fenomeno che viene rallentato solo dalla crescita dei cittadini stranieri.
La popolazione italiana scende, al 31 dicembre 2018, a 55 milioni e 104mila, 235mila in meno rispetto al 2017.
La diminuzione delle nascite nel 2018 è di oltre 18mila ...
Regioni.it

Il periodico telematico a carattere informativo plurisettimanale “Regioni.it” è curato dall’Ufficio Stampa del CINSEDO nell’ambito delle attività di comunicazione e informazione della Segreteria della Conferenza delle Regioni e delle Province autonome

Proprietario ed Editore: Cinsedo - Centro Interregionale Studi e Documentazione
Direttore responsabile: Stefano Mirabelli
Capo redattore: Giuseppe Schifini
Redazione: tel. 064888291 - fax 064881762 - email redazione@regioni.it
via Parigi, 11 - 00185 - Roma
Progetto grafico: Stefano Mirabelli, Giuseppe Schifini
Registrazione r.s. Tribunale Roma n. 106, 17/03/03

Conferenza Stato-Regioni
Conferenza Stato-Regioni

Conferenza delle Regioni e Province autonome
Conferenza delle Regioni

Conferenza Unificata (Stato-Regioni-Enti locali)
Conferenza Unificata



Go To Top