Header
Header
Header
         

Regioni.it

n. 3647 - venerdì 5 luglio 2019

Sommario
- Autonomia differenziata: Bonaccini, importante la cancellazione del riferimento alla spesa media
- Autonomia: Fontana, "ce ne vorrebbe di più"
- Politiche di coesione post 2020: al via l'8 luglio la Summer School del Cinsedo
- Edilizia residenziale sociale: osservazioni sul programma integrato
- Agrumeti caratteristici: raccomandazioni rispetto alla nuova stesura del decreto
- P.A. : osservazioni su direttiva pari opportunità e ruolo Comitati Unici di Garanzia

+T -T
Autonomia: Fontana, "ce ne vorrebbe di più"

Oliverio: Mezzogiorno in "condizioni di marginalità"

(Regioni.it 3647 - 05/07/2019) Più autonomia per aiutare il rilancio del territori, non per spaccare o dividere il Paese. Lo ha ripetuto il presidente della Regione Lombardia, Attilio Fontana alla XIX conferenza nazionale dei Piccoli Comuni organizzata dall'Anci. "Come Regione abbiamo sempre guardato con attenzione e interesse a queste realtà - ha aggiunto -: la prima legge per i piccoli comuni è del 2004 e ora abbiamo istituito l'assessore ai piccoli comuni". Fontana ha ribadito che quelli passati sono stati anni di grandi sofferenza e, ricollegandosi a quanto detto nel suo intervento dal ministro Fraccaro sul fallimento delle politiche di austerità, ha ricordato: "noi sindaci lo gridavamo ad alta voce che avrebbero strozzato l'economia. Non è ancora il periodo ottimale - ha aggiunto - ma i provvedimenti presi vanno nella direzione che ci interessa. Resta da superare il nodo dell'autonomia: ce ne vorrebbe di più per prendere decisioni più importanti - ha concluso - con tutto vantaggio per le amministrazioni locali, per i comuni per tutti quelli che hanno amore per il proprio territorio che vogliono destinare tanto impegno, hanno il coraggio di prendere delle decisioni e mettono la loro faccia e danno risposte ai cittadini, il vero valore dei comuni che dobbiamo tutelare a tutti i costi".
Il Presidente della Regione Calabria, Mario Oliverio, intervenuto ad un dibattito organizzato da Confartigianato a Lamezia Terme (Catanzaro).  "In questa fase il Mezzogiorno vive una condizione di marginalità nelle politiche nazionali. L'attenzione sul Mezzogiorno è calata notevolmente, anzi dico che il Mezzogiorno non è nell'agenda del governo. Parlo di fatti, di concretezza, non faccio valutazioni pregiudiziali o fatte con gli occhiali dell'appartenenza. Parlo in qualità di presidente della Regione, il cui ruolo deve prescindere dall'appartenenza e dev'essere obiettivamente svolto. Per quanto riguarda gli investimenti, siamo in presenza - ha spiegato il Presidente - di un'assoluta flessione, e anche gli investimenti programmati non sono sul binario della cantierizzazione. C'e' un congelamento anche dei programmi già definiti".
Secondo Oliverio, inoltre, sono  sbagliate e dannose "la discussione e l'impostazione che si stanno sviluppando circa gli interventi nel Sud: penso a esempio che c'è una forte tendenza a recuperare un'impostazione assistenzialistica, tra l'altro nemmeno compatibile con le risorse disponibili con gli orientamenti dell'Unione europea. E c'è una forte contrazione negli investimenti. Ad esempio, il credito d'imposta, che è uno strumento importante, viene totalmente coperto con risorse regionali anche se è gestito dalle amministrazioni centrali.
Credo che tutto questo - ha concluso il presidente della Regione Calabria - sia un errore per il Paese, perché investire sul Sud e investire per alimentare l'economia produttiva e la riqualificazione ambientale del Sud significa investire su una risorsa nell'interesse del Paese".
ANSA: Autonomia: Fontana, ne serve di più per rilanciare territori

 AGI: Autonomia: Oliverio, "Discussione pericolosa e miope"
 


( red / 05.07.19 )
Regioni.it

Il periodico telematico a carattere informativo plurisettimanale “Regioni.it” è curato dall’Ufficio Stampa del CINSEDO nell’ambito delle attività di comunicazione e informazione della Segreteria della Conferenza delle Regioni e delle Province autonome

Proprietario ed Editore: Cinsedo - Centro Interregionale Studi e Documentazione
Direttore responsabile: Stefano Mirabelli
Capo redattore: Giuseppe Schifini
Redazione: tel. 064888291 - fax 064881762 - email redazione@regioni.it
via Parigi, 11 - 00185 - Roma
Progetto grafico: Stefano Mirabelli, Giuseppe Schifini
Registrazione r.s. Tribunale Roma n. 106, 17/03/03

Conferenza Stato-Regioni
Conferenza Stato-Regioni

Conferenza delle Regioni e Province autonome
Conferenza delle Regioni

Conferenza Unificata (Stato-Regioni-Enti locali)
Conferenza Unificata



Go To Top