Header
Header
Header
         

Regioni.it

n. 3648 - lunedì 8 luglio 2019

Sommario
- Autonomia differenziata: riunione a Palazzo Chigi, altro rinvio
- Politiche di coesione post 2020: al via la Summer School Cinsedo
- Imballaggi: audizione delegazione Conferenza delle Regioni il 9 luglio
- Produzione latte e carne: raccomandazioni sul programma controlli delle associazioni
- Turismo: ordine del giorno su banca dati strutture ricettive
- Autonomia differenziata: Stefani, compiuti passi avanti

Documento della Conferenza delle Regioni del 20 giugno

+T -T
Turismo: ordine del giorno su banca dati strutture ricettive

(Regioni.it 3648 - 08/07/2019) Nel Decreto legge sulla crescita, durante l'iter parlamentare per la conversione in legge, è stata inserita una norma che istituisce una apposita banca dati delle strutture ricettive nonché degli immobili destinati alle locazioni brevi presenti nel territorio nazionale, identificati mediante un codice alfanumerico, di seguito denominato « codice identificativo »
Ma le Regioni hanno da tempo predisposto le banche dati delle strutture ricettive nell’Ambito di un Accordo di programma con il Ministero e, conseguentemente, molte di esse hanno disciplinato o stanno disciplinando e applicando specifici codici identificativi. Per questo la Conferenza delle Regioni, nella riunione del 20 giugno, ha approvato un  Ordine del giorno (consegnato al Governo durante la Conferenza Stato-Regioni) con cui si chiede al Governo di introdurre nel prossimo provvedimento utile la previsione che il decreto del Ministero delle politiche agricole alimentari, forestali e del turismo sia adottato d’intesa con la Conferenza Stato-Regioni.
Si riporta di seguito il testo dell'ordine del giorno
Ordine del giorno in merito all’attuazione dell’articolo 13 quater della legge n. 58 del 2019 in materia di locazioni brevi e attività ricettive
La Conferenza delle Regioni e delle Province autonome
premesso che:
in sede di conversione in legge con modificazioni, del decreto-legge 30 aprile 2019, n. 34, recante misure urgenti di crescita economica e per la risoluzione di specifiche situazioni di crisi, è stato introdotto l’articolo 13-quater il cui comma 4 istituisce una apposita banca dati delle strutture ricettive nonché degli immobili destinati alle locazioni brevi ai sensi dell'articolo 4 del decreto-legge 24 aprile 2017, n. 50, convertito, con modificazioni, dalla legge 21 giugno 2017, n. 96, presenti nel territorio nazionale, identificati mediante un codice alfanumerico, di seguito denominato « codice identificativo », da utilizzare in ogni comunicazione inerente all'offerta e alla promozione dei servizi all'utenza;
il successivo comma 5 prevede un decreto del Ministero delle politiche agricole alimentari, forestali e del turismo, da adottare entro trenta giorni dalla data di entrata in vigore della legge di conversione del presente decreto, mediante cui si stabiliscono le caratteristiche del codice alfanumerico;
le Regioni e le Province autonome hanno da tempo predisposto le banche dati delle strutture ricettive nell’Ambito di un Accordo di programma con il Ministero e, conseguentemente, molte di esse hanno disciplinato o stanno disciplinando e applicando i codici identificativi, anche in base della sentenza della Corte costituzionale n. 84 del 2019 che ha sancito la loro competenza a disciplinare tali aspetti;
chiede al Governo
di introdurre nel prossimo provvedimento utile la previsione che il decreto del Ministero delle politiche agricole alimentari, forestali e del turismo sia adottato d’intesa con la Conferenza permanente per i rapporti tra lo Stato, le Regioni e le Province autonome di Trento e di Bolzano, ovvero, qualora i tempi non lo consentano, di coinvolgere comunque le Regioni e le Province autonome nella definizione dei provvedimenti attuativi tenuto conto delle competenze che la Costituzione loro attribuisce in materia di Turismo.



( red / 08.07.19 )
Regioni.it

Il periodico telematico a carattere informativo plurisettimanale “Regioni.it” è curato dall’Ufficio Stampa del CINSEDO nell’ambito delle attività di comunicazione e informazione della Segreteria della Conferenza delle Regioni e delle Province autonome

Proprietario ed Editore: Cinsedo - Centro Interregionale Studi e Documentazione
Direttore responsabile: Stefano Mirabelli
Capo redattore: Giuseppe Schifini
Redazione: tel. 064888291 - fax 064881762 - email redazione@regioni.it
via Parigi, 11 - 00185 - Roma
Progetto grafico: Stefano Mirabelli, Giuseppe Schifini
Registrazione r.s. Tribunale Roma n. 106, 17/03/03

Conferenza Stato-Regioni
Conferenza Stato-Regioni

Conferenza delle Regioni e Province autonome
Conferenza delle Regioni

Conferenza Unificata (Stato-Regioni-Enti locali)
Conferenza Unificata



Go To Top