Header
Header
Header
         

Regioni.it

n. 3650 - mercoledì 10 luglio 2019

Sommario
- Polizia locale: posizione sulle proposte di legge in discussione alla Camera
- Autonomia: Audizione dell'Ufficio parlamentare di bilancio
- Agenda Digitale: verso il Single digital gateway, organizzazione interna per il gruppo di lavoro
- Grillo: in sanità serve infrastruttura digitale nazionale
- Appalti pubblici: una piattaforma unica per la trasparenza
- Le novità del Decreto "sblocca cantieri" in un seminario di approfondimento il 17 luglio

+T -T
Appalti pubblici: una piattaforma unica per la trasparenza

(Regioni.it 3650 - 10/07/2019) Il 1° luglio si è concretizzata la cooperazione tra il portale nazionale Servizio Contratti Pubblici (SCP) del Ministero delle infrastrutture e trasporti, per la pubblicità delle gare e dei programmi di lavori, beni e servizi, e gli analoghi sistemi informativi realizzati dalle Regioni e dalle Province autonome. L'avvio della piattaforma www.serviziocontrattipubblici.it può infatti essere considerata come un un tangibile esempio di cooperazione istituzionale tra Stato e Regioni al servizio dei cittadini, imprese e pubbliche amministrazioni, del resto lo stesso Codice dei contratti pubblici ha assegnato un ruolo determinante alla collaborazione tra il Ministero e le Regioni, esercitata proprio attraverso il Servizio Contratti Pubblici.
La realizzazione di un “portale unico” è stata possibile  grazie alla collaborazione tra il Ministero delle infrastrutture e trasporti, gli Osservatori regionali dei contratti e la Conferenza delle Regioni e delle Province autonome che si è avvalsa del supporto di Itaca (l'istituto per la trasparenza degli appalti e la compatibilità ambientale).
L’obiettivo è quello di dare pieno adempimento agli obblighi informativi e di pubblicità degli atti previsti dal Codice dei contratti per quanto attiene la programmazione di lavori, servizi e forniture, la pubblicazione dei bandi, avvisi ed esiti di gara, la rilevazione ed il monitoraggio delle opere incompiute.
Il servizio è anche un supporto tecnico giuridico per tutte le stazioni appaltanti rispetto alla corretta applicazione della normativa di settore. L'ottica è qualla di garantire trasparenza in un settore strategico della nostra economia, ma anche una maggiore qualità ed efficienza delle attività delle amministrazioni aggiudicatrici nella delicata gestione delle procedure di gara ed esecuzione dei contratti pubblici. Più in generale il traguardo è quello di ottimizzare l’utilizzo di risorse umane e strumentali - finalizzate alla fruizione di un servizio strategico per il nostro Paese - e di perseguire un contenimento dei costi.
Il Sistema a rete SCP consentirà infatti:
- di semplificare l’attività delle stazioni appaltanti relativamente agli obblighi informativi previsti dal Codice dei contratti pubblici;
- di facilitare l’accesso ai dati relativi ai bandi, avvisi ed esiti di gara, nonché alla programmazione di lavori, beni e servizi delle amministrazioni, assicurandone la massima trasparenza;
- di rendere più efficaci gli strumenti di analisi e di valutazione delle politiche pubbliche sugli investimenti.
L’attività del Servizio viene erogata attraverso una piattaforma informatica che può essere utilizzata indistintamente e gratuitamente dalla collettività. L’organizzazione di SCP è articolata in ambito nazionale e regionale in coerenza con il principio di unicità dell’invio secondo il quale ciascun dato è fornito una sola volta a un solo sistema informativo, non potendo essere richiesto da altri sistemi o banche dati, ma è reso disponibile dal sistema informativo ricevente.
La piattaforma nazionale SCP e i sistemi informativi regionali saranno interconnessi tramite cooperazione applicativa, costituendo una rete di sistemi che consentirà alle stazioni appaltanti, operatori economici e cittadini, di poter utilizzare i servizi erogati accedendo liberamente dai punti di contatto organizzati sul territorio nazionale.

 

 



( red / 10.07.19 )
Regioni.it

Il periodico telematico a carattere informativo plurisettimanale “Regioni.it” è curato dall’Ufficio Stampa del CINSEDO nell’ambito delle attività di comunicazione e informazione della Segreteria della Conferenza delle Regioni e delle Province autonome

Proprietario ed Editore: Cinsedo - Centro Interregionale Studi e Documentazione
Direttore responsabile: Stefano Mirabelli
Capo redattore: Giuseppe Schifini
Redazione: tel. 064888291 - fax 064881762 - email redazione@regioni.it
via Parigi, 11 - 00185 - Roma
Progetto grafico: Stefano Mirabelli, Giuseppe Schifini
Registrazione r.s. Tribunale Roma n. 106, 17/03/03

Conferenza Stato-Regioni
Conferenza Stato-Regioni

Conferenza delle Regioni e Province autonome
Conferenza delle Regioni

Conferenza Unificata (Stato-Regioni-Enti locali)
Conferenza Unificata



Go To Top