Header
Header
Header
         

Regioni.it

n. 3651 - giovedì 11 luglio 2019

Sommario
- Bonaccini, Venturi: firmato il contratto ricerca sanitaria
- Bonavitacola: Cabina di Regia “Strategia Italia” è stata costruttiva
- Ancora discussioni su Regioni e Autonomia
- De Luca: bando lavoro per 3mila persone
- Fedriga in audizione parlamentare sul fenomeno migratorio
- Ue: Rossi sulle prime linee dell'agenda 2020-2027

+T -T
Ue: Rossi sulle prime linee dell'agenda 2020-2027

(Regioni.it 3651 - 11/07/2019) “Dovremmo chiedere all'Europa un solo tipo di flessibilità: quella per gli investimenti”, afferma il presidente della regione Toscana, Enrico Rossi.
“I tema del Paese è la produttività, che potrebbe essere il vero terreno di discussione con la Commissione Ue”.
Rossi inoltre commentato il documento presentato al Comitato delle Regioni e che comincia a tracciare le prime linee dell'agenda 2020-2027, che definisce “i temi che saranno al centro dei prossimi sette anni dei fondi di coesione. Gli spunti sono interessanti. Credo che il tema della libertà si debba coniugare con quello della protezione delle persone, perchè non solo c'è da regolare il tema dei dati personali, attraverso la costruzione di agenzie, anche a livello locale, che tutelino le informazioni e i dati di cittadini e imprese, ma che sappiano anche combattere le fake news che creano sbandamenti notevoli nell'opinione pubblica con effetti negativi sulla libertà di informazione".
“L'altro tema importante per l'agenda che delinea il futuro dell'Europa - prosegue Rossi - è quello di trovare il modo di declinare in termini di integrazione, la difesa delle libertà individuali e dello stato di diritto previste anche dall'articolo 2 del Trattato di Maastricht. Questo tema, che poi è il tema dei migranti, può costituire un'opportunità per il futuro dell'Europa, ma anche per quello dell'Italia e della Toscana, anche data la crisi demografica attuale".
“La scelta di fondo rileva Rossi - è quella fra voler continuare ad essere una società aperta anche per il futuro, oppure diventare una società che si chiude nei confini nazionali, dove si alzano barriere, dove la costruzione dell'Europa la facciamo diventare la costruzione di una fortezza assediata”.
Un altro compito dell'Europa “è quello di mettere in sicurezza persone e territori, sempre più fragili a causa del cambiamento del clima. Dovremo quindi usare bene i fondi, con interventi che aumentino la sicurezza e prevengano le catastrofi, ma anche per allargare la base economica e potenziare lo sviluppo, sia investendo nell'innovazione che sul capitale umano - dichiara Rossi - E poi, ancora, puntare con forza sull'economia circolare, così come indicato dalla stessa Commissione europea”.


( gs / 11.07.19 )
Regioni.it

Il periodico telematico a carattere informativo plurisettimanale “Regioni.it” è curato dall’Ufficio Stampa del CINSEDO nell’ambito delle attività di comunicazione e informazione della Segreteria della Conferenza delle Regioni e delle Province autonome

Proprietario ed Editore: Cinsedo - Centro Interregionale Studi e Documentazione
Direttore responsabile: Stefano Mirabelli
Capo redattore: Giuseppe Schifini
Redazione: tel. 064888291 - fax 064881762 - email redazione@regioni.it
via Parigi, 11 - 00185 - Roma
Progetto grafico: Stefano Mirabelli, Giuseppe Schifini
Registrazione r.s. Tribunale Roma n. 106, 17/03/03

Conferenza Stato-Regioni
Conferenza Stato-Regioni

Conferenza delle Regioni e Province autonome
Conferenza delle Regioni

Conferenza Unificata (Stato-Regioni-Enti locali)
Conferenza Unificata



Go To Top