Header
Header
Header
         

Regioni.it

n. 3658 - martedì 23 luglio 2019

Sommario
- Contratto dei medici del servizio sanitario: si lavora per l'intesa sul rinnovo
- Reddito di Cittadinanza: Grieco, da Di Maio rassicurazioni su decreti per potenziare i CPI
- La Governance economica europea e le raccomandazioni per l'Italia
- Navigator: botta e risposta Di Maio-De Luca
- Umbria: presentato il rapporto sul riordino territoriale
- Fontana: la Lombardia andrà comunque avanti alla sua velocità

+T -T
Fontana: la Lombardia andrà comunque avanti alla sua velocità

Intervista informale, "a tavola", nella sede della Regione

(Regioni.it 3658 - 23/07/2019) Prosegue la serie di interviste con i Presidenti delle Regioni, in colloqui a tavola fra il serio ed il faceto, realizzate da Repubblica.it per le Guide de L'Espresso. Dopo Stefano Bonaccini (Emilia-Romagna) e Giovanni Toti (Regione Liguria) è la volta del Presidente della Lombardia, Attilio Fontana. Ma l'intervista a tavola, questa volta, si svolge in ufficio dove "Pranzo ogni volta che non sono fuori per impegni istituzionali. Tra questo tavolo e il piccolo cucinino qui accanto. Una fetta di salame di Varzi, o di bresaola della Valtellina, un boccone di grana Padano e sono contento". L'occasione fa del Presidente quasi lo sponsor delle eccellenze del patrimonio gastronomici lombardo. Del resto lo stesso Attilio Fontana ricorda che "Recentemente è stato seduto proprio lì, il premier Giuseppe Conte, che ha molto apprezzato un simile spuntino, trattenendosi un poco più del tempo dovuto".
Attilio Fontana si racconta entrando nel merito della propria quotidianità di presidente della Lombardia nella sede della Regione, il grattacielo con il simbolo della Rosa Camuna e risponde alle domande nella terrazza del 38 piano da dove si ammira davvero un panorama a 360 gradi sul territorio lombardo.
Naturalmente il "primo piatto" è costituito dal tema caldo della richiesta di auronomia differenziata. Si tratta, spiega Fontana di un'Autonomia virtuosa, da cui non si può più rescindere. "Ma se qualcuno continua non voler capire, la Lombardia andrà comunque avanti alla sua velocità anche se altri rimarranno indietro". E alla domanda " ma salire così in alto comporta il rischio di cadere rovinosamente?". arriva una risposta pacata, ma ferma: "Non si deve cadere, tutto qua. Ci si può far male anche a cadere da molto più in basso". Poi un'altra rifelssione, quasi a bassa voce, "Il tempo non deve impossessarsi delle nostre decisioni, è necessario riflettere per scegliere al meglio. La concretezza è un valore quotidiano, se credi nelle scelte che porti avanti, i risultati si vedono".
Poi lo sguardo di ferma sul panorama: "Da quassù si intravede anche Varese, dove sei stato sindaco per dieci anni..."
"Quando la giornata è davvero limpida è possibile. Aver fatto il sindaco aiuta molto nel guidare la Regione, mi ha messo di fronte a problemi concreti e a interventi altrettanto reali per risolverli. E poi il contatto con la gente, per ascoltare, capire e raccogliere sia le soddisfazioni come le critiche".
Il secondo piatto è di quelli che danno soddisfazione: la vittoria della candidatura Milano-Cortina per le olimpiadi invernali 2026: "Un grande risultato che abbiamo ottenuto con un lavoro di squadra. Ringrazio il Coni, le nostre campionesse olimpiche e tutte le autorità presenti. In particolare il sottosegretario Giorgetti, perché all'inizio il governo non aveva fiducia nella nostra candidatura. Ciascuno, nel proprio ruolo, è stato fondamentale nel cogliere l'obiettivo, un grande successo corale, un'emozione che auguro a tutti di vivere almeno una volta nella vita".
La chiacchierata consente di all'intrevistatore di conoscere anche la struttura di cui si avvale Fontana. Con lui, durante l'intervista, il capo segreteria Giulia Martinelli, Sabrina Loi, rapporti con la stampa e il portavoce Paolo Sensale. "Nello staff del presidente una grande maggioranza di donne" sottolinea Giulia Martinelli ."Alla faccia di chi mi dava del maschilista" chiosa Fontana che poi si lasviaandare ad un complimento non di rito: "Sono pochi, ma lavorano come fossero molti di più".


Dal sito di Repubblica.it / Le Guide dell'Espresso
A tavola con... Attilio Fontana. Dall'autonomia alle Olimpiadi

Le precedenti interviste nell'archivio di Regioni.it:

mercoledì 3 aprile 2019: Toti: non fermarsi su ricette del passato, cercare soluzioni nuove


 



( red / 23.07.19 )
Regioni.it

Il periodico telematico a carattere informativo plurisettimanale “Regioni.it” è curato dall’Ufficio Stampa del CINSEDO nell’ambito delle attività di comunicazione e informazione della Segreteria della Conferenza delle Regioni e delle Province autonome

Proprietario ed Editore: Cinsedo - Centro Interregionale Studi e Documentazione
Direttore responsabile: Stefano Mirabelli
Capo redattore: Giuseppe Schifini
Redazione: tel. 064888291 - fax 064881762 - email redazione@regioni.it
via Parigi, 11 - 00185 - Roma
Progetto grafico: Stefano Mirabelli, Giuseppe Schifini
Registrazione r.s. Tribunale Roma n. 106, 17/03/03

Conferenza Stato-Regioni
Conferenza Stato-Regioni

Conferenza delle Regioni e Province autonome
Conferenza delle Regioni

Conferenza Unificata (Stato-Regioni-Enti locali)
Conferenza Unificata



Go To Top