Header
Header
Header
         

Regioni.it

n. 3689 - giovedì 26 settembre 2019

Sommario
- Emergenza medici: Bonaccini spiega le proposte delle Regioni
- Boccia: tutte le Regioni facciano domanda per l'autonomia differenziata
- Autonomia differenziata: Bonaccini ringrazia Boccia, definito un percorso chiaro
- Agricoltura: Regioni incontrano Ministra Bellanova, "disponibilità ad un lavoro condiviso"
- Incontro con Boccia sull'autonomia: Zaia, Fontana, Fedriga e Fugatti
- Autonomia: Emiliano, Bardi, Rossi e Marsilio dopo il confronto con Boccia

+T -T
Agricoltura: Regioni incontrano Ministra Bellanova, "disponibilità ad un lavoro condiviso"

(Regioni.it 3689 - 26/09/2019) Il Presidente della Regione Puglia Michele Emiliano ha partecipato oggi a Roma, nella sede del Ministero dell’Agricoltura, all’incontro convocato dalla Ministra Teresa Bellanova per affrontare il tema dei negoziati a livello europeo sulla riforma della politica agricola comune e sulla revisione del quadro finanziario pluriennale per il periodo post 2020.  “La Regione Puglia - ha detto Emiliano al termine dell’incontro - presiede la commissione Agricoltura della Conferenza delle Regioni, un ruolo di grande responsabilità. Oggetto della riunione odierna era la politica comunitaria per l'agricoltura italiana. Con la Brexit, l'uscita dalla Gran Bretagna, c'è una proposta di forte riduzione del cosiddetto secondo pilastro della PAC, la politica agricola comunitaria, che preoccupa moltissimo l'Italia e che noi consideriamo non accettabile. La riunione aveva anche l'oggetto di far conoscere agli assessori all'agricoltura delle regioni il neo ministro e anche augurarle buon lavoro assieme ad una breve carrellata delle problematiche principali. Purtroppo la globalizzazione dell'economia e degli scambi stanno provocando danni enormi:  come in Puglia è arrivata la xylella, una malattia che viene dal Sud America, così nel nord è arrivata la cimice asiatica che ha distrutto migliaia e migliaia di ettari di frutteti. Questo è un fatto gravissimo, che tutti abbiamo condiviso, che può essere prevenuto solo attraverso istituti di studio, di osservazione e di previsione di ciò che rischia di accadere, che siano ancora più efficienti e pronti di quelli attuali”.
"Assoluta disponibilità a un lavoro condiviso nel pieno rispetto della reciproca autonomia; incontri mensili per ottimizzare il confronto sui temi; bando alla logica emergenziale a vantaggio della definizione di piani di interventi concreti e rigorosi." Questa la sintesi - contenuta in una nota del Mipaaf - dell'incontro che oggi gli assessori all'agricoltura, coordinati dal presidente della Puglia Emiliano - hanno avuto con la Ministra Bellanova, cpon diversi punti ll'ordine del giorno: Politica Agricola Comune, revisione del Quadro finanziario poliennale per il periodo post 2020, emergenza cimice asiatica.
"Dalla qualità delle scelte che saremo capaci di assumere", ha proseguito la Ministra Bellanova prima di entrare nel vivo del confronto, "dipende non la nostra fortuna personale ma la qualità della vita di aziende, lavoratori, cittadini. Per questo chiedo a tutti noi di lasciare perdere le polemiche per concentrarci sul lavoro da fare. E' tanto, ed esige soluzioni. E ovviamente non partiamo da zero". Sul tema Bilancio post 2020, Bellanova ha dunque affermato: "le nostre priorità sono due: recuperare i tagli ipotizzati in particolare sullo sviluppo rurale; disinnescare la "mina" convergenza esterna, che comporterebbe ulteriori tagli ai pagamenti diretti. Abbiamo già colto segnali positivi anche nell'informale di Helsinki, la conferma dovremmo averla nelle prossime settimane in vista del Vertice di metà ottobre. La Pac post 2020 deve saper riconoscere le differenze delle agricolture europee, territorio per territorio. Per questo voglio attivarmi a Bruxelles perché l'agricoltura mediterranea sia non solo rispettata ma valorizzata. Sono convinta che sostenibilità ambientale ed economica devono andare di pari passo, a maggior ragione considerato il ruolo dell'agricoltura nel contrasto all'emergenza climatica. Il mio pensiero è noto, non possiamo pensare di penalizzare l'agricoltura e gli agricoltori se vogliamo farne un settore realmente attrattivo e portatore di futuro. Tema cui si collega l'etichettatura: insistere per valorizzare sempre più e meglio a livello commerciale i prodotti agricoli ottenuti con regole produttive più rigorose. Il Piano strategico nazionale previsto dalla bozza di riforma, infine, dovrà essere un'occasione da costruire insieme". Su questo la Ministra ha sollecitato una proposta unitaria: "se è chiaro a tutti che indietro non si torna, è necessario definire il punto di equilibrio; non possiamo continuare a dire no senza una contro proposta, né rischiare un negoziato dove non siano chiare la nostra posizione e le soluzioni che avanziamo".
Dal punto di vista tecnico sul negoziato sono stati evidenziati i progressi importanti su questioni strategiche: agricoltore attivo, semplificazione, sostegno redistributivo, capping, piccoli agricoltori, disciplina finanziaria e interventi settoriali, in particolare sull'olio di oliva. Rimangono ancora da affrontare problemi-chiave come la nuova architettura verde, su cui l'attenzione politica sta crescendo continuamente.
Quindi, emergenza cimice asiatica: "Abbiamo ben chiaro", ha concluso la Ministra Bellanova, "la gravità del problema e il danno che significa. Le nostre strutture sono a disposizione per costruire le azioni comuni necessarie. Questa non è una emergenza regionale ma nazionale ed europea, e per questo intendo discuterne anche a Bruxelles. Garantisco fin d'ora grande attenzione e massimo impegno".

Dal canale YouTube di Regioni.it:
Agricoltura: Emiliano, confronto Regioni con la ministra Bellanova




( red / 26.09.19 )
Regioni.it

Il periodico telematico a carattere informativo plurisettimanale “Regioni.it” è curato dall’Ufficio Stampa del CINSEDO nell’ambito delle attività di comunicazione e informazione della Segreteria della Conferenza delle Regioni e delle Province autonome

Proprietario ed Editore: Cinsedo - Centro Interregionale Studi e Documentazione
Direttore responsabile: Stefano Mirabelli
Capo redattore: Giuseppe Schifini
Redazione: tel. 064888291 - fax 064881762 - email redazione@regioni.it
via Parigi, 11 - 00185 - Roma
Progetto grafico: Stefano Mirabelli, Giuseppe Schifini
Registrazione r.s. Tribunale Roma n. 106, 17/03/03

Conferenza Stato-Regioni
Conferenza Stato-Regioni

Conferenza delle Regioni e Province autonome
Conferenza delle Regioni

Conferenza Unificata (Stato-Regioni-Enti locali)
Conferenza Unificata



Go To Top