Header
Header
Header
         

Regioni.it

n. 3691 - lunedì 30 settembre 2019

Sommario
- Elezioni regionali in Umbria: 8 i candidati alla Presidenza
- Speranza su programma Governo, Lea e carenza medici
- Manovra: Gualtieri, non verranno fatti tagli su scuola, sanità e università
- Istat: stato della salute nelle regioni italiane nel decennio 2005-2015
- Legge elettorale: depositato quesito per il referendum sulla quota proporzionale
- Cgia di Mestre presenta studio su fisco e redditi a livello territoriale

+T -T
Elezioni regionali in Umbria: 8 i candidati alla Presidenza

(Regioni.it 3691 - 30/09/2019) Sono 8 le candidature a Presidente della Regione Umbria depositate al Tribunale di Perugia, mentre le liste presentate, collegate ai candidati Presidenti, sono in totale 19.
I candidati presidenti che si fronteggerrano nelle elezioni regionali del prossimo 27 ottobre sono: Vincenzo Bianconi, Emiliano Camuzzi, Martina Carletti, Giuseppe Cirillo, Antonio Pappalardo, Claudio Ricci, Rossano Rubicondi, Donatella Tesei.
- Vincenzo Bianconi è sostenuto dalle seguenti cinque liste: Partito Democratico; Movimento 5 Stelle; Bianconi per l’Umbria;  Europa Verde; Sinistra Civica Verde.
- Emiliano Camuzzi è sostenuto dalle seguenti due liste: Potere al popolo; Pci.
- Martina Carletti è sostenuta dalla lista: Riconquistare l’Italia.
- Giuseppe Cirillo è sostenuto dalla lista: Partito delle buone maniere.
- Antonio Pappalardo è sostenuto dalla lista: Gilet arancioni.
- Claudio Ricci è sostenuto dalle seguenti tre liste: Ricci Presidente, ...

+T -T
Speranza su programma Governo, Lea e carenza medici

Emergenza medici: intendiamo sederci a un tavolo con tutti i soggetti della Sanità

(Regioni.it 3691 - 30/09/2019) "Credo che il programma del governo sia la Costituzione, - afferma il ministro della Salute, Roberto Speranza - l'articolo 32 è molto chiaro e molto netto: dice che la salute è un diritto fondamentale dell'individuo e un interesse della collettività. Penso che questo è il faro che ci deve guidare. Questo significa - aggiunge - provare ad offrire servizi di livello alto in tutto il territorio nazionale. Questo è il nostro obiettivo, su questo dobbiamo lavorare. Purtroppo – rileva Speranza - oggi nel Paese ci sono differenze molto significative tra i sistemi regionali. Noi dobbiamo lavorare perché la qualità sia alta dappertutto e perché i servizi che offriamo ai cittadini siano servizi adeguati alle domande che vengono espresse".
L’obiettivo è quello di avere un sistema efficace in tutte le Regioni, anche attraverso il monitoraggio dei livelli essenziali di assistenza, quindi Speranza ...

+T -T
Manovra: Gualtieri, non verranno fatti tagli su scuola, sanità e università

(Regioni.it 3691 - 30/09/2019) All'ordine del gionro del Consiglio dei Ministri - convocato per il 30 settembre . c'è la nota di aggioramnento al Def (Nadef) in vista della prossima legge di Bilancio. Una manovra che - secondo le prime anticipazioni fornite dal ministro dell'Economia, Roberto Gualtieri - conterrà anche un grande fondo ad hoc per investimenti 'green'.
"Vogliamo essere ambiziosi ed affrontare i grandi nodi infrastrutturali del nostro Paese come la sfida del cambiamento climatico" ha detto il Ministro rivelando di aver già parlato in sede Ecofin della necessita' di scorporare tali investimenti dai calcoli europei. La grande partita infatti che si sta consumando e' quella di dove porre l'asticella del rapporto deficit/Pil, che è uno dei parametri più delicati per il rispetto delle regole europee. Il Governo punterebbe a chiedere a Bruxelles una maggiore flessibilita' e alzare l'asticella al 2,2% ma non e' escluso che nel negoziato con la Ue ...

+T -T
Istat: stato della salute nelle regioni italiane nel decennio 2005-2015

(Regioni.it 3691 - 30/09/2019) "Lo stato di salute della popolazione nelle Regioni italiane e la sua evoluzione nell’arco del decennio 2005-2015" è al centro di un volume pubblicato dall'Istat e reso noto il 24 settembre. Il quadro descrittivo offerto si basa su una selezione ristretta di indicatori, individuati per tracciare una sintesi chiara ed efficace e descrivere le fondamentali diseguaglianze regionali. Per questo motivo accanto agli indicatori più diffusi, sono stati utilizzati altri dati trattati negli studi epidemiologici. "Un approccio integrato all’utilizzo di dati statistici - si legge nel sito dell'Istituto - "caratterizza sia il ricorso a fonti diverse per la costruzione degli indicatori (prevalentemente Istat e Ministero della salute) sia le scelte metodologiche che ne sono alla base".
Ne viene fuori un quadro "noto" legato, ad esempio alle buone performance di Veneto e Trentino Alto Adige, e alle difficoltà della Campania, ma anche - e questa ...

+T -T
Legge elettorale: depositato quesito per il referendum sulla quota proporzionale

La richiesta è stata approvata il 27 settembre anche dai Consigli regionali di Basilicata e Liguria

(Regioni.it 3691 - 30/09/2019) Una delegazione, guidata dal vicepresidente del Senato Roberto Calderoli (Lega), ha depositato in Cassazione il quesito per proporre un referendum sulla legge elettorale. La richiesta prevede di abrogare la parte proporzionale del Rosatellum. A sostegno i consigli regionali di Veneto, Sardegna, Lombardia, Friuli, Piemonte, Abruzzo, Liguria e Basilicata.
Le ultime due assemble regionali che hanno approvato il 27 settembre la richiesta sono state quelle della basiliocata e della Liguria.
Il Consiglio regionale della Basilicata ha approvato la proposta di referendum abrogativo avanzata dal consigliere Tommaso Coviello. Hanno votato a favore 11 consiglieri di maggioranza (Forza Italia, Lega, Idea e Bardi Presidente) mentre si sono astenuti dal voto i consiglieri del centrosinistra e i consiglieri del M5s, che durante la discussione hanno abbandonato l'aula.
La proposta di deliberazione consiliare contiene il quesito referendario, richiesto ai sensi dell'articolo 75 ...

+T -T
Cgia di Mestre presenta studio su fisco e redditi a livello territoriale

(Regioni.it 3691 - 30/09/2019) L'Ufficio studi della Cgia di Mestre esamina gli ultimi dati su fisco e reddito elaborando le informazioni pubblicate dal Ministero dell'Economia e delle Finanze.
Dall’analisi dell’Associazione Artigiani e Piccole Imprese Mestre delle dichiarazioni dei redditi del 2018 si rilevano forti differenze di reddito tra Nord e Sud: emerge come i piccoli imprenditori (ditte individuali) e i lavoratori autonomi dichiarino mediamente 37.470 euro in Trentino Alto Adige, 36.070 euro in Lombardia, 31.700 in Friuli Venezia Giulia, 31.070 euro in Veneto, 31.020 in Emilia Romagna, 28.640 euro in Piemonte e 28.630 euro in Liguria.
Il reddito medio dichiarato al fisco dagli autonomi e dai piccoli imprenditori al Sud è molto basso. Se in Campania è pari a 13.340 euro, in Puglia ammonta a 12.810 euro, in Sicilia a 12.640 euro e in Calabria solo a 6.120 euro.
Per quanto riguarda l’evasione, che è di 113 miliardi di euro all’anno, nel 2016 ...
Regioni.it

Il periodico telematico a carattere informativo plurisettimanale “Regioni.it” è curato dall’Ufficio Stampa del CINSEDO nell’ambito delle attività di comunicazione e informazione della Segreteria della Conferenza delle Regioni e delle Province autonome

Proprietario ed Editore: Cinsedo - Centro Interregionale Studi e Documentazione
Direttore responsabile: Stefano Mirabelli
Capo redattore: Giuseppe Schifini
Redazione: tel. 064888291 - fax 064881762 - email redazione@regioni.it
via Parigi, 11 - 00185 - Roma
Progetto grafico: Stefano Mirabelli, Giuseppe Schifini
Registrazione r.s. Tribunale Roma n. 106, 17/03/03

Conferenza Stato-Regioni
Conferenza Stato-Regioni

Conferenza delle Regioni e Province autonome
Conferenza delle Regioni

Conferenza Unificata (Stato-Regioni-Enti locali)
Conferenza Unificata



Go To Top