Header
Header
Header
         

Regioni.it

n. 3727 - mercoledì 20 novembre 2019

Sommario
- Mattarella: affrontare il tema dell’interdipendenza, governandone gli effetti
- Posizione sulla Manovra 2020
- Boccia: intorno ai Comuni costruiamo l'idea di autonomia differenziata del Paese
- Agricoltura: la Ministra Bellanova incontra le Regioni
- Acquisto materiale rotabile ferroviario: ordine del giorno per proroga termini
- Cittadinanzattiva: rifiuti, dati dell'Osservatorio Prezzi e Tariffe 2019

Documento della Conferenza delle Regioni del 15 novembre

+T -T
Acquisto materiale rotabile ferroviario: ordine del giorno per proroga termini

(Regioni.it 3727 - 20/11/2019) La Conferenza delle Regioni e delle Province autonome, nella riunione straordinaria del 15 novembre, ha approvato un ordine del giorno relativo alla richiesta di proroga del termine di cui all’articolo 3, comma 4, del DM 408/2017, relativo all’utilizzo delle risorse destinate all’acquisto di materiale rotabile ferroviario. Il testo (che si riporta di seguito) è stato poi inviato dal Presidente Stefano Bonaccini al Ministro per gli Affari Regionali, Francesco Boccia.
Ordine del giorno recante richiesta di proroga del termine di cui all’art. 3, co. 4, DM 408/2017, relativo all’utilizzo delle risorse destinate all’acquisto di materiale rotabile ferroviario
Le Regioni e le Province autonome,
- Visto l’art. 1, co. 866, della legge n. 208/2015 e ss.mm., ai sensi del quale è istituito un Fondo finalizzato all’acquisto diretto, anche tramite società specializzate, nonché alla riqualificazione elettrica e al miglioramento dell’efficienza energetica o al noleggio dei mezzi adibiti al trasporto pubblico locale e regionale, al quale confluiscono le risorse disponibili di cui all’art. 1, co. 83, legge n. 147/2013 e al quale sono assegnati 210 milioni di euro per ciascuno degli anni 2019 e 2020, 130 M€ per il 2021 e 90 M€ per il 2022;
- visto il DM n. 408/2017, che stabilisce le modalità e le procedure per l’utilizzo delle risorse stanziate sul Fondo e, in particolare, l’art. 3, co. 4, secondo il quale “Le risorse stanziate per il 2019, non utilizzate e/o impegnate attraverso l’emissione di ordinativi (…) per l’acquisto di materiale rotabile ferroviario (…) entro ventiquattro mesi dalla data di entrata in vigore del presente decreto, sono ripartite tra le altre Regioni”;
- visto l’art. 3, co. 5, del citato decreto, ai sensi del quale “Le risorse stanziate per gli anni 2020, 2021 e 2022, non utilizzate e/o impegnate attraverso l’emissione di ordinativi (…) effettuati non oltre il 30 aprile di ciascun anno, sono ripartite tra le altre Regioni (…)”;
- visto l’art. 4, comma 4, che ammette a finanziamento anche gli attrezzaggi con equipaggiamenti di cui all’Allegato 2 del materiale rotabile ferroviario;
- considerato che ad oggi, non tutte le Regioni hanno provveduto a stipulare il contratto di servizio con Trenitalia e non è, pertanto, possibile procedere con gli acquisti di materiale rotabile;
- considerato che è necessario ridefinire la tempistica per l’emissione degli ordinativi succitati, individuando, altresì, un unico termine per tutto il periodo considerato;
- considerato che l’acquisto degli attrezzaggi di cui all’art. 4, comma 4, è possibile anche successivamente all’acquisto del materiale rotabile;
Chiedono al Governo di:
- modificare il termine entro cui effettuare gli ordinativi di acquisto, al fine di non perdere le risorse destinate al rinnovo del parco rotabile ferroviario;
- unificare le scadenze previste per l’emissione degli ordinativi di acquisto per l’intero arco temporale di riferimento (2019-2022);
-introdurre un nuovo termine per l’acquisto degli attrezzaggi di cui all’art. 4, comma 4.
A questo scopo, le Regioni e Province autonome propongono le seguenti modifiche del DM n. 408/2017:
1. all’art. 3, riformulare il comma 4 come segue:
“4. Le risorse stanziate per le annualità dal 2019 al 2022, non utilizzate e/o impegnate attraverso l’emissione degli ordinativi da parte delle singole Regioni e/o dei soggetti di cui all’articolo 2, comma 1, del presente decreto per l’acquisto di materiale rotabile ferroviario, con le modalità di cui all’articolo 2, entro trentasei mesi dalla data di entrata in vigore del presente decreto (ovvero entro il 15 ottobre 2020), sono ripartite fra le altre Regioni tenendo conte delle quote percentuali di cui all’allegato 1 ed erogate secondo le modalità di cui al presente decreto”;
2. all’art. 3, abrogare il comma 5, in linea con la modifica proposta al comma 4;
3. all’art. 3, aggiungere un nuovo comma:
6. Le risorse destinate ai suddetti attrezzaggi dovranno essere utilizzate e/o impegnate attraverso l’emissione degli ordinativi da parte delle singole Regioni e/o dei soggetti di cui all’articolo 2 comma 1 del presente decreto, entro quarantotto mesi dalla data di entrata in vigore del presente decreto (ovvero entro il 15 ottobre 2021)”.


( red / 20.11.19 )
Regioni.it

Il periodico telematico a carattere informativo plurisettimanale “Regioni.it” è curato dall’Ufficio Stampa del CINSEDO nell’ambito delle attività di comunicazione e informazione della Segreteria della Conferenza delle Regioni e delle Province autonome

Proprietario ed Editore: Cinsedo - Centro Interregionale Studi e Documentazione
Direttore responsabile: Stefano Mirabelli
Capo redattore: Giuseppe Schifini
Redazione: tel. 064888291 - fax 064881762 - email redazione@regioni.it
via Parigi, 11 - 00185 - Roma
Progetto grafico: Stefano Mirabelli, Giuseppe Schifini
Registrazione r.s. Tribunale Roma n. 106, 17/03/03

Conferenza Stato-Regioni
Conferenza Stato-Regioni

Conferenza delle Regioni e Province autonome
Conferenza delle Regioni

Conferenza Unificata (Stato-Regioni-Enti locali)
Conferenza Unificata



Go To Top