Header
Header
Header
         

Regioni.it

n. 3741 - martedì 10 dicembre 2019

Sommario
- Catalfo: aumentano le risorse del Fondo per la disabilità e la non autosufficienza
- Rifiuti: rapporto Ispra 2019
- Agenas: decade direttore generale
- L'impresa sociale in Italia: la "fotografia" scattata dall'Isnet
- Autonomia: audizione Svimez
- Sanità: Toma, prevedere deroghe al Decreto Balduzzi

+T -T
Catalfo: aumentano le risorse del Fondo per la disabilità e la non autosufficienza

(Regioni.it 3741 - 10/12/2019) "In legge di Bilancio abbiamo aumentato le risorse del "Fondo per la disabilità e la non autosufficienza" di altri 30 milioni di euro nel 2020, portando così la sua dotazione a 80 milioni l'anno prossimo, 200 milioni nel 2021 e 300 milioni annui a decorrere dal 2022": lo afferma su Twitter la ministra del Lavoro Nunzia Catalfo a proposito del pacchetto di emendamenti presentato ieri al Senato dai relatori alla manovra di bilancio.
"Un impegno concreto - aggiunge - che si inserisce in uno spettro più ampio di interventi che vogliamo fare, come maggiori investimenti nella formazione delle persone con disabilità, una banca dati per il loro collocamento mirato, una legge quadro sulla non autosufficienza e un'altra per il riconoscimento ed il sostegno del caregiver ...

+T -T
Rifiuti: rapporto Ispra 2019

(Regioni.it 3741 - 10/12/2019) Cresce il costo della differenziata: +3,46 euro l'anno per abitante e al Centro si paga di più: 208,05 euro per abitante l'anno. Lo rileva il Rapporto Rifiuti Urbani 2019 presentato da Ispra.
Tra i dati evidenziati il fatto che gli impianti non sono al passo con le esigenze della differenziata, pochi e mal distribuiti. Il rifiuto organico è il più raccolto, ma alcune regioni sono senza impianti per trattarlo e vengono esportate all’estero 500 mila tonnellate di rifiuti.
Sono 7 le regioni italiane che superano l’obiettivo del 65% di differenziata fissato, al 2012, dalla normativa: Veneto (73,8%), Trentino Alto Adige (72,5%), Lombardia (70,7%), Marche (68,6%), Emilia Romagna (67,3%), Sardegna (67%) e Friuli Venezia Giulia (66,6%). Tra queste regioni, quelle che fanno registrare i maggiori incrementi delle percentuali di raccolta sono, nell’ordine le Marche, la Sardegna e l’Emilia Romagna.
I valori più alti di ...

+T -T
Agenas: decade direttore generale

(Regioni.it 3741 - 10/12/2019) Il direttore generale dell'Agenas, Francesco Bevere, ha ricevuto la comunicazione da parte del ministero della Salute in cui si comunica la sua decadenza da direttore generale dell'Agenzia per i servizi sanitari regionali.
Si prende atto della decisione del ministro della Salute da parte del coordinatore della Commissione Salute delle Regioni, l'assessore alla Sanità della regione Piemonte, Luigi Genesio Icardi, nonostante le diverse richieste in senso contrario fatte nei giorni scorsi: "C'è l'impegno di tutti - afferma Icardi - ad una pausa di riflessione", evitando reazioni a caldo che potrebbero mettere a rischio "il necessario dialogo e l'auspicabile collaborazione con il ministro della Salute, Roberto Speranza”.

+T -T
L'impresa sociale in Italia: la "fotografia" scattata dall'Isnet

(Regioni.it 3741 - 10/12/2019) Il XIII Rapporto dell'Osservatorio  Isnet sull'impresa sociale in Italia, è stato presentato il 10 dicembre alla Camera. Per il 2020, il 67,5% delle imprese sociali prevede una stabilità e il 23% ha un sentiment  occupazionale in crescita. Nelle ultime due edizioni l'Osservatorio Isnet ha registrato uno scenario  contraddistinto da sbalzi anche significativi degli indicatori  economici, con variazioni percentuali importanti nei valori di crescita, stabilità e diminuzione.
Uno scenario mutevole che non ha riguardato i valori legati  all'occupazione, che si confermano invece, per quasi 7 imprese su 10,  nel segno di una progressiva stabilità, con un incremento di ben 17  punti percentuali nelle ultimi 3 anni. I dati sull'occupazione sono stati arricchiti  in questa XIII edizione dell'Osservatorio, da un focus sul lavoro,  dedicato alle partnership tra aziende e imprese sociali e alle ...

+T -T
Autonomia: audizione Svimez

(Regioni.it 3741 - 10/12/2019) Per l'autonomia differenziata "il percorso costituzionalmente corretto è molto semplice, e di fatto è un po' quello recepito dall'attuale Governo”.
Lo dichiara Adriano Giannola, presidente dell'Associazione per lo sviluppo dell'industria nel Mezzogiorno (Svimez), nel corso di un'audizione alla Camera in commissione Finanze nell'ambito dell'indagine conoscitiva sui sistemi tributari delle Regioni e degli enti territoriali nella prospettiva dell'attuazione del federalismo fiscale e dell'autonomia differenziata.
"La proposta di legge quadro sull'autonomia è sicuramente un cambio di passo importante, perchè recupera e riafferma con chiarezza il percorso necessariamente da seguire per una applicazione dell'articolo 116, terzo comma, della Costituzione.
Tuttavia, un punto che rischia di indebolire l'impostazione corretta della legge quadro è che ci può essere un'approvazione delle intese prima che vengano definiti i ...

+T -T
Sanità: Toma, prevedere deroghe al Decreto Balduzzi

E gli eventuali debiti creati dai commissari nominati dal Governo siano pagati dallo Stato

(Regioni.it 3741 - 10/12/2019) ''Il Molise assieme alla Calabria, ma la cosa è stata condivisa da tutte le regioni, ha chiesto alla Conferenza delle Regioni di chiedere al Governo deroghe al Decreto Balduzzi, Dm 70/2015, per ottenere il Dea di I livello e la revisione di alcuni parametri. Tutto ciò in accordo con l'Agenas''. Lo ha detto il presidente della Regione Molise, Donato Toma, a margine del Consiglio regionale molisano dedicato proprio alla sanità. Toma ha riferito dell'esito della commissione sanità della Conferenza alla quale ha partecipato in diretta da Campobasso.
Poi il Presidente del Molise - riferendosi all'ipotesi che ''a fronte di un disavanzo del Molise di 15 mln l'anno ci sia ora un tendenziale di 60 mln''- ha aggiunto"'Ho chiesto in commissione sanità della Conferenza delle Regioni l'inserimento di una clausola per la quale gli eventuali debiti creati dai commissari nominati dal Governo saranno pagati dallo Stato, che li ha nominati, e ...
Regioni.it

Il periodico telematico a carattere informativo plurisettimanale “Regioni.it” è curato dall’Ufficio Stampa del CINSEDO nell’ambito delle attività di comunicazione e informazione della Segreteria della Conferenza delle Regioni e delle Province autonome

Proprietario ed Editore: Cinsedo - Centro Interregionale Studi e Documentazione
Direttore responsabile: Stefano Mirabelli
Capo redattore: Giuseppe Schifini
Redazione: tel. 064888291 - fax 064881762 - email redazione@regioni.it
via Parigi, 11 - 00185 - Roma
Progetto grafico: Stefano Mirabelli, Giuseppe Schifini
Registrazione r.s. Tribunale Roma n. 106, 17/03/03

Conferenza Stato-Regioni
Conferenza Stato-Regioni

Conferenza delle Regioni e Province autonome
Conferenza delle Regioni

Conferenza Unificata (Stato-Regioni-Enti locali)
Conferenza Unificata



Go To Top