Header
Header
Header
         

Regioni.it

n. 3745 - lunedì 16 dicembre 2019

Sommario
- Istat: meno immigrati e più italiani all'estero
- Valle d'Aosta: il Presidente Fosson si è dimesso il 14 dicembre
- Toti a De Micheli: la Gronda opera attesa da 15 anni, sollecitate le risorse per i danni del maltempo
- Zaia e Musumeci su classifica regionale qualità della vita
- Boccia su commissariamento sanità, autonomia e sentenze Consulta
- Sanità: Toma, necessaria una forte condivisione con le Regioni

+T -T
Boccia su commissariamento sanità, autonomia e sentenze Consulta

(Regioni.it 3745 - 16/12/2019) Il ministro per gli Affari regionali e le autonomie, Francesco Boccia, a Campobasso ha incontrato il presidente della regione Donato Toma e la sua Giunta.
Boccia in merito al tema del commissariamento in sanità, rileva che "c'è una sentenza molto chiara della Consulta e penso che il presidente della Regione faccia bene a rivendicare alcuni diritti di questa Terra straordinaria e che sia opportuno che la programmazione di servizi così importanti avvenga su questo territorio”.
Si parla della Sentenza della Corte Costituzionale che accoglie il ricorso della Regione, dichiarando l'illegittimità della norma che stabiliva l'incompatibilità tra la carica di Presidente e quella di Commissario ad Acta per la sanità.
Boccia poi aggiunge che “non possiamo trasformare la Corte Costituzionale in un Tar, ho trovato una condizione patologica di controversie tra lo Stato e le Regioni assolutamente intollerabile”.
“Come tutti i Presidenti di Regioni sanno – afferma Boccia – è opportuno, nel rispetto dell'autonomia legislativa delle Regioni, rafforzare la fase preventiva del dialogo tra Regioni e Stato. Stiamo lavorando con tutte le Regioni per ridurre le impugnative, vorrei che a fine legislatura questa conciliazione che ho scritto nella nota di aggiornamento al Def, centrasse l'obiettivo di una riduzione dei conflitti al 50%. E’ bene sapere che alcune leggi se sono incostituzionali non si possono fare, alla Consulta si va per cose nobili”.
Infine per quanto riguarda l’autonomia, Boccia evidenzia di aver "chiesto alle Regioni di aiutarmi a ricostruire un clima di fiducia istituzionale, altrimenti non si fanno passi in avanti".
“Non farò mai una riforma a colpi di maggioranza o forzando la mano – spiega Boccia - o le Regioni sono unite, o non si va da nessuna parte. Nella nota di aggiornamento al Def che il Governo
ha presentato a settembre c'è scritto che ci sarebbe stato un disegno di legge collegato alla manovra e tra i primi collegati che abbiamo il dovere di presentare in Parlamento c'è il disegno di legge quadro sull'attuazione dell'autonomia differenziata”.

 
Autonomia: Boccia a Regioni, serve clima di fiducia Ministro, 'non farò mai riforma a colpi di maggioranza'

 
REGIONI: BOCCIA "CONDIZIONE PATOLOGICA, IMPUGNATE 10 LEGGI AL MESE"

Sanità: Boccia, sentenza chiara, giusto rivendicare diritti Ministro, programmazione deve avvenire su territorio

( gs / 16.12.19 )
Regioni.it

Il periodico telematico a carattere informativo plurisettimanale “Regioni.it” è curato dall’Ufficio Stampa del CINSEDO nell’ambito delle attività di comunicazione e informazione della Segreteria della Conferenza delle Regioni e delle Province autonome

Proprietario ed Editore: Cinsedo - Centro Interregionale Studi e Documentazione
Direttore responsabile: Stefano Mirabelli
Capo redattore: Giuseppe Schifini
Redazione: tel. 064888291 - fax 064881762 - email redazione@regioni.it
via Parigi, 11 - 00185 - Roma
Progetto grafico: Stefano Mirabelli, Giuseppe Schifini
Registrazione r.s. Tribunale Roma n. 106, 17/03/03

Conferenza Stato-Regioni
Conferenza Stato-Regioni

Conferenza delle Regioni e Province autonome
Conferenza delle Regioni

Conferenza Unificata (Stato-Regioni-Enti locali)
Conferenza Unificata



Go To Top