Header
Header
Header
         

Regioni.it
periodico telematico a carattere informativo plurisettimanale

n. 497 - martedì 12 aprile 2005

Sommario
- Regioni.it: cambia il sito della Conferenza delle Regioni
- Elezioni: regionali in Basilicata e amministrative in molte Regioni
- Bassolino: crisi FI potrebbe indebolire meccanismo alternanza
- Loiero: la devolution ha pesato sul voto del Sud
- Errani: “Confermare coesione sociale della Regione”
- Corte dei conti: si insedia nuovo Consiglio di Presidenza

+T -T
Elezioni: regionali in Basilicata e amministrative in molte Regioni

regioni.it - Le elezioni del 3 e 4 aprile hanno riguardato oltre 41 milioni di italiani, ma la tornata elettorale non si è ancora conclusa. Oltre ai ballottaggi in 26 Comuni e in una Provincia e all'elezione del nuovo Consiglio regionale in Basilicata, ci sono altre scadenze elettorali importanti che impegneranno molti comuni da oggi fino al 22 maggio in diverse regioni (Sicilia, Sardegna, Friuli Venezia Giulia, Valle d'Aosta e Trentino Alto Adige) nelle due province autonome di Trento e di Bolzano, si vota il rinnovo della quasi totalita' dei consiglio comunali e dei sindaci. Il quadro  prevede quindi :

Elezioni regionali:

Alle regionali il 17 e 18 aprile in Basilicata andranno in totale 552.750 elettori, divisi in 682 sezioni.

Elezioni comunali

Il 17 e 18 aprile Vanno al ballottaggio i candidati di 26 comuni che  hanno più di 15 mila abitanti. Di questi, 5 sono capoluoghi:  Mantova, Pavia, Venezia, Chieti, Andria. Per il turno di ballottaggio, sono previsti e 893.380 nei 26 comuni superiori ai 15 mila abitanti.
Si vota anche a Genzano di Lucania, (Potenza), comune con popolazione inferiore ai 15 mila abitanti nel quale le elezioni, la settimana scorsa, erano state rinviate.
I votanti di Genzano di Lucania, saranno 6.537.In Valle d’Aosta e in Trentino Alto Adige si vota nella sola giornata di domenica 8 maggio. In Valle d’Aosta si voterà in 68 comuni, tutti inferiori ai 15 mila abitanti tranne uno, Aosta, il comune capoluogo. In Trentino-Alto Adige si voterà in 320 comuni, di cui 2 capoluoghi, Bolzano e Trento.
I comuni della Sardegna in cui si vota, l’8 e il 9 maggio sono in totale 186 di cui 6 superiori ai 15 mila abitanti e 180 inferiori. Di questi, due, Nuoro e Sassari, sono capoluoghi.
In 38 comuni della Sicilia si andrà al voto, al primo turno, il 15 e 16 maggio, mentre gli eventuali ballottaggi si celebreranno il 29 e 30 maggio. Dei 38 Comuni, 13 sono superiori a 10 mila abitanti (e' il limite oltre il quale scatta il doppio turno; nel resto d'Italia e' di 15 mila abitanti, ndr). Catania (313.110 abitanti) ed Enna (28.983 abitanti) sono le sole citta' capoluogo a votare. Si votera' anche in tre Comuni sciolti per mafia: San Giovanni La Punta (Catania), Misilmeri (Palermo) e Pantelleria (Trapani).
Il 22 e 23 maggio voteranno anche 7 comuni con meno di 15 mila abitanti del Friuli-Venezia Giulia. Sono Cividale del Friuli e Premariacco, in provincia di Udine; Barcis, Caneva, Claut, Montereale-Valcellina e Travesio in provincia di Pordenone.

Elezioni provinciali

Il 17 e 18 aprile si vota nella Provincia di Viterbo, 251.506 elettori.
In Sardegna si andrà a votare l’8 e il 9 maggio Si votera' in otto  province: Cagliari, Carbonia Iglesias, Medio Campidano, Nuoro, Ogliastra, Olbia-Tempio, Oristano e Sassari. Di queste, 4 sono di nuova costituzione: Carbonia-Iglesias, Medio Campidano, Ogliastra e Olbia-Tempio.

Referendum

In Sicilia si svolgerà inoltre il 15 maggio prossimo, il referendum sulla legge elettorale approvata nei mesi scorsi dall'Assemblea Regionale e promosso da un comitato di 22 sigle. Per il referendum si vota soltanto nella giornata di domenica 15 maggio, salvo che non sia approvata una legge all'esame dell'Ars che estende il voto anche nella giornata di lunedi'.

Entro giovedì 14 aprile scade il termine entro il quale gli elettori ricoverati nei luoghi di cura devono far pervenire al sindaco nelle cui liste elettorali sono iscritti la richiesta di esercitare il diritto di voto nel luogo di ricovero. Nella stessa data scade anche il termine entro il quale gli elettori presenti in luoghi di detenzione  devono far pervenire al sindaco del comune nelle cui liste elettorali sono iscritti, la richiesta di esercitare il diritto di voto nel luogo di detenzione.
(red)

Regioni.it
periodico telematico a carattere informativo plurisettimanale

Il periodico telematico a carattere informativo plurisettimanale “Regioni.it” è curato dall’Ufficio Stampa del CINSEDO nell’ambito delle attività di comunicazione e informazione della Segreteria della Conferenza delle Regioni e delle Province autonome

Proprietario ed Editore: Cinsedo - Centro Interregionale Studi e Documentazione
Direttore editoriale: Marcello Mochi Onori
Direttore responsabile: Marco Tumiati
In redazione: Stefano Mirabelli; Giuseppe Schifini
Redazione: tel. 064888291 - fax 064881762 - email redazione@regioni.it
via Parigi, 11 - 00185 - Roma
Registrazione r.s. Tribunale Roma n. 106, 17/03/03

Conferenza Stato-Regioni
Conferenza Stato-Regioni

Conferenza delle Regioni e Province autonome
Conferenza delle Regioni

Conferenza Unificata (Stato-Regioni-Enti locali)
Conferenza Unificata



Go To Top