Header
Header
Header
         

Regioni.it
periodico telematico a carattere informativo plurisettimanale

n. 501 - lunedì 18 aprile 2005

Sommario3
- Elezioni regionali: verso schiacciante vittoria Vito De Filippo
- Industria: cala indice produzione
- La pressione fiscale regione per regione
- Riforme: Lorenzetti promulga nuovo Statuto
- Venezia: Cacciari Sindaco
- Fiere: il calendario aggiornato del 2005

+T -T
Elezioni regionali: verso schiacciante vittoria Vito De Filippo

regioni.it - E' nato il 27 agosto 1963 a S. Arcangelo (Potenza). E’ Giornalista, laureato in Filosofia presso l'Università di Napoli. È stato presidente del Centro di drammaturgia europea. Eletto consigliere provinciale a Potenza nel 1990, ha ricoperto le cariche di assessore alle Politiche Sociali e vice presidente, con deleghe al bilancio, finanze, programmazione, personale e cultura. Dal 1995 è capogruppo del Partito Popolare Italiano al Consiglio regionale e, dal 1996, assessore all'Agricoltura della Regione Basilicata. E’ questo il profilo biografico di Vito De Filippo che si avvia a vincere con una schiacciante maggioranza le lezioni regionali in Basilicata.
Secondo la sesta proiezione NEXUS per RAI, riguardante i voti ai candidati presidente per la Regione Basilicata (Copertura campione: 36%) Cosimo Latronico  si fermerebbe a quota 28,4%, mentre Vito De Filippo Vito raggiungerebbe il 68,2% ed in questo caso sarebbe il Presidente eletto con la più alta percentuale di consenso. I risultati definitivi della Basilicata possono essere consultati on line sul sito del Ministero dell’Interno.
Vito De Filippo, una volta proclamato eletto sarà dunque l’ottava new entry della rinnovata Conferenza dei Presidenti delle Regioni e delle Province autonome (cfr. regioni.it n. 495).
(red)

+T -T
Industria: cala indice produzione

regioni.it - Nel mese di febbraio 2005, sulla base degli elementi disponibili, l'indice della produzione industriale con base 2000=100 è risultato pari a 96,5 con una diminuzione del 3,2 per cento rispetto a febbraio 2004, allorché risultò uguale a 99,7. Nel confronto tra il periodo gennaio-febbraio 2005 ed il corrispondente periodo del 2004, l’indice ha presentato un calo del 2,7 per cento. Lo rende noto l’Istat.

L'indice della produzione corretto per i giorni lavorativi ha registrato in febbraio un calo tendenziale del 2,5 per cento (i giorni lavorativi sono stati 20 come in febbraio 2004). Nel periodo gennaio-febbraio 2005 l’indice ha registrato una diminuzione del 2,2 per cento rispetto al corrispondente periodo del 2004. L'indice della produzione destagionalizzato è risultato pari a 95 con un aumento dello 0,1 per cento rispetto a gennaio 2005.
(red)

+T -T
La pressione fiscale regione per regione

regioni.it - Uno studio de il Sole 24 ore ha preso in considerazione una serie di tributi regionali e locali per misurare la pressione fiscale nelle diverse Regioni.

Addizionali Irpef, Ici, Tarsu e ticket (ma non l’Irap) sono i balzelli presi in esame. Dallo studio sembrerebbe emergere una fotografia che vede una minore pressione fiscale accompagnata ad un maggiore grado di autonomia. Sono infatti le Regioni aStatuto speciale ad assicurare – almeno secondo quanto riportato da Il Sole 24 ore – il trattamento più benevolo ai propri cittadini. A pretendere di meno sarebbe infatti la Valle d’Aosta, seguita dal Trentino- Alto Adige. Miti anche le richieste di Sardegna, Friuli Venezia Giulia e Sicilia.
All.to
(red)

+T -T
Riforme: Lorenzetti promulga nuovo Statuto

regioni.it - La presidente della Regione Umbria, Maria Rita Lorenzetti, ha promulgato il “Nuovo Statuto della Regione Umbria” - approvato con legge dal Consiglio regionale dell’Umbria, in seconda lettura, nella seduta del 29 luglio 2004 - così come richiesto dal Consiglio regionale che in data 10 dicembre 2004 aveva approvato un ordine del giorno con il mandato alla Presidente di promulgare il nuovo Statuto. L’atto è stato quindi trasmesso agli uffici competenti per la relativa pubblicazione sul Bollettino Ufficiale della Regione ed entrerà in vigore dopo 15 giorni dalla data di pubblicazione. “Sulla base del mandato affidatomi dal Consiglio regionale – ha dichiarato la presidente Lorenzetti - la promulgazione del nuovo Statuto era un atto dovuto. In ogni caso, in questa circostanza, intendo ribadire quanto più volte affermato e contenuto anche in un altro ordine del giorno approvato dall’assemblea di Palazzo Cesaroni, relativamente alla necessità di ‘integrare’ da subito il dettato statutario con norme che accolgano le richieste avanzate dal mondo del lavoro, delle imprese e delle organizzazioni dei lavoratori e del mondo ecclesiastico. Mi farò dunque carico di investire la nuova assemblea regionale dei contenuti dell’ordine del giorno”.
(red)

+T -T
Venezia: Cacciari Sindaco

regioni.it - A Venezia alla fine la spunta Massimo Cacciari. I risultati pervenuti dal Ministero dell’interno e relativi a 305 sezioni su 305 vedono il “filosofo” prevalere sul “magistrato”. Casson, sostenuto dai Ds, dai Comunisti italiani, dalla federazione dei verdi, dallo Sdi, da Rifondazione Comunista, da Socialdemocrazia, e da L’Italia dei valori si ferma infatti al 49,5 %. Massimo Cacciari, invece, sostenuto da Dl la Margherita e da Udeur Popolari raggiunge invece quota 50,5% e diventa Sindaco di Venezia.

Questo il risultato delle liste:

 

Liste                    Voti      %   Seggi

FORZA ITALIA            25703   20.5      4

ALLEANZA NAZIONALE       8222    6.6      0

UDC                      3982    3.2      0

LEGA NORD                4607    3.7      0

PIU' DONNE                280    0.2      0

VENEZIA E MESTRE          341    0.3      0

DEMOCRATICI SINISTRA    26516   21.2      6

DL.LA MARGHERITA        16738   13.4     26

COMUNISTI ITALIANI       2682    2.1      0

U.D.EUR POPOLARI         1782    1.4      2

FED.DEI VERDI            4883    3.9      1

SDI                      1625    1.3      0

RIF.COM.                 8501    6.8      1

SOCIALDEMOCRAZIA         4457    3.6      1

L'ITALIA DEI VALORI      2504    2.0      0

LISTA CONSUMATORI         158    0.1      0

PROGETTO NORDEST         1177    0.9      0

LISTA VERDE CIVICA        917    0.7      0

PROGETTO AUTONOMIA        469    0.4      0

SOCIALISTI LAICI LIB     1464    1.2      0

UNO DI NOI               3578    2.8      0

LS. SALVADORI            3923    3.1      0

MOVIMENTO LAVORATORI      478    0.4      0

M.AUT.VENEZIA-MESTRE      222    0.2      0

(red)

+T -T
Fiere: il calendario aggiornato del 2005

regioni.it - On line su www.regioni.it  il calendario (in allegato in formato excel) delle fiere nazionali e internazionali del 2005, aggiornato al 7 febbraio 2005. Nel formato excel la possibilità di ricavare le date e i luoghi dei vari eventi fieristici e soprattutto on line i recapiti dei soggetti organizzatori. Una “legenda” permette di suddividere il calendario per settori merceologici di interesse.
La formazione di tale calendario annuale è ormai compito delle regioni che provvedono ad elaborarne alla fine dell’anno una prima stesura relativa all’anno successivo e provvedono poi a periodici aggiornamenti.

All.to
(red)

Regioni.it
periodico telematico a carattere informativo plurisettimanale

Il periodico telematico a carattere informativo plurisettimanale “Regioni.it” è curato dall’Ufficio Stampa del CINSEDO nell’ambito delle attività di comunicazione e informazione della Segreteria della Conferenza delle Regioni e delle Province autonome

Proprietario ed Editore: Cinsedo - Centro Interregionale Studi e Documentazione
Direttore responsabile: Marco Tumiati
In redazione: Stefano Mirabelli; Giuseppe Schifini
Redazione: tel. 064888291 - fax 064881762 - email redazione@regioni.it
via Parigi, 11 - 00185 - Roma
Registrazione r.s. Tribunale Roma n. 106, 17/03/03

Conferenza Stato-Regioni
Conferenza Stato-Regioni

Conferenza delle Regioni e Province autonome
Conferenza delle Regioni

Conferenza Unificata (Stato-Regioni-Enti locali)
Conferenza Unificata



Go To Top