Header
Header
Header
         

Regioni.it
periodico telematico a carattere informativo plurisettimanale

n. 560 - mercoledì 13 luglio 2005

Sommario
- Bassolino su criteri fondo sanità
- 14 Luglio: ricerca su anziani non autosufficienti
- Molise: assegnate deleghe a neo-Assessori
- Anticipi di Dpef
- Colozzi su Dpef: coordinare interventi Stato, Regioni ed enti locali
- Saldi anche sui farmaci?

+T -T
14 Luglio: ricerca su anziani non autosufficienti

(regioni.it) Si terrà il 14 luglio, presso l’auditorium del Ministero della Salute (lungoTevere Ripa 1) il convegno promosso dall’agenzia per i servizi sanitari regionali (Assr) dedicato a “l’organizzazione dei servizi per l’anziano fragile tra omogeneità culturale, livelli essenziali di assistenza e molteplicità organizzative (cfr. Programma del convegno)

Nel corso dell’incontro saranno presentati i risultati preliminari del progetto di ricerca finalizzata (ex art. 12 D.Lgs. 502/92) “La condizione dell’anziano non autosufficiente. Analisi comparativa delle attuali forme di tutela e delle potenziali prospettive”.

La ricerca,  finanziata dal Ministero della salute, ha coinvolto direttamente le Regioni Lazio, Lombardia, Marche, Molise, Sicilia, Toscana, Umbria, Veneto, la Provincia Autonoma di Trento, nonché  Federsanità-ANCI e il CENSIS.

Secondo quanto emerso dalla ricerca, l’approdo alla condizione di non autosufficienza rappresenta, nella vita degli anziani, un momento di passaggio che ad oggi rimane, nella maggioranza dei casi, a carico delle reti di supporto familiare (il 75,1% in caso di bisogno è assistito dai figli, il 41,6% dal coniuge/convivente).  Risulta, ad esempio,  scarsa  la conoscenza, in questa fascia d’età, di un servizio basilare quale l’Assistenza domiciliare integrata (il 71,9% dei rispondenti afferma di non averne mai sentito parlare).

Il carico assistenziale che ne deriva sarà sopportato in futuro con sempre maggiore fatica da parte delle famiglie, soprattutto alla luce del mutamento del tessuto sociale (rapido mutamento dei nuclei familiari e  calo demografico) ed all’aumento previsto del numero dei non autosufficienti.

Sebbene negli ultimi anni siano stati predisposti numerosi strumenti a livello legislativo e nonostante l’aumento degli interventi del  SSN (gli utenti over 65 del servizio di Assistenza domiciliare integrata sono infatti aumentati del 57% tra il 1997 e il 2003) il  volume complessivo di tali interventi rimane ancora inadeguato ( solo il 2,50%  degli  ultra sessantacinquenni era, nel  2003, utente ADI, per un totale di  260.570 persone ).

In più, se si esaminano i costi dei Lea in relazione all’assistenza domiciliare integrata e alle strutture residenziali e semi residenziali a favore degli anziani non autosufficienti, si evidenzia un quadro di grande eterogeneità (si oscilla tra i 177,21 euro pro capite della Provincia di Trento e i 9,99 della Regione Campania, per una media nazionale di 52,11 euro pro capite per cittadino residente). La varietà delle situazioni regionali è confermata dai dati emersi dall’indagine Assr relativa a due servizi essenziali ( RSA e ADI)  nelle nove regioni/province  autonome partecipanti allo studio.

In particolare, dall’ indagine condotta emergono dati  (relativi all’anno 2003) ed informazioni rilevanti, tra cui :

–                     non vi è ancora univocità sui termini “ADI” e “RSA”,

–                     tutte le 9 Regioni hanno una regolamentazione delle Residenze sanitarie assistenziale (RSA) e dell’assistenza domiciliare, sia essa integrata (ADI) sia in altre forme (assistenza domiciliare infermieristica, riabilitativa, presenza programmata a domicilio del Medico di medicina generale ed altre), con diverso livello di approfondimento;

–                     vi sono rilevanti differenze  sia nel volume complessivo dell’offerta sia nelle  scelte di regolamentazione dei servizi.

 Sulle modalità di disciplina, ogni Regione ha presentato una sintesi delle proprie indicazioni programmatorie e ha predisposto un “glossario” dei termini ADI e RSA.

Nel proporre alcune possibili strategie per affrontare il problema, tra i risultati preliminari della ricerca si è evidenziato come la via percorribile possa essere rappresentata dalla condivisione di alcune idee di fondo sul significato umano e pratico della rete dei servizi per gli anziani, nonché l’impegno ad un confronto tra i diversi modelli individuati dalle Regioni, rispetto alla configurazione organizzativa, alle procedure adottate e all’analisi dei risultati attesi.

Tra i risultati della ricerca, è stata elaborata una proposta di decalogo sulla rete dei servizi per l’anziano fragile, che si concentra su alcuni elementi fondamentali al fine di assicurare l’applicazione uniforme del LEA per gli anziani nelle diverse Regioni, tra i quali:

-                                  l’integrazione sociosanitaria

-                                  la continuità assistenziale

-                                  un utilizzo  più appropriato degli ospedali

-                                  un ruolo maggiore dei  medici di medicina generale

-                                  azioni formative per facilitare il lavoro integrato tra diverse figure professionali

La proposta di decalogo costituirà oggetto di riflessione nel seminario del 14 luglio p.v. nell’ambito della tavola rotonda “ Autonomia regionale ed equità nei servizi per gli anziani”  alla quale parteciperanno gli Assessori regionali alla sanità e alle politiche sociali  delle Regioni interessate e  i rappresentanti di Federsanità-Anci e del Ministero della salute .

La documentazione relativa alla ricerca sarà disponibile sul sito www.assr.it.

(red)

Regioni.it
periodico telematico a carattere informativo plurisettimanale

Il periodico telematico a carattere informativo plurisettimanale “Regioni.it” è curato dall’Ufficio Stampa del CINSEDO nell’ambito delle attività di comunicazione e informazione della Segreteria della Conferenza delle Regioni e delle Province autonome

Proprietario ed Editore: Cinsedo - Centro Interregionale Studi e Documentazione
Direttore editoriale: Marcello Mochi Onori
Direttore responsabile: Marco Tumiati
In redazione: Stefano Mirabelli; Giuseppe Schifini
Redazione: tel. 064888291 - fax 064881762 - email redazione@regioni.it
via Parigi, 11 - 00185 - Roma
Registrazione r.s. Tribunale Roma n. 106, 17/03/03

Conferenza Stato-Regioni
Conferenza Stato-Regioni

Conferenza delle Regioni e Province autonome
Conferenza delle Regioni

Conferenza Unificata (Stato-Regioni-Enti locali)
Conferenza Unificata



Go To Top