Header
Header
Header
         

Regioni.it
periodico telematico a carattere informativo plurisettimanale

n. 561 - giovedì 14 luglio 2005

Sommario
- Dpef: ordine del giorno di Regioni ed enti locali
- Dpef; Regioni ed enti locali: no a politiche calate dall'alto
- Dpef; Iorio: auspico confronto positivo con Governo
- Lombardia: documento programmatico
- Sintesi Dpef
- Finanziaria; Colozzi: Regioni pronte a lavoro comune con Governo

+T -T
Lombardia: documento programmatico

(regioni.it) "Un potere centrale, per quanto civile e sapiente, non può abbracciare tutti i particolari della vita sociale" (A. de Tocqueville). E’ una citazione in premessa al Documento politico programmatico dell’VIII legislatura della regione Lombardia (Documento politico programmatico VIII legislatura...          ):
”I1 3-4 aprile 2005 i cittadini lombardi hanno confermato per il terzo mandato il Presidente della loro Regione e il suo programma. E' la prima volta che questo accade nella storia della Lombardia”, comincia così la premessa al documento programmatico, dove si ricorda che dal 1995 ad oggi la Lombardia “ha saputo mobilitare energie positive, sostenere chi costruisce il bene comune, offrire un contesto favorevole alla crescita delle persone e dei gruppi sociali. Dalla mobilità alla formazione, dall'istruzione all'innovazione, dall'ambiente all'eccellenza sanitaria, non vi e stato ambito che in questi dieci anni, anche grazie all'azione regionale, non abbia visto trasformazioni importanti per la vita e per le istituzioni”.

“Davanti al rischio di declino – si legge nel documento - non basteranno ricette economiche ma serviranno anche proposte ideali. In una economia come la nostra in cui le imprese sono nella quasi totalità espressione dell'iniziativa di una persona o di una famiglia, se alla persona e alla famiglia manca una prospettiva, 1'economia ristagna. Con una ragione ideale persone e famiglie possono tornare a credere, a investire net futuro e a rimettere in movimento 1'economia. Permettere e costruire un nuovo slancio per la Lombardia significherà inoltre offrire un traino a tutto il Paese per reggere meglio la sfida europea e globale”.

Primo pilastro il principio della sussidiarietà. Ciascuno deve poter aver accesso alle opportunià: “ai servizi e ai benefici del sistema e deve poter aver un ruolo per contribuire alla costruzione del bene comune”. A tal fine occorre assicurare a persone, reti di persone e istituzioni autonomia e libertà di scegliere, semplificando il rapporto tra istituzioni e cittadini.

Tra gli argomenti all’indice del documento:

1.      Il nuovo volto della regione nel mutato contesto istituzionale         9

1.1 Lombardia nella nuova Europa e nello scenario internazionale         9

1.2 Devoluzione, Titolo V e federalismo fiscale                                 11

1.3 Regione ente di governo                                                       12

2.      Persona, capitale umano e patrimonio culturale                          16

2.1 Riforma della formazione professionale                                     16

2.2 Promozione e tutela del lavoro                                               18

2.3 Culture, identity e autonomie                                                 19

2.4 Sport                                                                                22

3.      CompetitivitA: la competitivita del sistema lombardia                  24

3.1 Competitivita del sistema                                                      24

3.2 Ricerca, innovazione e trasferimento tecnologico                       25

3.3 Industria                                                                            26

3.4 Turismo e marketing territoriale                                              27

3.5 Artigianato                                                                         28

3.6 Sistema agroalirnentare e sistema forestale                              28

3.7 Reti distributive, sistema fieristico e tutela dei consumatori         29

 

4.      Sicurezza: Lombardia come sistema sicuro                                31

4.1 Sistema integrato di sicurezza                                                31

4.2 Sicurezza urbana e polizia locale                                             32

4.3 Protezione civile                                                                  33

 

5.      Sanity, famiglia, casa                                                            34

5.1 Sanity e salute: responsabilita e persona                                  34

5.2 Dal welfare dei diritti al welfare della responsabilita                    37

5.3 Nuove politiche per la casa                                                    39

 

6.      Ambiente, territorio e infrastrutture:                                        41 uno sviluppo autenticamente sostenibile

6.1 Ambiente: oltre la sostenibility, la bellezza, fonte di benessere e sviluppo    41

6.2 Infrastrutture prioritarie: la competitivita torte sulle reti              43

6.3 La bellezza per it territorio: dal controllo alla responsabilita    47

(red)

Regioni.it
periodico telematico a carattere informativo plurisettimanale

Il periodico telematico a carattere informativo plurisettimanale “Regioni.it” è curato dall’Ufficio Stampa del CINSEDO nell’ambito delle attività di comunicazione e informazione della Segreteria della Conferenza delle Regioni e delle Province autonome

Proprietario ed Editore: Cinsedo - Centro Interregionale Studi e Documentazione
Direttore editoriale: Marcello Mochi Onori
Direttore responsabile: Marco Tumiati
In redazione: Stefano Mirabelli; Giuseppe Schifini
Redazione: tel. 064888291 - fax 064881762 - email redazione@regioni.it
via Parigi, 11 - 00185 - Roma
Registrazione r.s. Tribunale Roma n. 106, 17/03/03

Conferenza Stato-Regioni
Conferenza Stato-Regioni

Conferenza delle Regioni e Province autonome
Conferenza delle Regioni

Conferenza Unificata (Stato-Regioni-Enti locali)
Conferenza Unificata



Go To Top