Header
Header
Header
         

Regioni.it
periodico telematico a carattere informativo plurisettimanale

n. 565 - venerdì 22 luglio 2005

Sommario
- Rilancio federalismo fiscale: la proposta delle Regioni al Governo
- Accordo di Santa Trada: Errani e Lorenzetti
- Accordo di Santa Trada: Formigoni e Loiero
- Dpef: le 9 priorità delle Regioni
- Accordo di Santa Trada: Spacca, Iorio, Bassolino, De Filippo
- Il 28 Conferenza Regioni

+T -T
Accordo di Santa Trada: Formigoni e Loiero

(regioni.it) Ammonta a 120 mln di euro l'arretrato che spetta alla Regione Lombardia e che, dopo l'accordo raggiunto tra le Regioni sul federalismo fiscale, entrera' nelle casse regionali nel giro di tre anni. Il presidente lombardo Roberto Formigoni, sostiene che ora si possa andare ''verso una maggiore proporzionalita'. Le regioni che producono di piu' hanno diritto ad avere di piu'. Ora si premia la virtù e si disincentiva il vizio. Da sola la Lombardia ora paga più del 55% del fondo di solidarietà nazionale''. Alla Conferenza delle Regioni di Villa San Giovanni (Reggio Calabria) ''e' stata accettata l'impostazione della Regione Lombardia che chiedeva da anni di superare il concetto cosiddetto della spesa storica e quindi di andare a una ripartizione delle risorse sulla base degli effettivi bisogni e dell'effettiva produttivita'''. Lo ha affermato, a Milano, Roberto Formigoni. ''Quindi le regioni d'Italia, coordinate in queste materie da Regione Lombardia - ha sottolineato il presidente lombardo - hanno raggiunto un accordo unanime sul tema anche del decreto legislativo 56/2000, quello che dovrebbe incominciare a introdurre il federalismo fiscale. Sottoporremo questa base unanime di accordo al Governo nelle prossime sedi di confronto - ha aggiunto Formigoni visibilmente soddisfatto - confidando che accetti la nostra impostazione e che si possa cominciare quel federalismo fiscale autentico nel segno dell'autonomia e dello sviluppo per tutto il Paese che qui dalla Lombardia abbiamo sempre sostenuto''. Il 'governatore', che ha parlato di ''accordo storico'', ha concluso spiegando che sono stati ottenuti 8 miliardi di euro di risorse regionali.

Sulla linea del Presidente, l’assessore Romano Colozzi che ha partecipato in rappresntnaza della Lombardia alla due-giorni calabrese “Esco da questa riunione non abbastanza soddisfatto, ma soddisfattissimo"."Per la prima volta nel Paese - ha detto - non si da' per acquisito che chi ha avuto di più avrà sempre di più per legge e chi ha avuto di meno, perché fa le cose con minori costi, deve accontentarsi". La Lombardia, come altre Regioni del Nord, da tempo sosteneva l'introduzione di criteri per responsabilizzare le amministrazioni locali in tema di spesa. "E' una data storica - ha aggiunto Colozzi – perché si e' dimostrata maturita' politica e culturale per due motivi: da un lato ci sono istituzioni che cedono denaro che avevano in cassa e dall'altro si riconosce il principio dell'abbattimento della spesa storica". In base all'accordo la Lombardia, infatti, porta a casa circa 230 milioni di euro, rispetto ai 900 previsti con la ripartizione del Dlgs 56. "Siamo convinti - ha concluso Colossi - che si sono poste le basi per una amministrazione piu' efficiente delle risorse".

''L'accordo di Santa Trada e' una pietra miliare nella storia del fiscalismo in Italia. Era inseguito da anni. E qui in Calabria e' stato fatto un piccolo miracolo. Sono stati sbloccati i fondi da ripartire con la legge 56 del 2000, ma, soprattutto, e' stato dimostrato che la via del federalismo solidale e' percorribile nell'interesse di tutte le Regioni''. E' molto soddisfatto il presidente della Regione Calabria, Agazio Loiero, ''le conclusioni indicano il modo in cui si dovra' applicare l'articolo 119 della Costituzione e rafforzano l'idea di Regione''. Loiero, oltre che per gli aspetti economici, si e' detto soddisfatto per il fatto che ''si e' tornato a parlare di Mezzogiorno, delle sue esigenze di crescita che non sono in contrasto con le parole solidarieta' e federalismo''. Quindi - ha aggiunto: ''Abbiamo riportato il Mezzogiorno nell'agenda politica del Paese. E io ritengo che sia questo il successo politico piu' importante di questa conferenza. Debbo dare atto ai rappresentanti delle Regioni che hanno mostrato grande sensibilita' e disponibilita'. Partendo dalla constatazione delle profonde disparita' tra il Nord e il Mezzogiorno, essi hanno solennemente affermato il principio che il fondo perequativo previsto dall'articolo 19 della Costituzione dovra' essere utilizzato per ridurre tali differenze che pregiudicano lo sviluppo dell'intero Paese''. Secondo Loiero, l'accordo di Santa Trada e' un momento di svolta importante e storico. ''C'e' stato uno sforzo di tutte le regioni per arrivare a soluzioni condivise. La Calabria ha portato fortuna''. Concetto che hanno trovato una ulteriore eco nelle parole di Paolo Naccarato, sottosegretario alla Presidenza delle Giunta regionale della Calabria. ''La perseveranza, le arti diplomatiche e l'abilita' del Presidente della Regione Calabria, Agazio Loiero – ha detto Naccarato -  hanno fatto conseguire ieri, al vertice di Santa Trada, un indubbio successo alla nostra Regione su due piani: il federalismo fiscale trova una sua prima concreta applicazione proprio grazie alla ferma volonta' dei Presidenti delle Regioni di eliminare ogni alibi nell'applicazione del famoso decreto 56; la Calabria consegue un risultato indiscutibilmente positivo e per alcuni versi inaspettato, che coniuga positivamente il solidarismo con l'immancabile spinta verso una maggiore efficienza in un settore chiave come quello della sanità''.

(red)

Regioni.it
periodico telematico a carattere informativo plurisettimanale

Il periodico telematico a carattere informativo plurisettimanale “Regioni.it” è curato dall’Ufficio Stampa del CINSEDO nell’ambito delle attività di comunicazione e informazione della Segreteria della Conferenza delle Regioni e delle Province autonome

Proprietario ed Editore: Cinsedo - Centro Interregionale Studi e Documentazione
Direttore editoriale: Marcello Mochi Onori
Direttore responsabile: Marco Tumiati
In redazione: Stefano Mirabelli; Giuseppe Schifini
Redazione: tel. 064888291 - fax 064881762 - email redazione@regioni.it
via Parigi, 11 - 00185 - Roma
Registrazione r.s. Tribunale Roma n. 106, 17/03/03

Conferenza Stato-Regioni
Conferenza Stato-Regioni

Conferenza delle Regioni e Province autonome
Conferenza delle Regioni

Conferenza Unificata (Stato-Regioni-Enti locali)
Conferenza Unificata



Go To Top