Header
Header
Header
         

Regioni.it
periodico telematico a carattere informativo plurisettimanale

n. 572 - martedì 2 agosto 2005

Sommario3
- Errani: Corte dei conti certifica impegno Regioni
- edilizia; norme tecniche costruzioni: emendamenti Regioni
- Commercialisti: un "ordine" senza Regioni
- 2 Agosto: Bologna e la Regione non dimenticano
- Trasporti: impegno Regioni per superamento vertenza
- Farmaci on line

+T -T
Errani: Corte dei conti certifica impegno Regioni

(regioni.it) “La relazione della Corte dei conti (cfr. anche regioni.it n.571) dimostra il senso di responsabilità delle regioni che, come ha sottolineato la magistratura contabile hanno rispettato il patto di stabilità interno. E’ la prova che le Regioni hanno dato, e possono continuare a dare, un contributo vero al rilancio del sistema Paese e alla razionalizzazione della spesa pubblica, contrastando diseconomie e sprechi in tutta la pubblica amministrazione”, lo ha dichiarato Vasco Errani, Presidente della Conferenza delle Regioni.

“E’ chiaro che per ottenere risultati migliori , così come abbiamo più volte sottolineato al Governo, da ultimo in  occasione del recente Dpef, ci vuole il massimo senso di responsabilità da parte di tutti e una forte collaborazione istituzionale. Da questo punto di vista la Finanziaria sarà il vero banco di prova per verificare la volontà reale da parte del Governo di lavorare insieme su questioni fondamentali per il futuro del Paese.

Penso – ha proseguito Errani -  innanzi tutto al finanziamento dei livelli essenziali di assistenza in settori fondamentali come la sanità e le politiche sociali. E penso al superamento del blocco degli investimenti nel patto di stabilità che ha avuto effetti recessivi perversi, in controtendenza con le necessità di sviluppo del Paese.

La stessa Corte dei conti infine rileva che le Regioni sono vittime della “indeterminatezza del quadro costituzionale” e del “mancato riconoscimento della responsabilità fiscale”.

Proprio per questo motivo le Regioni hanno presentato una proposta unitaria per lo sblocco delle risorse dovute in applicazione del decreto legislativi 56/2000 sul federalismo fiscale e hanno presentato un documento perché sia avviato sin dal 2006 il federalismo fiscale, con l’applicazione dell’articolo 119 della Costituzione.

Detto questo –ha concluso Errani - non vorremmo trovarci di fronte, con la prossima finanziaria, ad un film  già visto: con un Governo che a parole manifesta l’intenzione a lavorare insieme sulla Finanziaria, salvo poi smentirsi  nei fatti”

(red)

+T -T
edilizia; norme tecniche costruzioni: emendamenti Regioni

(regioni.it) E’ un’intesa condizionata all’accoglimento di una serie di emendamenti quella che le Regioni, in sede di Conferenza Unificata (tenutasi il 28 luglio), hanno espresso sul decreto per le norme tecniche per le costruzioni. (art.5  DL 126/2004 convertito in L. 186/2004)

La condizione è data dal recepimento di una serie di proposte emendative – pubblicate su www.regioni.it – per garantire l’indispensabile chiarezza del quadro normativo in materia.

(cfr. testo integrale).

(red)

+T -T
Commercialisti: un "ordine" senza Regioni

(regioni.it) La Conferenza delle regioni dopo aver preso atto dell’emanazione del decreto legislativo concernente la costituzione dell’ordine dei dottori commercialisti e degli esperti contabili in attuazione dell’articolo 2 della legge 24 febbraio 2005, n. 34 ha sottolineato – con un ordine del giorno presentato al Governo nel corso della Conferenza Stato-Regioni del 28 Luglio - l’assenza di qualsiasi riferimento alle Regioni e Province autonome in una materia che la Costituzione riconosce come concorrente.

Per questi motivi la Conferenza delle Regioni ha espresso riserve sul contenuto del provvedimento che appare lesivo delle competenze regionali.

(red)

 

+T -T
2 Agosto: Bologna e la Regione non dimenticano

(regioni.it) “Bologna e la Regione non dimenticano e non si piegano. 25 anni dopo la strage della stazione, rendiamo omaggio alla memoria delle vittime. E' anche una occasione per ringraziare l'Associazione dei familiari, per aver contribuito fortemente in questi anni a tener viva, oltre alla memoria, anche la speranza di giustizia e di verità, interpretando la tensione morale e civile di un'intera comunità nazionale, che ha reagito a depistaggi e collusioni inconfessabili, in parte emerse e punite nelle sentenze emesse in questi anni” così scrive Vasco errani Presidente dell’Emilia-Romagna e della Conferenza delle Regioni in un corsivo pubblicato sul sito www.presidenterrani.it .

“Bologna e la Regione non dimenticano che questo impegno civile, questa tensione verso la giustizia e la verità, hanno consentito all'Italia di sconfiggere questo terrorismo e di difendere la democrazia e la libertà.

E' importante ricordare il 2 agosto. Per unire le voci di tutti gli uomini liberi, una volta ancora, contro i depistaggi, i poteri occulti, i segreti sui reati di strage. Per chiedere verità sui mandanti, e giustizia sui tanti fatti oscuri della recente storia d'Italia. Anche per chiedere silenzio a quanti invece sollevano polveroni.

Ma anche per sottolineare che il messaggio di morte del terrorismo è stato sconfitto, e che in questi 25 anni l'Italia e l'Europa sono andate avanti.

Certo, alla sfida sanguinosa di un terrorismo internazionale che ancora provoca vittime innocenti, occorre rispondere con grande fermezza e con rigore, combattendo i violenti e le loro centrali con gli strumenti delle Nazioni Unite e del diritto internazionale.

Occorre – conclude Errani - contrastare e sconfiggere, con la politica e con l'iniziativa diplomatica, quei sentimenti di ingiustizia e di odio che a loro volta generano violenza e guerra. E' questo il nostro impegno, perchè la pace non è un valore di parte, perchè la verità deve rappresentare un orizzonte comune, perchè la democrazia non sia ostaggio dei violenti”.

(red)

+T -T
Trasporti: impegno Regioni per superamento vertenza

(regioni.it) “L’articolo 1, comma 148 della legge n. 311 del 2004 (legge finanziaria 2005) ha disposto l’equiparazione dei trattamenti economici previdenziali di malattia riferiti ai lavoratori addetti ai pubblici servizi di trasporto a quelli previsti per i lavoratori del settore industria.

Le Regioni e le Province autonome, considerate le conseguenze che, in termini di conflittualità sindacale, derivano da tale equiparazione, chiedono al Governo di adottare una misura sospensiva dell’applicazione della norma recata dal richiamato articolo 1, comma 148 della legge finanziaria per il 2005, al fine di consentire il raggiungimento dell’intesa con il sindacato sui migliori criteri di applicazione della stessa, nella logica di una suddivisione dei relativi oneri tra aziende e lavoratori”.

Le Regioni e le Province autonome hanno infine – con un documento presentato in Conferenza Stato Regioni il 28 luglio - invitato il Governo, le aziende datoriali e i sindacati a mettere in campo ogni utile iniziativa che consenta in tempi rapidi di pervenire ad una positiva soluzione della vertenza, anche al fine di evitare il protrarsi degli effetti negativi sui servizi di trasporto”.

(red)

+T -T
Farmaci on line

(regioni.it) L’agenzia del farmaco ha reso noto l'elenco, aggiornato al 26 luglio 2005, dei  medicinali autorizzati e in commercio alla data del 28 giugno 2005 rimborsabili dal Servizio sanitario nazionale, ovvero appartenenti alla classe A.

I medicinali – si legge nella newsletter di Palazzo Chigi – che erano rimborsabili precedentemente e che ora non figurano nel nuovo elenco, possono essere comunque dispensati al  pubblico  fino  alla  data  di  scadenza indicata in Etichetta, purché già prodotti alla data di pubblicazione della Determinazione, emanata dall’Agenzia del farmaco il 25 luglio 2005. Il provvedimento, pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale del 30 luglio 2005, contiene anche (allegato 3) l'elenco aggiornato dei medicinali rimborsabili dal Servizio sanitario nazionale, utilizzati in ambito ospedaliero o in strutture ad esso assimilabile ed appartenenti alla classe H. (per maggiori approfondimenti cfr. il dossier pubblicato su www.governo.it)

Inoltre al fine di consentire alle Regioni e Province autonome una omogenea applicazione di quanto previsto dall'art. 9, comma 5 della Legge 8 agosto 2002, n. 178, l'Agenzia Italiana del Farmaco ha pubblicato l'elenco dei medicinali e i relativi prezzi di riferimento aggiornato al 26 luglio 2005.: Elenco dei medicinali elencati per principio attivo (PDF, 620Kb) ;Elenco dei medicinali elencati per nome commerciale (PDF, 560Kb) ;Elenco dei medicinali in formato Excel. On line anche altri documenti di estremo rilievo ai fini della politica del Ministero e delle Regioni sui medicinali generici: Sentenza del TAR Lazio sul ricorso Glaxo-Smith-Kline (PDF, 119 Kb) ; Importante sentenza del TAR-LAZIO su ADALAT CRONO (PDF, 3589 Kb) ; Nota informativa sulla paroxetin (PDF, 97 Kb)

(red)

Regioni.it
periodico telematico a carattere informativo plurisettimanale

Il periodico telematico a carattere informativo plurisettimanale “Regioni.it” è curato dall’Ufficio Stampa del CINSEDO nell’ambito delle attività di comunicazione e informazione della Segreteria della Conferenza delle Regioni e delle Province autonome

Proprietario ed Editore: Cinsedo - Centro Interregionale Studi e Documentazione
Direttore responsabile: Marco Tumiati
In redazione: Stefano Mirabelli; Giuseppe Schifini
Redazione: tel. 064888291 - fax 064881762 - email redazione@regioni.it
via Parigi, 11 - 00185 - Roma
Registrazione r.s. Tribunale Roma n. 106, 17/03/03

Conferenza Stato-Regioni
Conferenza Stato-Regioni

Conferenza delle Regioni e Province autonome
Conferenza delle Regioni

Conferenza Unificata (Stato-Regioni-Enti locali)
Conferenza Unificata



Go To Top