Header
Header
Header
         

Regioni.it
periodico telematico a carattere informativo plurisettimanale

n. 581 - lunedì 12 settembre 2005

Sommario
- Martini: scuola e sociale all’ordine del giorno
- Open days: settimana delle regioni e delle città europee
- Giochi del Mediterraneo Pescara 2009
- In marcia per la pace
- Riapre il Parlamento
- Autonomie speciali

+T -T
In marcia per la pace

(regioni.it) Marcia della Pace Perugia-Assisi. Afferma la presidente della Regione Umbria, Maria Rita Lorenzetti, si deve fare di piu' : “in tema di solidarieta', sulla cooperazione decentrata e sull'educazione alla pace''. ''Siamo pronti a rompere steccati per cercare per tenere insieme culture diverse contro lo scontro di civilta' e contro attacchi unilaterali che non hanno dato piu' sicurezza, anzi l'hanno tolta''.

Secondo la presidente della Regione gli attentati di Londra e di Madrid ma anche gli incendi di Parigi e l'uragano di New Orleans ''ci dicono che c'e' molto da costruire e da fare''. ''Perche' questa diplomazia dal basso - ha aggiunto - e la grande alleanza enti locali-societa' civile faccia sentire forte il suo messaggio ai capi di Stato impegnati nel vertice Onu di New York. E' insopportabile la distanza tra quello che si sono impegnati a fare solennemente cinque anni fa e quello che effettivamente hanno fatto. Non potevano pensare di avere solo dato vita a un evento mediatico perche' si stavano impegnando per il mondo. La strada dei piccoli passi, che costruiscono rapporti, confronti e multilateralita' e' quella giusta.

Aspettiamo che finalmente il nostro Paese e l'Europa si assumano un ruolo. L'Umbria, regione piccola, sa che deve fare un di piu' e noi - ha concluso Lorenzetti - faremo fino in fondo la nostra parte''.

Antonio Bassolino, sul suo blog, aveva annunciato la sua adesione ''Domani, - si legge - a quattro anni esatti dalla tragedia delle Torri Gemelle, migliaia di persone marceranno da Perugia ad Assisi unite da un obiettivo comune: far si' che la comunita' internazionale si incammini con determinazione verso un percorso di pace, chiedendo una maggiore capacita' dell'Onu di dare ascolto e rappresentanza alle popolazioni piu' deboli e invocando l'abbandono definitivo di strategie fallimentari come la guerra preventiva.

 ''Il vertice dei capi di Stato delle Nazioni Unite che si terra' il prossimo 15 settembre dovra' fare i conti con l'urgenza sempre piu' evidente di dotarci di strumenti efficaci di coordinamento e governo su scala globale. Questa marcia - prosegue Bassolino - offrira' un momento di riflessione collettiva sulla nostra capacita' di dare priorita' all'obiettivo della pace nelle scelte politiche, a tutti i livelli''.

 ''E' una sfida – prosegue Bassolino - che ci tocca da vicino perche' coinvolge tutti i livelli di governo: dalle Nazione Unite alle piu' piccole comunita' territoriali. Da anni, infatti, un numero crescente di enti locali e' impegnato in attivita' di cooperazione decentrata, con l'obiettivo di portare opportunita' di crescita direttamente sui territori. Le Regioni sono in prima linea in questa sfida. Ma possono fare di piu'''. 

Anche la Regione Emilia Romagna ha aderito alla marcia per la pace Perugia-Assisi con l'obiettivo di farne ''un'opportunita' estesa di riflessione pubblica e di memoria collettiva''. Lo hanno sottolineano in una lettera congiunta, il presidente della Regione Emilia Romagna Vasco Errani e dell'assemblea legislativa Monica Donini, indirizzata alle istituzioni e al mondo delle associazioni: ''Conosciamo anche noi quel dolore - aggiungono - e anche se sono trascorsi venticinque anni da Ustica e da Bologna il ricordo di queste e di altre tragedie e' vivo''. ''Di fronte alla devastazione degli attacchi terroristici - continuano - avvertiamo sempre piu' la necessita' di una risposta di civilta'''.

Iniziative centrali della settimana sono state le assemblee dell'Onu dei popoli, a Perugia, e di quello dei giovani, a Terni. La presidente Lorenzetti si e' quindi soffermata ''E' importante che l'Onu - ha affermato - sia forte e autonomo, che possa svolgere il suo ruolo, perche' la societa' civile possa dire la sua ai grandi e ai potenti del mondo. Perche' le Nazioni Unite - ha concluso Lorenzetti - non si pieghino agli interessi di bottega''. La 6/a assemblea dell'Onu dei Popoli, si è tenuta a Perugia da Mercoledi' 7 a sabato 10 settembre. “C'e' pace - ha aggiunto Lorenzetti - senza giustizia; non c'e'pace senza risolvere la poverta' del mondo incominciamo dagliultimi. Questo intreccio di valori ideali, di fede e laicita'e' una cosa straordinaria, unica, che solo da qua possiamomandare come messaggio (nel ricordo di Capitini e San Francesco). Noi dobbiamo fare la nostra parte".

(red/12.09.05)

Regioni.it
periodico telematico a carattere informativo plurisettimanale

Il periodico telematico a carattere informativo plurisettimanale “Regioni.it” è curato dall’Ufficio Stampa del CINSEDO nell’ambito delle attività di comunicazione e informazione della Segreteria della Conferenza delle Regioni e delle Province autonome

Proprietario ed Editore: Cinsedo - Centro Interregionale Studi e Documentazione
Direttore editoriale: Marcello Mochi Onori
Direttore responsabile: Marco Tumiati
In redazione: Stefano Mirabelli; Giuseppe Schifini
Redazione: tel. 064888291 - fax 064881762 - email redazione@regioni.it
via Parigi, 11 - 00185 - Roma
Registrazione r.s. Tribunale Roma n. 106, 17/03/03

Conferenza Stato-Regioni
Conferenza Stato-Regioni

Conferenza delle Regioni e Province autonome
Conferenza delle Regioni

Conferenza Unificata (Stato-Regioni-Enti locali)
Conferenza Unificata



Go To Top