Header
Header
Header
         

Regioni.it
periodico telematico a carattere informativo plurisettimanale

n. 588 - mercoledì 21 settembre 2005

Sommario
- Domani Conferenza Regioni
- Rafforzare dialogo istituzionale
- Fianziaria cercasi
- Sanità: Comitato di settore; via libera a contratto medici
- Storace: decreto per liste d'attesa, ordinanza per RU486, e tranquillità sui tagli
- Emilia-Romagna: Moody's

+T -T
Rafforzare dialogo istituzionale

(regioni.it) Bisogna rafforzare il dialogo istituzionale tra le parti sociali e le Regioni. Incontro di lavoro delle Regioni con Confindustria. La delegazione dei presidenti delle Regioni, era guidata da Vasco Errani, quella di Confindustria dal presidente Luca Cordero di Montezemolo.
''Stiamo lavorando ad una nota comune con Confindustria su alcuni punti della Finanziaria'', ha annunciato Vasco Errani.

“Bisogna rafforzare il dialogo e il confronto istituzionale fra le forze sociali e le Regioni sulle questioni fondamentali per il rilancio del Paese”, lo ha dichiarato Vasco Errani, Presidente della Conferenza delle Regioni e delle province autonome.

In questo quadro si è svolto oggi un primo incontro fra Regioni e Confindustria sui temi della Finanziaria: “Domani la Conferenza delle Regioni – ha spiegato Errani – lavorerà ad una nota con l’obiettivo di raccogliere alcuni punti comuni emersi nel corso della riunione, al fine di aprire un confronto concreto con il Governo. Questo perché siamo consapevoli della necessità di uno sforzo comune per rilanciare l’economia e dare qualità alla spesa pubblica”.
Anche il presidente della Regione Lazio, Piero Marrazzo, ha sottolineato che Regioni e industriali stanno ''lavorando ad una analisi comune. C'e' un comune sentire di fondo tra le Regioni e gli imprenditori che devono trovare luoghi di incontro''. Tra temi in comune sui quali oggi si e' ragionato, nel corso dell'incontro, ha affermato Marazzo, ci sono ''i tetti di spesa  agli investimenti, nel momento in cui creano limiti al Patto di stabilita', per poterli eliminare o comprendere quanto grava la spesa sanitaria e come gestire la razionalizzazione di questa anche a fronte della necessita' di sviluppo e degli investimenti per l'innovazione''.
All'incontro, oltre al presidente Montezemolo, i vice presidenti Marino Vago (delega all'organizzazione e al marketing associativo) e Edoardo Garrone (presidente comitato tecnico sul federalismo), il direttore generale Maurizio Beretta, il vice direttore generale Luigi Mastrobuono e i presidenti delle associazioni industriali di Lombardia e Toscana, Mario Mazzoleni e Sergio Ceccuzzi.
 La delegazione dei presidenti delle regioni - guidata da Vasco Errani che e' presidente dell'Emilia Romagna e della Conferenza delle Regioni - comprende invece Agazio Liero (Calabria), Piero Marrazzo (Lazio), Maria Rita Lorenzetti (Umbria), Claudio Martini (Toscana), Gian Mario Spacca (Marche), Michele Iorio (Molise), gli assessori al bilancio delle Regioni Lombardia e Molise Romano Colozzi e Gianfranco Vitagliano, l'assessore alla Protezione Civile della Regione Sicilia Michele Cimino, il sottosegretario ala presidenza della Regione Calabria Paolo Naccarato e il segretario generale della Conferenza delle Regioni Marcello Mochi Onori. Romano Colozzi, cordinatore degli assessori regionali al Bilancio, ha trovato giudicato positivamente l'incontro tra Confindustria e Regioni per due motivi: ha permesso, da un lato, di individuare un' ''agenda comune'' su importanti questioni e, dall'altro lato, ha posto le premesse per un dialogo piu' ravvicinato fra la Conferenza delle Regioni e il sindacato degli imprenditori, sia sul piano territoriale che sul piano della rappresentanza nazionale. Per Colozzi e' stata ''significativa'' la condivisione dell'agenda su alcune importanti questioni: dal taglio dell'Irap al tema della liberalizzazione dei servizi economici e sociali, fino allo sblocco del tetto di indebitamento che tanto ha condizionato e condiziona le capacita' di investimento delle
Regioni.
Altro tema importante, secondo Colozzi, e' stata la necessita', avvertita da tutti gli interlocutori, di rafforzare il dialogo istituzionale tra Confindustria e Regioni. ''Sul piano territoriale, fra l'istituto regionale e la rappresentanza locale degli imprenditori, ma soprattutto sul piano nazionale: il presidente Montezemolo ha richiamato l'importanza che gli imprenditori annettono al ruolo delle Regioni come soggetti autonomi di programmazione economica''. Colozzi ha infine ricordato l'esperienza della Lombardia dove e' uscito dalla fase sperimentale per essere pienamente operativo un modello di ''governance'' regionale che valorizza al massimo il partenariato sul piano dello sviluppo economico e nell'erogazione dei servizi sociali.

(red/21.09.05)

Regioni.it
periodico telematico a carattere informativo plurisettimanale

Il periodico telematico a carattere informativo plurisettimanale “Regioni.it” è curato dall’Ufficio Stampa del CINSEDO nell’ambito delle attività di comunicazione e informazione della Segreteria della Conferenza delle Regioni e delle Province autonome

Proprietario ed Editore: Cinsedo - Centro Interregionale Studi e Documentazione
Direttore editoriale: Marcello Mochi Onori
Direttore responsabile: Marco Tumiati
In redazione: Stefano Mirabelli; Giuseppe Schifini
Redazione: tel. 064888291 - fax 064881762 - email redazione@regioni.it
via Parigi, 11 - 00185 - Roma
Registrazione r.s. Tribunale Roma n. 106, 17/03/03

Conferenza Stato-Regioni
Conferenza Stato-Regioni

Conferenza delle Regioni e Province autonome
Conferenza delle Regioni

Conferenza Unificata (Stato-Regioni-Enti locali)
Conferenza Unificata



Go To Top