Header
Header
Header
         

Regioni.it
periodico telematico a carattere informativo plurisettimanale

n. 591 - lunedì 26 settembre 2005

Sommario
- Finanziaria: Errani convoca Conferenza Regioni
- Turismo: Conferenza Regioni straordinaria in Abruzzo
- Turismo: Italia solo quinta, ma piace ai russi
- Informazione: in Molise "una rete di antenne" locali
- Veneto: “Officina delle idee”
- Finanziaria al rating

+T -T
Turismo: Italia solo quinta, ma piace ai russi

(regioni.it) Alla vigilia della Conferenza delle regioni straordinaria sul turismo (cfr notizia precedente), l’ufficio studi di Unionturismo ha diffuso alcuni dati in base ai quali emerge che l' industria turistica italiana ha perso, nel 2005, 900 milioni di euro di fatturato, circa 8 milioni di presenze che hanno portato ad un taglio occupazionale del 12%. Secondo l'associazione nazionale delle aziende e degli enti pubblici e privati di promozione e di accoglienza turistica - ha spiegato il presidente Gian Franco Fisanotti,  presentando lo studio – i dati  evidenziano che il vantaggio competitivo delle risorse  di cui dispone l' Italia: coste, isole, mare, gastronomia, marca Italia, non regge di fronte a Paesi vicini come la Jugoslavia''.

Secondo lo studio di UnionTurismo, nella classifica mondiale, l'Italia è scesa al quinto posto dopo Stati Uniti, Francia, Spagna, Cina. “Occorre - ha ribadito Fisanotti - effettuare un monitoraggio della legge quadro n. 135 del 2001 interpretata a casaccio da alcune Regioni specie sul tema dei sistemi turistici locali; rilanciare le politiche di accoglienza e di promozione sia interne che internazionali; gestire al meglio il caos istituzionale che scaturisce dalle leggi delle Regioni sulla organizzazione turistica locale per rendere più visibile il prodotto Italia sia nel nostro Paese che all'estero''.

Secondo quanto reso noto dall'Enit, l'Ente nazionale del turismo italiano sono però in costante crescita i flussi turistici dalla Russia verso l'Italia: i primi sei mesi del 2005 hanno visto confermate le previsioni di una crescita del 25-30%  della domanda di turismo italiano. La crescita del numero di turisti russi si evidenzia anche dai dati relativi al rilascio dei visti: Mosca ha visto un incremento del 27% di visti nei primi sei mesi del 2005, San Pietroburgo una crescita del 30% tra gennaio e maggio del 2005, Kiev un +30% e Minsk addirittura +40%.

Le regioni italiane piu' visitate dai russi sono Toscana, Veneto, Emilia Romagna, Lombardia e Lazio. Anche in Ucraina e Bielorussia e' stato registrato un aumento della richiesta di prodotti turistici italiani e l'Enit ha reso noto di aver assegnato alle attivita' di rilascio dei visti in queste due regioni sia risorse tecniche (postazioni e computer) che umane.

Buone notizie arrivano anche dagli Usa. Dai risultati di un monitoraggio svolto dalle delegazioni Usa di New York e Los Angeles emerge, per il 2005-2006, la conferma di un ottimo trend per l'outgoing verso l'Italia, con una maggiore attenzione alle cosiddette aree minori del centro nord e del sud. La parte del leone, tuttavia, spetta sempre alle grandi citta' d'arte, con Roma nel ruolo di capofila.

(red/26.09.05)

Regioni.it
periodico telematico a carattere informativo plurisettimanale

Il periodico telematico a carattere informativo plurisettimanale “Regioni.it” è curato dall’Ufficio Stampa del CINSEDO nell’ambito delle attività di comunicazione e informazione della Segreteria della Conferenza delle Regioni e delle Province autonome

Proprietario ed Editore: Cinsedo - Centro Interregionale Studi e Documentazione
Direttore editoriale: Marcello Mochi Onori
Direttore responsabile: Marco Tumiati
In redazione: Stefano Mirabelli; Giuseppe Schifini
Redazione: tel. 064888291 - fax 064881762 - email redazione@regioni.it
via Parigi, 11 - 00185 - Roma
Registrazione r.s. Tribunale Roma n. 106, 17/03/03

Conferenza Stato-Regioni
Conferenza Stato-Regioni

Conferenza delle Regioni e Province autonome
Conferenza delle Regioni

Conferenza Unificata (Stato-Regioni-Enti locali)
Conferenza Unificata



Go To Top