Header
Header
Header
         

Regioni.it
periodico telematico a carattere informativo plurisettimanale

n. 653 - lunedì 16 gennaio 2006

Sommario
- Costi della scuola
- Comunicazione: Governo impugna Valle d'Aosta
- Aborto: il 17 audizione su 194
- Sanità: Bolzano rivendica competenza liste di attesa
- Il punto su Finanziaria e sanità
- Lombardia: efficienza treni; sviluppo mediterraneo

+T -T
Comunicazione: Governo impugna Valle d'Aosta

(regioni.it) - iI Governo ha impugnato alcune parti della legge della Regione autonoma Valle d'Aosta 25/2005 concernente: ''Disciplina per l' installazione, la localizzazione e l' esercizio di stazioni radioelettriche e di strutture di radiotelecomunicazioni''.
''Il Governo - ha commentato Luciano Caveri, presidente della Regione - poteva risparmiarsi l' impugnativa e chi ha espresso soddisfazione per il provvedimento rimarra' deluso''. ''Si tratta - ha aggiunto - di tre rilievi assolutamente insignificanti che non inficiano la validita' della legge che rimane in vigore''.
Le norme contenute nel decreto legislativo 259/2003 - Codice delle comunicazioni elettroniche - sono vincolanti la potesta' legislativa delle Regioni. E' con questa motivazione di fondo che il Governo ha impugnato alcune parti della legge della Regione autonoma Valle d'Aosta 25/2005 concernente: ''Disciplina per l' installazione, la localizzazione e l' esercizio di stazioni radioelettriche e di strutture di radiotelecomunicazioni''.
A maggioranza, il Consiglio regionale ha approvato, nei mesi scorsi, la legge per ''garantire la tutela della salute della popolazione esposta alle emissioni elettromagnetiche e la limitazione della perturbazione delle condizioni di naturalita' dell' ambiente dovuta alle emissioni delle stazioni radioelettriche in Valle d'Aosta''. La legge disciplina, infatti, l' installazione, la localizzazione e l' esercizio di stazioni radioelettriche, postazioni, reti di comunicazione elettronica e di altre strutture connesse''. Il Governo contesta invece alla Valle d'Aosta di aver ecceduto nelle sue competenze e cita la sentenza della Corte Costituzionale n. 303/2003 con la quale 'ha affermato che la potesta' legislativa dello Stato si estende al di la' ''delle sole materie espressamente attribuitegli in potesta' esclusiva o alla determinazione dei principi nelle materie di potesta' concorrente'', pertanto si e' ritenuto legittimo, in materie attribuite alla competenza concorrente, l' introduzione con legge statale di norme di dettaglio, laddove cio' si giustifichi con l' oggettiva necessita' di disciplinare funzioni amministrative di cui lo Stato stesso e' titolare in base all' articolo 118 della Costituzione''.
In particolare il Governo ha impugnato l' articolo 5 nella parte in cui stabilisce che gli operatori, al fine di garantire una corretta pianificazione ed installazione di nuove stazioni radioelettriche debbano presentare progetti di rete e varianti ai progetti di rete gia' approvati che devono essere approvati dai soggetti (Comuni e Comunita' montane) tenuti al rilascio dell' autorizzazione all' installazione degli impianti''. Altro rilievo riguarda la norma che delega alla Giunta fissare l' ammontare dei diritti di istruttoria a carico degli operatori interessati all' ottenimento dell' approvazione dei progetti e delle varianti, in relazione all' attivita' di consulenza tecnica svolta dall' Arpa. Infine il Governo contesta l' articolo 14 che impone la denuncia di inzio attivita' anche per interventi di ordinaria manutenzione su 'altre strutture', quali pali, ricevitori passivi, tralicci, recinzioni, ''atteso che l' articolo 87 comma 4 del Codice stesso prevede la denuncia di inizio attivita' esclusivamente nel caso di ''installazione di impianti'' con tecnologia Umts o altre con potenza in singola antenna uguale o inferiore ai 20 Watt''.

(red/16.01.06)

Regioni.it
periodico telematico a carattere informativo plurisettimanale

Il periodico telematico a carattere informativo plurisettimanale “Regioni.it” è curato dall’Ufficio Stampa del CINSEDO nell’ambito delle attività di comunicazione e informazione della Segreteria della Conferenza delle Regioni e delle Province autonome

Proprietario ed Editore: Cinsedo - Centro Interregionale Studi e Documentazione
Direttore editoriale: Marcello Mochi Onori
Direttore responsabile: Marco Tumiati
In redazione: Stefano Mirabelli; Giuseppe Schifini
Redazione: tel. 064888291 - fax 064881762 - email redazione@regioni.it
via Parigi, 11 - 00185 - Roma
Registrazione r.s. Tribunale Roma n. 106, 17/03/03

Conferenza Stato-Regioni
Conferenza Stato-Regioni

Conferenza delle Regioni e Province autonome
Conferenza delle Regioni

Conferenza Unificata (Stato-Regioni-Enti locali)
Conferenza Unificata



Go To Top