Header
Header
Header
         

Regioni.it
periodico telematico a carattere informativo plurisettimanale

n. 654 - martedì 17 gennaio 2006

Sommario
- Aborto; Rossi: rilanciare rete consultori
- Informazione; Rai: serve collaborazione con regioni ed enti locali
- Calabria e Valle d’Aosta ravvicinate
- Federalismo fiscale a nordest
- Legge elettorale Marche: respinto ricorso del Governo
- Scuola: corsi triennali sperimentali al verde

+T -T
Legge elettorale Marche: respinto ricorso del Governo

(regioni.it) La nuova legge elettorale delle Marche non sarà modificata, e il consiglio regionale sarà formato da 43 componenti: 42 consiglieri e il presidente della giunta. La Corte Costituzionale, con la sentenza n. 3 del 2006, ha dichiarato infatti inammissibili le questioni di legittimita' costituzionale sollevate dal Governo rispetto ad alcune disposizioni contenute nella legge regionale n. 27 del 16 dicembre 2004, relativa alle ''Norme per la elezione del Consiglio e del Presidente della Giunta regionale''.

A dare l' annuncio della sentenza, oggi durante i lavori dell' assemblea, e' stato il presidente del consiglio regionale Luigi Minardi. Il quale si e' detto ''estremamente soddisfatto per la conferma che viene della serietà e qualità del lavoro svolto nella scorsa legislatura dalla Commissione Statuto e da tutte le forze politiche presenti in consiglio nell'elaborazione del nuovo Statuto e della nuova legge elettorale”. Insieme a quella della Toscana, la legge delle Marche e' l'unica legge elettorale a carattere innovativo approvata a tutt'oggi, e verrà 'sperimentata' per la prima volta nelle consultazioni del 2010. Minardi ha ricordato che essa si fonda “su un sistema proporzionale con premio di maggioranza, che riesce a superare gli squilibri nella rappresentanza dei territori creati dalla normativa attuale, e consente al contempo un' adeguata rappresentanza di tutte le forze politiche. La Consulta si e' pronunciata in particolare sulla legittimità delle norme che stabiliscono che il consiglio regionale sia composto da 42 consiglieri e dal presidente della giunta. Secondo i giudici della Suprema Corte la norma impugnata dal Governo e' coerente con il nuovo Statuto regionale, che prevede che il presidente della giunta regionale sia eletto a suffragio universale e diretto in ''concomitanza'' con l'elezione del consiglio regionale, e che egli faccia parte dell'organo consiliare.”L' interpretazione letterale e sistematica di tali norme statutarie, in particolare della previsione della concomitanza delle due diverse elezioni dei due organi - si legge nella sentenza - porta a escludere che il legislatore statutario della Regione Marche abbia inteso considerare il presidente della giunta regionale componente del consiglio regionale come gli altri membri'' dell' assemblea.

(red/17.01.06)

Regioni.it
periodico telematico a carattere informativo plurisettimanale

Il periodico telematico a carattere informativo plurisettimanale “Regioni.it” è curato dall’Ufficio Stampa del CINSEDO nell’ambito delle attività di comunicazione e informazione della Segreteria della Conferenza delle Regioni e delle Province autonome

Proprietario ed Editore: Cinsedo - Centro Interregionale Studi e Documentazione
Direttore editoriale: Marcello Mochi Onori
Direttore responsabile: Marco Tumiati
In redazione: Stefano Mirabelli; Giuseppe Schifini
Redazione: tel. 064888291 - fax 064881762 - email redazione@regioni.it
via Parigi, 11 - 00185 - Roma
Registrazione r.s. Tribunale Roma n. 106, 17/03/03

Conferenza Stato-Regioni
Conferenza Stato-Regioni

Conferenza delle Regioni e Province autonome
Conferenza delle Regioni

Conferenza Unificata (Stato-Regioni-Enti locali)
Conferenza Unificata



Go To Top