Header
Header
Header
         

Regioni.it
periodico telematico a carattere informativo plurisettimanale

n. 677 - lunedì 20 febbraio 2006

Sommario
- Aviaria: in arrivo un pacchetto da 100 milioni €
- Programma Cdl 2006: lavori in corso
- Conferenza Regioni 09.02.06 revisione della parte aeronautica del codice della navigazione
- Programma Unione 2006
- Galan e Illy su rapporti istituzionali
- Conferenza Regioni 09.02.06 DOC CODICE DEI CONTRATTI PUBBLICI RELATIVI A LAVORI, SERVIZI E FORNITURE

+T -T
Galan e Illy su rapporti istituzionali

(regioni.it) Sul vertice tra le Giunte regionali del Friuli Venezia Giulia e del Veneto e il Governo del land della Carinzia (Austria), in programma domani a Hermagor (Austria), per discutere dell'Euroregione e di altri temi transfrontalieri, peseranno certamente le ultime dichiarazioni dei presidenti Galan e Illy in tema di rapporti istituzionali.

Il presidente del Veneto Giancarlo Galan si è appellato al Presidente della Repubblica Carlo Azeglio Ciampi per segnalare ''sempre piu' frequenti e gravi episodi propri di un autentico smottamento istituzionale''.

''Signor Presidente della Repubblica - dice Galan nel suo messaggio a Ciampi -, mi rivolgo direttamente a Lei, confidando nel Suo essere illuminato custode delle garanzie costituzionali, per sottoporre rispettosamente alla Sua attenzione quanto sta accadendo ai confini della mia regione. Stiamo assistendo a sempre piu' frequenti e gravi episodi propri di un autentico smottamento istituzionale causato da Comuni che, a seguito di motivazioni piu' che condivisibili, hanno purtroppo intrapreso la strada di quanto puo' essere definita come una secessione dal Veneto''.

''Tutto cio' - prosegue Galan - sta causando una gravissima turbativa istituzionale e politica promossa da chi, grazie all'istituto referendario, va chiedendo il passaggio di questo

piuttosto che di quel Comune al Trentino Alto Adige o al Friuli Venezia Giulia. La singolare condizione geografica del Veneto pone questa parte dell'Italia in rapporto diretto con Regioni a Statuto Autonomo, Regioni cioe' a cui la nostra Costituzione riconosce 'forme e condizioni particolari di autonomia'. Ritengo che la singolarita' veneta possa essere soddisfatta solo dall'ottenimento in tempi rapidi del federalismo fiscale, una riforma che consentira' a Comuni e Province del Veneto di non soffrire piu' degli evidenti svantaggi cui sono sottoposti nel confronto con il Trentino Alto Adige e il Friuli Venezia Giulia. Ma nel mentre ho avuto il conforto di aver raccolto espressioni di responsabile e amichevole considerazione di cio' che mi preoccupa da parte dei Presidenti delle Province di Trento e di Bolzano, non altrettanto e' accaduto con il Presidente Riccardo Illy''.

''Il collega del Friuli Venezia Giulia - riferisce il presidente del Veneto - da tempo si e' fatto portavoce di istanze secessioniste che di persona va sollevando in alcuni Comuni della mia Regione. Il Presidente Illy scrive e sostiene che 'il passaggio dal Veneto al Friuli Venezia Giulia dei Comuni che lo abbiano richiesto attraverso il referendum programmato per la fine di marzo' e' questione da considerare, quindi da sostenere. Signor Presidente, Le chiedo se gli atti e le forme della grave interferenza nella vita democratica del Veneto ripetutamente praticata dal Presidente Illy, possano essere considerati rispettosi dello spirito della nostra Costituzione, ma anche del piu' elementare senso di solidarieta' tra Regioni di uno stesso Paese''.

''Nell'irritualita' di questo pubblico appello - conclude  Galan rivolgendosi al Presidente della Repubblica - c'e' anche il desiderio di esprimere apertamente la piu' assoluta fiducia nei Suoi riguardi, in quanto interprete dei valori piu' alti della nostra nazione e di quelli della piu' convinta adesione agli ideali europeisti''.

Risponde Illy: ''Desidero rassicurarti che non e' mia intenzione alimentare spinte separatiste nei Comuni del Veneto'': ha afferma il Presidente del Friuli Venezia Giulia, Riccardo Illy, in una lettera con cui risponde alla richiesta di chiarimenti avanzata dal Presidente del Veneto,Giancarlo Galan, in particolare sul tema dei referendum separatisti da parte di alcuni Comuni al confine tra le due regioni.

''Lo spirito delle mie parole - prosegue Illy - era indirizzato nel senso che se vi e' una volonta' popolare, sentita profondamente nel territorio e vissuta nelle tradizioni della gente, nonche' suffragata da un referendum che ha dato esito positivo, questa va rispettata''.

''Mi spiace molto - aggiunge Illy nella lettera a Galan - che le mie parole abbiano suscitato in te un cosi' profondo disappunto, tale da indurti a rinunciare ai nostri importanti progetti''. Illy, infine, auspica che la ''qualificata collaborazione'' di Galan ''non venga meno'' e rinnova al Presidente del Veneto la sua ''stima e i piu' sinceri apprezzamenti''.

(red/20.02.06)

Regioni.it
periodico telematico a carattere informativo plurisettimanale

Il periodico telematico a carattere informativo plurisettimanale “Regioni.it” è curato dall’Ufficio Stampa del CINSEDO nell’ambito delle attività di comunicazione e informazione della Segreteria della Conferenza delle Regioni e delle Province autonome

Proprietario ed Editore: Cinsedo - Centro Interregionale Studi e Documentazione
Direttore editoriale: Marcello Mochi Onori
Direttore responsabile: Marco Tumiati
In redazione: Stefano Mirabelli; Giuseppe Schifini
Redazione: tel. 064888291 - fax 064881762 - email redazione@regioni.it
via Parigi, 11 - 00185 - Roma
Registrazione r.s. Tribunale Roma n. 106, 17/03/03

Conferenza Stato-Regioni
Conferenza Stato-Regioni

Conferenza delle Regioni e Province autonome
Conferenza delle Regioni

Conferenza Unificata (Stato-Regioni-Enti locali)
Conferenza Unificata



Go To Top