Header
Header
Header
         

Regioni.it
periodico telematico a carattere informativo plurisettimanale

n. 693 - lunedì 20 marzo 2006

Sommario
- Stop Ciampi al decreto ambiente
- 26-27 marzo Veneto-Friuli: referendum in 4 comuni
- Molise e Umbria: sviluppo rurale
- Errani: stop delega ambiente conferma criticità sollevate
- Lazio: liste d'attesa
- Bassolino: anche il patentino a punti

+T -T
Lazio: liste d'attesa

(regioni.it) Nel Lazio 30 giorni per le visite specialistiche e 60 giorni per gli esami diagnostici. Ecco gli obiettivi del piano operativo per il contenimento    delle liste di attesa. 'In questo modo diamo una svolta alle liste di attesa - ha detto l'assessore regionale alla sanita' Augusto Battaglia - entro fine maggio almeno un presidio sanitario per Asl dovra' rispettare i tempi previsti dalla normativa vigente''.

In generale sul problema delle liste d’attesa interviene oggi “la Repubblica” con un editoriale di Pirani: la Repubblica: Pirani su liste d'attesa...                                    

Il piano prevede l'attivazione entro il 30 aprile del Cup unico che mettera' in rete tutti i Cup aziendali. Dalla stessa data, il nuovo Cup regionale verra' esteso a tutti gli ospedali classificati.

''Con queste iniziative garantiremo - ha spiegato Battaglia - l'uguaglianza di accesso a tutti gli utenti del Lazio, una maggiore trasparenza delle liste di attesa, il blocco delle prenotazioni multiple (stimate in circa il 7%), una maggiore offerta di prestazioni. La base dati unica consentira' inoltre di avere in tempo reale l'attesa per ogni tipologia di prestazione''.

Oltre ad un tavolo permanente con le organizzazioni sindacali per un confronto sulle strategie, viene istituita la commissione liste d'attesa con compiti di monitoraggio dei tempi di attesa, l'appropriatezza delle prestazioni, i tempi e le modalita' di utilizzo delle attrezzature.

''La commissione - ha aggiunto Battaglia - usera' anche un referente regionale per le liste d'attesa che avra' il compito di rapportarsi alle Aziende per assumere ogni informazione utile e verificare sul posto le criticita' evidenziate''.   

A tutto questo si aggiunge il nuovo nomenclatore delle prestazioni ambulatoriali, l'implementazione di un sistema di classificazione basato sulle priorita', l'estensione a tutte le aziende del Lazio dei percorsi clinico-diagnostici per alcune patologie aventi rilevanza sociale, attivati da settembre solo al San Giovanni; una campagna informativa per il numero verde ReCup 80.33.33.

''Per garantire l'accesso alle prestazioni in 72 ore per i casi d'urgenza e per le prestazioni critiche - ha concluso Battaglia - gia' da oggi i medici di medicina generale possono telefonare al numero verde ReCup loro dedicato, e attraverso l'uso di un pin, prenotare direttamente la prestazione per il loro assistito nei casi valutati di reale necessita'''.

Sono 7.330 i medici che hanno ricevuto il pin dalla Regione; di questi 3.377 l'hanno attivato. Le prestazioni prioritarie prenotate direttamente dai medici sono state 12.870 nel 2005 e 2.243 dal primo gennaio.

(red 20.03.06)
Regioni.it
periodico telematico a carattere informativo plurisettimanale

Il periodico telematico a carattere informativo plurisettimanale “Regioni.it” è curato dall’Ufficio Stampa del CINSEDO nell’ambito delle attività di comunicazione e informazione della Segreteria della Conferenza delle Regioni e delle Province autonome

Proprietario ed Editore: Cinsedo - Centro Interregionale Studi e Documentazione
Direttore editoriale: Marcello Mochi Onori
Direttore responsabile: Marco Tumiati
In redazione: Stefano Mirabelli; Giuseppe Schifini
Redazione: tel. 064888291 - fax 064881762 - email redazione@regioni.it
via Parigi, 11 - 00185 - Roma
Registrazione r.s. Tribunale Roma n. 106, 17/03/03

Conferenza Stato-Regioni
Conferenza Stato-Regioni

Conferenza delle Regioni e Province autonome
Conferenza delle Regioni

Conferenza Unificata (Stato-Regioni-Enti locali)
Conferenza Unificata



Go To Top