Header
Header
Header
         

Regioni.it
periodico telematico a carattere informativo plurisettimanale

n. 694 - martedì 21 marzo 2006

Sommario3
- Loiero: ora mandanti delitto Fortugno
- UE: obiettivo competitività e occupazione
- Agricoltura: interventi urgenti
- Ambiente: Tommasi su stop decreto
- Errani: acqua bene prezioso da salvaguardare
- RadioFormigoni

+T -T
Loiero: ora mandanti delitto Fortugno

(regioni.it) Presi killer e complici dell’omicidio Fortugno. Nove ordinanze di custodia cautelare per i responsabili dell'omicidio di Franco Fortugno, il vicepresidente del Consiglio  Regionale della Calabria assassinato a Locri il 16 ottobre dell'anno scorso.

Per Loiero ''Adesso vanno individuati i mandanti. Tutti hanno diritto di sapere la verita' fino in fondo, in primo luogo la famiglia. Per cui chiunque ritiene di conoscere qualcosa che va al di la' di quello che gli inquirenti hanno appurato fino a oggi, dovrebbe avere il dovere civico di parlarne con i magistrati''. Cosi' il presidente della Regione Calabria Agazio Loiero in merito agli sviluppi delle indagini sul delitto Fortugno.

''Gli arresti effettuati, l'individuazione dei presunti sicari, sono un primo e importante passo - aggiunge Loiero - e mi auguro che presto venga chiarito tutto il contesto di un delitto che ha atterrito il Paese. Quello intanto raggiunto e' un risultato importante, in una realta', ancora ieri sconvolta dal delitto di un giovane calciatore, dove in diciotto mesi si sono consumati 28 omicidi, quasi tutti rimasti impuniti. Il merito della svolta e' di coloro, inquirenti e magistrati ma anche del ministro Pisanu e del prefetto De Sena, che hanno lavorato senza farsi in alcun modo condizionare da ansiose aspettative, dando risposte concrete alle domande di verita' provenienti da tutto il Paese''.

Per il presidente della Calabria ''e' necessario dare segnali efficaci come questo. Perche' solo restituendo alla gente fiducia nelle istituzioni sara' piu' facile avviare quell'opera di bonifica civile della Locride, un territorio in cui esistono bisogni ed esigenze che attendono da molti anni di essere soddisfatti''.

(red/21.03.06)

+T -T
UE: obiettivo competitività e occupazione

(regioni.it) Riunione delle Regioni appartenenti al futuro obiettivo competitività e occupazione nella programmazione 2007 – 2013.

Abruzzo, Friuli Venezia Giulia, Lazio, Liguria, Lombardia, Marche, Molise, Piemonte, Toscana, Umbria, Veneto, Valle d’Aosta e le Province autonome di Bolzano e di Trento discuteranno infatti a Roma - lunedì 27 marzo 2006, ore 18.00, sede Conferenza delle Regioni - in merito alle modalità e ai criteri di riparto delle risorse destinate all’obiettivo Competitività e Occupazione 2007/2013.

"La proposta iniziale della direttiva per la liberalizzazione dei servizi nell'UE ha lozero per cento di probabilita' di essere approvata dal Consiglio dei ministri e dal Parlamento". E' l'avvertimento del presidente Barroso che portera' la questione sul tavolo del Consiglio Europeo, come aveva preannunciato da tempo. La questione si pone dopo che in seno al Consiglio dei ministri della competitivita' dell'UE, una maggioranza dei ministri, compreso Giorgio La Malfa, ha criticato la nuova versione emendata uscita dal Parlamento in prima lettura, chiedendo tra l'altro il ritorno al controverso principio dei paese d'origine. Per apprezzare il valore della nuova versione, secondo Jose Manuel Durao Barroso, "e' sbagliato confrontarla con l'originaria dell'allora commissario al mercato interno Fritz Bolkestein, ma e' meglio metterla a confronto con la situazione attuale". Nel corso della tradizionale conferenza stampa alla vigilia del Consiglio Europeo, Barroso ha inoltre preannunciato l'approvazione "il 4 aprile, di una comunicazione con la dichiarazione interpretativa della direttiva sul distacco dei lavoratori". Quanto alla lunga lista dei settori esclusi, l'ex premier portoghese ha espresso "comprensione per la scelta del Parlamento di tener fuori i servizi sanitari".

Infine al vertice Ue di questa  settimana i leader dei Venticinque affronteranno, ancora una  volta, il tema del futuro dell'energia in Europa.

(red/21.03.06)

+T -T
Agricoltura: interventi urgenti

(regioni.it) Sanatoria per i contributi agricoli, blocco degli aumenti contributivi fino al 2008, misure per l'emergenza del settore avicolo, aiuti (65,8 milioni di euro) per la ristrutturazione del settore bieticolo-saccarifero, incentivi per l'uso di biocarburanti di origine agricola, nuovo regime fiscale nel settore della pesca. Sono queste le principali novità contenute nel Testo coordinato del decreto legge 10 gennaio 2006, n. 2, con la legge di conversione 11 marzo 2006, n. 81, recante: "Interventi urgenti per i settori dell'agricoltura, dell'agroindustria, della pesca, nonché in materia di fiscalità d'impresa". Il provvedimento, pubblicato sul Supplemento ordinario n. 58 della Gazzetta Ufficiale n. 59 dell'11 marzo 2006, prevede inoltre il rafforzamento del contrasto alle frodi agroalimentari ed ambientalie della lotta alla contraffazione.
http://www.governo.it/GovernoInforma/Dossier/legge_agricoltura/index.html

L’Umbria ha presentato la programmazione del nuovo Piano di sviluppo rurale 2007-2013 dell'Umbria. E le parole chiave che lo definiscono sono innovazione, diversificazione, qualita', identita' territoriale ecompetitivita' del sistema. Il tutto in un quadro di azioni integrate con gli interventi di programmazione generale, concertati e definiti nell'ambito del Patto per lo sviluppo dell'Umbria in vista della 'sfida' rappresentata dalla nuova stagione di programmazione 2007-2013dei fondi europei.
Mentre la Giunta regionale della Toscana è intervenuta sul tema OGM e ha inoltre sollecitato la convocazione del comitato degli assessori regionali alle politiche agricole per far si' che si arrivi a una legislazione coordinata tra le varie parti, nel rispetto delle differenti esigenze e caratteristiche economiche e territoriali. Ed infine, in quanto coordinatrice delle reti di Regioni Europee ''ogm free'', si adoperera' per mettere a frutto il lungo lavoro svolto al fine di individuare possibili soluzioni che consentano l'applicazione della coesistenza di coltivazioni ogm, tradizionali e biologiche in modo omogeneo a livello comunitario.

(red/21.03.06)

+T -T
Ambiente: Tommasi su stop decreto

(regioni.it) Su rinvio di Ciampi al Governo del decreto legislativo per ottenere alcuni chiarimenti, è intervenuto anche Tommasi: "Ha fatto bene il presidente della Repubblica, Carlo Azeglio Ciampi, a chiedere una verifica al Governo sul decreto legislativo che attua la riforma dell'ambiente. Le Regioni, ormai da mesi, avevano espresso forti preoccupazioni sulla costituzionalita' del provvedimento e sull'ingestibilita' di un una normativa pachidermia, composta da 318 articoli e 44 allegati, per circa 700 pagine". Questo il commento dell'assessore all'Ambiente della regione Calabria, Diego Tommasi, coordinatore nazionale della Commissione "Ambiente e protezione civile" della Conferenza delle Regioni, che ribadisce: "Hanno voluto cambiare tutto in materie delicate come rifiuti, bonifiche dei siti industriali pericolosi, risorse idriche, inquinamento atmosferico, danno e valutazione di impatto ambientale, senza il concerto preventivo con le istituzioni locali e con la societa' civile, dalla piccola e media impresa al mondo del volontariato - ha aggiunto l'assessore all'ambiente - facendo una norma contro tutti i soggetti che amministrano e vivono sul territorio, che hanno il dovere di tutelare i cittadini dai rischi ambientali e garantire uno sviluppo economico sostenibile". "Sono soddisfatto del fronte che dal basso sta crescendo contro questo provvedimento - ha concluso Tommasi - ed e' la dimostrazione dell'utilita' del lavoro svolto dalle Regioni che inascoltate hanno presentato osservazioni di modifica serie e motivate. Spero, adesso, che il Governo tenga in considerazione la richiesta di approfondimento del Quirinale, visto che neppure volle discutere quelle da noi presentate".

(red/21.03.06)

+T -T
Errani: acqua bene prezioso da salvaguardare

www.vascoerrani.it/ è il sito del presidente della Regione Emilia-Romagna, Vasco Errani, che in un corsivo interviene sul problema delle risorse idriche globali. L’acqua è un bene sempre più prezioso e da salvaguardare: ''A volte trascuriamo emergenze fondamentali che richiederebbero un impegno costante, quotidiano. Il 22 marzo si celebra la Giornata mondiale dell' Acqua, ed i risultati degli studi su questo settore primario della vita ancora una volta sono sconfortanti''.

21 MARZO: ACQUA: UNICEF, NEL MONDO SENZA POTABILE 400 MLN BAMBINI ...      

''Una persona su cinque - ricorda Errani - non ha accesso all'acqua potabile, denunciano le Nazioni Unite, mentre il 40% non dispone di servizi igienico-sanitari e migliaia di persone muoiono ogni giorno a causa della siccita'. Vaste aree del mondo sprecano questa risorsa mentre la corruzione politica, dice ancora il rapporto Onu, e' un'ulteriore piaga per il settore idrico. Per quanto di propria competenza, la Regione Emilia- Romagna continua nell'impegno di promuovere iniziative per la salvaguardia e la valorizzazione delle risorse idriche. Credo che questo, piu' di altri interventi, possa contribuire allo sviluppo e quindi a sostenere prospettive di pace per i popoli dei Paesi poveri''.

''Sono di tre mesi fa - ricorda Errani - gli ultimi progetti finanziati dalla Regione, avviati in Africa e Medio Oriente con associazioni del Terzo settore. Una scelta precisa, da noi consolidata tra l'altro con il progetto 'Water for Life and Peace', per andare concretamente oltre le canoniche affermazioni di principio che vengono adottate in queste occasioni. Ricordiamo che l'accesso all'acqua e' una questione strategica, che attiene ai diritti fondamentali delle persone. E' un impegno per tutti noi''.

(red/21.03.06)

+T -T
RadioFormigoni

www.Formigoni.it >>> RadioFormigoni. Sono i due passaggi web che via Internet permettono di raggiungere la radio del presidente della Regione Lombardia, Roberto Formigoni, capolista al Senato alle elezioni politiche del 9 aprile. Nel sito si legge: “ho dato vita a questa radio perché ci tenesse compagnia nelle settimane che ci portano al 9-10 aprile, giorni in cui si voterà. Per una politica del futuro occorre un mezzo del futuro: la prima radio sul web, il primo politico che accende una radio sul web, perché voglio rivolgermi soprattutto a un pubblico giovane, a un pubblico attivo, a un pubblico che conosce questi strumenti, li apprezza e li usa durante la giornata per il proprio lavoro e per lo svago. E può partecipare direttamente”. Nella webradio Radioformigoni.it. si potranno anche inviare contributi e comunicare via mail.

Intanto prosegue la polemica con Maroni dopo che il ministro leghista aveva affermato che il presidente della Lombardia, dopo la sua candidatura al Senato, dovrebbe autosospendersi. Per Formigoni “Maroni ha fatto delle dichiarazioni assolutamente fuori tono, dichiarazioni che non sono state riportate dalla Padania, organo della Lega Nord.Questo mi fa dire che le dichiarazioni di Maroni erano assolutamente a titolo personale''. ''Maroni - ha detto Formigoni - attacca gratuitamente il presidente della Regione Lombardia e non si capisce perche'. Invece con la Lega Nord c'e' un livello di collaborazione che va avanti e che io voglio portare avanti nella chiarezza assoluta. Bisogna collaborare da partiti alleati nel rispetto dei programmi''.

Interviene Formigoni anche sulla riforma elettorale che critica a metà: ''Si e' passati - ha spiegato - da un sistema uninominale che era un gran pasticcio ad un sistema proporzionale in cui almeno ogni partito conta per i voti che prende e, soprattutto, lo schieramento che prevale di un sol voto governera'. Non ci saranno ribaltoni come in passato. Ci volevano le preferenze, mi auguro che possano essere introdotte nella prossima legislatura''.

Formigoni infine commenta anche l’intervento di Ruini: ''Ieri - ha aggiunto - ho visto e sentito l'appello del cardinal Ruini che ha detto con chiarezza ai cattolici italiani che alle prossime elezioni politiche bisogna votare quei programmi che sono rispettosi della sacralita' della vita, della centralita' della persona, della famiglia vera, fatta di un uomo e una donna, sia che siano sposati con un matrimonio religioso o civile, ma uomo e donna sposati che assumono degli impegni di fronte a se' e di fronte ai figli''.''Il cardinal Ruini - ha sottolineato Formigoni - dice giustamente che la Chiesa non scende in politica, non e' suo compito, ma e' compito dei cattolici saper guardare con intelligenza che cosa il panorama politico offre e saper scegliere con intelligenza quei partiti che privilegiano programmi coerenti con la nostra fede e le nostre convinzioni''.

(gs/21.03.06)

Regioni.it
periodico telematico a carattere informativo plurisettimanale

Il periodico telematico a carattere informativo plurisettimanale “Regioni.it” è curato dall’Ufficio Stampa del CINSEDO nell’ambito delle attività di comunicazione e informazione della Segreteria della Conferenza delle Regioni e delle Province autonome

Proprietario ed Editore: Cinsedo - Centro Interregionale Studi e Documentazione
Direttore responsabile: Marco Tumiati
In redazione: Stefano Mirabelli; Giuseppe Schifini
Redazione: tel. 064888291 - fax 064881762 - email redazione@regioni.it
via Parigi, 11 - 00185 - Roma
Registrazione r.s. Tribunale Roma n. 106, 17/03/03

Conferenza Stato-Regioni
Conferenza Stato-Regioni

Conferenza delle Regioni e Province autonome
Conferenza delle Regioni

Conferenza Unificata (Stato-Regioni-Enti locali)
Conferenza Unificata



Go To Top