Header
Header
Header
         

Regioni.it
periodico telematico a carattere informativo plurisettimanale

n. 760 - mercoledì 12 luglio 2006

Sommario3
- 12 luglio: Conferenza delle Regioni
- Conferenza Stato-Regioni il 12 luglio
- Economia: il rapporto dell'Agenzia delle entrate
- Lombardia: la nuova Giunta
- DPEF: parere delle Regioni il 19 luglio
- Sud: priorità sviluppo

+T -T
12 luglio: Conferenza delle Regioni

(regioni.it) Il Presidente Vasco Errani ha convocato la Conferenza delle Regioni e delle Province autonome per mercoledì 12 luglio 2006 alle ore 10.00 (Via Parigi, 11, Roma).

La Conferenza tratterà, come di consueto, gli argomenti all’ordine del giorno della successiva Conferenza Stato-Regioni, che il Ministro per gli Affari regionali, Linda Lanzillotta ha convocato per le ore 15.30 dello stesso giorno (Via della Stamperia, 8, Sala riunioni).

La Conferenza delle Regioni affronterà anche altri temi, fra cui alcuni problemi relativi alla “nuova disciplina dei Consorzi agrari” (Legge 410/99) e un documento recante proposte in merito al contratto di servizio tra la RAI e il Ministero delle Comunicazioni.

Saranno poi trattate alcune problematiche relative al testo unico dell’edilizia (DPR 280/2001) in relazione alla sentenza della Corte Costituzionale 182/2006 e le modalità operative per l’erogazione delle risorse destinate alla copertura degli oneri relativi al contratto nazionale del settore Trasporto pubblico locale.

Per quanto riguarda la sanità, le questioni all’attenzione dei Presidenti delle Regioni sono relative ai conguagli degli anni precedenti in relazione alla mobilità sanitaria interregionale (saldi relativi ai residui degli anni 1997/2002 e degli anni 2003-2004) e alla spesa farmaceutica riferita all’anno 2004.

Infine, la Conferenza delle Regioni vaglierà possibili iniziative per un’azione di concertazione, nella sede della Conferenza Unificata, relativa alle materie riguardanti l’istruzione e la formazione per realizzare un assetto istituzionale fondato su un federalismo solidale e per lo sviluppo complessivo del Paese.

(red/12.07.06)

+T -T
Conferenza Stato-Regioni il 12 luglio

(regioni.it) La Conferenza Stato–Regioni è convocata per mercoledì 12 luglio 2006, alle ore 15.30 presso la Sala riunioni di Via della Stamperia, n. 8, in Roma, con il seguente ordine del giorno:

Approvazione del verbale della seduta del 20 aprile 2006.

Elenco A.

1) Parere sullo schema di disegno di legge recante “Disposizioni per lo sviluppo dell’agricoltura”. (POLITICHE AGRICOLE, ALIMENTARI E FORESTALI).

Parere ai sensi dell’articolo 2, comma 3, del decreto legislativo 28 agosto 1997, n. 281.

2) Avvio del confronto in merito alla definizione di una candidatura unitaria italiana per l’Autorità unica di gestione del Programma di cooperazione transnazionale esterna “Bacino del Mediterraneo”.

Elenco B: da approvare salvo richiesta di dibattito.

1) Parere sullo schema di decreto del Ministro delle politiche agricole, alimentari e forestali recante recepimento della direttiva 2004/103/CE della Commissione del 7 ottobre 2004, concernente i controlli di identità e fitosanitari su vegetali, prodotti vegetali e altre voci elencati nell’allegato V, parte B, della direttiva 2000/29/CE del Consiglio. (POLITICHE AGRICOLE, ALIMENTARI E FORESTALI).

Parere ai sensi dell’articolo 57, comma 1, del decreto legislativo 19 agosto 2005, n. 214.

2) Parere sulla richiesta di conferma del riconoscimento del carattere scientifico dell’IRCCS “Eugenio Medea” di Bosisio Parini (Lecco). (SALUTE).

Parere ai sensi dell’articolo 14, comma 2, del decreto legislativo 16 ottobre 2003, n. 288.

3) Parere sulla richiesta di conferma del riconoscimento del carattere scientifico della Fondazione IRCCS Istituto Nazionale Neurologico “Carlo Besta” di Milano. (SALUTE).

Parere ai sensi dell’articolo 14, comma 2, del decreto legislativo 16 ottobre 2003, n. 288.

4) Parere sulla richiesta di conferma del riconoscimento del carattere scientifico della Fondazione IRCCS Policlinico “San Matteo” di Pavia. (SALUTE).

Parere ai sensi dell’articolo 14, comma 2, del decreto legislativo 16 ottobre 2003, n. 288.

5) Parere sulla richiesta di conferma del riconoscimento del carattere scientifico della Fondazione IRCCS “Istituto Nazionale per lo Studio e la Cura dei Tumori” di Milano. (SALUTE).

Parere ai sensi dell’articolo 14, comma 2, del decreto legislativo 16 ottobre 2003, n. 288.

6) Parere sulla richiesta di conferma del riconoscimento del carattere scientifico dell’IRCCS Fondazione “Stella Maris” di Calambrone (Pisa). (SALUTE).

Parere ai sensi dell’articolo 14, comma 2, del decreto legislativo 16 ottobre 2003, n. 288.

7) Parere sulla richiesta di conferma del riconoscimento del carattere scientifico dell’IRCCS “Associazione Oasi Maria SS.” di Troina (Enna). (SALUTE).

Parere ai sensi dell’articolo 14, comma 2, del decreto legislativo 16 ottobre 2003, n. 288.

8) Proposta del Ministro della salute di assegnazione alla Regione Molise delle risorse vincolate ai sensi dell'articolo 1, comma 34, della legge 23 dicembre 1996, n. 662 per la realizzazione degli obiettivi di carattere prioritario e di rilievo nazionale del Piano Sanitario Nazionale 2003-2005, individuati con l'accordo Stato-Regioni del 24 luglio 2003. Anno 2004. (SALUTE).

Delibera ai sensi dell’articolo 1, comma 34 bis, della legge 23 dicembre 1996, n. 662.

9) Parere sullo schema di decreto ministeriale relativo alla individuazione dei programmi strategici; ripartizione delle risorse ed individuazione dei soggetti cui destinare lo stanziamento previsto dall’articolo 1, comma 304, della legge 23 dicembre 2005, n. 266. (SALUTE).

Parere ai sensi dell’articolo 2, comma 4, del decreto legislativo 28 agosto 1997, n. 281.

10) Acquisizione delle designazioni, ai sensi dell’articolo 3, comma 1, lettera u), del decreto legislativo 26 maggio 2004, n. 154, di due rappresentanti della ricerca scientifica applicata alla pesca e all’acquacoltura delle Regioni, nella Commissione consultiva centrale per la pesca e acquacoltura. (DESIGNAZIONE).

Acquisizione delle designazioni ai sensi dell'articolo 2, comma 1, lettera d), del decreto legislativo 28 agosto 1997, n. 281.

11) Acquisizione delle designazioni di due membri supplenti in seno al Comitato di coordinamento OIV (Organizzazione Internazionale della Vigna e del vino), di cui al decreto direttoriale 31 marzo 1999. (DESIGNAZIONE).

Acquisizione delle designazioni ai sensi dell'articolo 2, comma 1, lettera d), del decreto legislativo 28 agosto 1997, n. 281.

12) Acquisizione delle designazioni di tre rappresentanti regionali per il rinnovo del Comitato per la tutela e la valorizzazione del patrimonio alimentare italiano, ai sensi dell’articolo 123, lettera d), della legge 23 dicembre 2000, n. 388. (DESIGNAZIONE).

Acquisizione delle designazioni ai sensi dell'articolo 2, comma 1, lettera d), del decreto legislativo 28 agosto 1997, n. 281.

13) Acquisizione della designazione di un componente regionale in sostituzione, in seno alla Commissione consultiva per la danza, istituita ai sensi dell’articolo 1 del decreto legge 23 ottobre 1996, n. 545, convertito dalla legge 23 dicembre 1996, n. 650. (DESIGNAZIONE).

Acquisizione della designazione ai sensi dell'articolo 2, comma 1, lettera d), del decreto legislativo 28 agosto 1997, n. 281.

14) Acquisizione della designazione di un componente in sostituzione in seno al Comitato Nazionale per la certificazione volontaria del materiale di propagazione vegetale delle piante da frutto. (DESIGNAZIONE).

Acquisizione della designazione ai sensi dell'articolo 2, comma 1, lettera d), del decreto legislativo 28 agosto 1997, n. 281.

15) Acquisizione delle designazioni di rappresentanti delle Regioni e Province autonome per l’implementazione e la progressione del progetto pilota per l’Anagrafe delle macchine e attrezzature agricole e dei carburanti e combustibili agricoli agevolati, relativo all’Accordo siglato in Conferenza Stato-Regioni in data 27 febbraio 2003. (DESIGNAZIONE).

Acquisizione delle designazioni ai sensi dell'articolo 2, comma 1, lettera d), del decreto legislativo 28 agosto 1997, n. 281.

16) Acquisizione delle designazioni di tre esperti della Conferenza Stato-Regioni in seno alla Commissione scientifica per l’applicazione della Convenzione di Washington sul commercio internazionale sulle specie animali e vegetali in via di estinzione (c.d. “Commissione CITES”), istituita ai sensi dell’art. 4, comma 5, della legge 7 febbraio 1992, n. 150 ed integrata dall’art. 4, comma 15, della legge 9 dicembre 1998, n. 426. (DESIGNAZIONE).

Acquisizione delle designazioni ai sensi dell'articolo 2, comma 1, lettera d), del decreto legislativo 28 agosto 1997, n. 281.

(red/12.07.06)

+T -T
Economia: il rapporto dell'Agenzia delle entrate

(regioni.it) Giovedì 6 luglio 2006 alle 15,30, presso la Sala della Protomoteca in Campidoglio – Roma, piazza del Campidoglio - il direttore dell’Agenzia delle Entrate, Raffaele Ferrara, ha presentato il Rapporto Annuale 2005.

Rapporto annuale 2005

Bilancio annuale 2005

Book 2006

(red/12.07.06)

+T -T
Lombardia: la nuova Giunta

(regioni.it) Il presidente della Regione Lombardia, Roberto Formigoni, ha decretato la nuova composizione della Giunta regionale. Sono cinque i nuovi entrati: Raffaele Cattaneo alle Infrastrutture e Mobilità, Massimo Ponzoni alla Protezione Civile, Prevenzione e Polizia locale, Gianni Rossoni all'Istruzione Formazione e Lavoro, Mario Scotti alla Casa e Opere Pubbliche e Massimo Zanello alle Culture Identità e Autonomie della Lombardia.
Massimo Buscemi lascia la Protezione Civile e assume l'incarico delle Reti, Servizi di Pubblica Utilità e Sviluppo Sostenibile; Lionello Marco Pagnoncelli passa dall'Artigianato e Sevizi alla Qualità dell'Ambiente; Domenico Zambetti dalla Qualità dell'Ambiente passa all'Artigianato e Servizi.
Gli altri assessori sono confermati al loro posto.
I sottosegretari alla Presidenza passano da tre a quattro. Adriano De Maio è confermato all'Alta Formazione, Ricerca e Innovazione, così come Antonella Maiolo continua l'incarico a Diritti dei Cittadini e Pari opportunità.
Entrano Robi Ronza (Relazioni Internazionali) e - con una delega inedita - Angelo Giammario (Relazioni con la Città di Milano).
Con un altro decreto il presidente Formigoni ha nominato i presidenti dei Consigli di Amministrazione di tre Istituti di Ricerca e Cura a Carattere Scientifico (IRCCS), che saranno in carica dal 15 luglio: Alessandro Moneta (già assessore alle Infrastrutture e Mobilità) al Besta; Alberto Guglielmo (già assessore alla Formazione) al San Matteo di Pavia; Carlo Borsani (assessore alla Sanità nelle due passate legislature) all'Istituto dei Tumori.
Dopo aver ringraziato gli assessori uscenti ("tutti destinati a nuovi importanti incarichi"), Formigoni ha sottolineato che la Giunta "ha lavorato bene con ottimi risultati, confermati dagli elettori nelle ultime tre consultazioni", ed ha rimarcato che alla "nuova Giunta si impone un ulteriore forte consolidamento della nostra azione, anche perché in tutto il Paese vi è una crescente attenzione a quanto la nostra Regione realizza per aumentare la libertà e il protagonismo dei cittadini, delle famiglie e delle imprese".
Primo obiettivo della nuova Giunta l'attuazione di quattro riforme strategiche: scuola e formazione, mercato del lavoro, informatizzazione e semplificazione, "tutte all'insegna della competitività".

 (red/12.07.06)

+T -T
DPEF: parere delle Regioni il 19 luglio

(regioni.it) I presidenti delle regioni hanno cominciato questa mattina la discussione sul nuovo Dpef e presenteranno il parere nel corso della conferenza unificata che si riunirà il prossimo 19 luglio. Lo ha spiegato il presidente della Conferenza delle Regioni, Vasco Errani, al termine della riunione di questa mattina. La riunione della conferenza unificata inizialmente prevista questo pomeriggio è stata quindi spostata, dal ministro per gli Affari regionali, Linda Lanzillotta, alla prossima settimana.

''La commissione Finanze non ha avuto il tempo di valutare il testo e per questo e' stato deciso di fissare un altro incontro per il 19 luglio''. Cosi' l'assessore della Regione Lombardia al bilancio e coordinatore degli assessori al bilancio, Romano Colozzi, ha spiegato lo slittamento, a mercoledi' prossimo, 19 luglio, del parere delle Regioni sul Dpef, parlando con i giornalisti al termine della Conferenza delle Regioni e delle Province autonome.

(red/12.07.06)

 

+T -T
Sud: priorità sviluppo

(regioni.it) Un piano d'azione da 8 miliardi di euro l'anno e quattro proposte (fiscalita' di vantaggio, infrastrutture, sistemi urbani e conoscenza) da proporre al Governo e realizzare.

I presidenti delle otto Regioni del Mezzogiorno (Abruzzo, Basilicata, Calabria, Molise, Puglia, Sardegna e Sicilia),  guidati dal presidente della Regione Campania, Antonio  Bassolino, sono andati al Cnel per condividere con il  presidente di Confindustria Montezemolo e i leader di Cgil, Cisl  e Uil il piano 'Insieme per lo sviluppo - Le priorita' per il  Mezzogiorno' che contiene appunto le linee d'intervento per lo sviluppo del Sud.

“Oggi a Roma c'e' una grande giornata per e sul  Mezzogiorno'', ha esordito Bassolino. ''Presentiamo - ha proseguito - quattro proposte concrete per il Mezzogiorno. Siamo pronti a sederci intorno ad un tavolo con il governo per portare avanti un programma, ognuno nella sua autonomia, ma anche tutti quanti insieme, perché‚ solo uniti si può riuscire a riprendere il cammino. Dentro un Paese fermo e bloccato - ha continuato il governatore - anche il sud flette. In questi anni il Mezzogiorno ha visto una drastica riduzione della spesa ordinaria e questo e' stato un danno serio. Bisogna mettere insieme tutte le risorse, quelle europee, che le Regioni hanno imparato a gestire meglio, e gli investimenti pubblici nelle infrastrutture. Anche lo Svimez dice che negli ultimi anni la spesa pubblica ordinaria, nel Mezzogiorno, e' scesa tra il 4% e il 5%''. Bassolino ha assicurato che contatterà al più presto il premier Romano Prodi per fissare un incontro e discutere della proposta.

“Servono due gambe per camminare: quella dell'innovazione e quella delle infrastrutture. E' importante che la Confindustria, i sindacati e le regioni del sud stringano un patto che costituisce una sorta di promemoria per il governo e per  l'Italia", ha commentato il presidente della Regione Puglia,  Nichi Vendola. ''Penso che questa sia una grande opportunita',  un bel colpo dal punto di vista della politica. Se fallisce un'esperienza di questa natura vuol dire che c'e' qualcosa da cambiare profondamente'', ha affermato il presidente della Regione Abruzzo, Ottaviano Del Turco.

Secondo il presidente della Regione Calabria, Agazio Loiero,  ''il Governo nazionale, con la prossima manovra economica e la  legge finanziaria, dovra' prevedere chiare azioni per il rilancio del Mezzogiorno e della Calabria, in particolare, per bloccare la recessione che da noi ha colpito più duramente, nel corso del 2005''. Soddisfatto per il documento sulle priorita'  del Mezzogiorno, si e' detto il presidente della Regione Molise, Michele Iorio. ''Certo - ha aggiunto - occorre non abbassare la guardia e tenere forte l'attenzione in quanto il primo avvio di questo Governo proprio sulle tematiche dello sviluppo e della fiscalita', non e' stato dei migliori. Ad ogni modo - ha concluso - la forza che ci viene dall'unita' di intenti ci fa sperare in un buon confronto e in risultati concreti per il futuro''. ''Chiediamo piu'  fondi ordinari per il Mezzogiorno, per costruire un percorso utile da subito'', ha detto il presidente della Regione Sicilia, Salvatore Cuffaro. ''La Sicilia - ha spiegato il Presidente - e' in controtendenza da cinque anni rispetto al resto del Paese: il nostro tasso di crescita e' del 2,2-2,3% e cresciamo di piu' delle altre regioni italiane. Il segreto sta sopratutto nella capacita' del territorio di organizzarsi''. 

11/7/06: documento regioni sud sulle PRIORITA’ PER IL MEZZOGIORNO

 (red/12.07.06)

Regioni.it
periodico telematico a carattere informativo plurisettimanale

Il periodico telematico a carattere informativo plurisettimanale “Regioni.it” è curato dall’Ufficio Stampa del CINSEDO nell’ambito delle attività di comunicazione e informazione della Segreteria della Conferenza delle Regioni e delle Province autonome

Proprietario ed Editore: Cinsedo - Centro Interregionale Studi e Documentazione
Direttore responsabile: Marco Tumiati
In redazione: Stefano Mirabelli; Giuseppe Schifini
Redazione: tel. 064888291 - fax 064881762 - email redazione@regioni.it
via Parigi, 11 - 00185 - Roma
Registrazione r.s. Tribunale Roma n. 106, 17/03/03

Conferenza Stato-Regioni
Conferenza Stato-Regioni

Conferenza delle Regioni e Province autonome
Conferenza delle Regioni

Conferenza Unificata (Stato-Regioni-Enti locali)
Conferenza Unificata



Go To Top