Header
Header
Header
         

Regioni.it
periodico telematico a carattere informativo plurisettimanale

n. 770 - giovedì 27 luglio 2006

Sommario
- Il Fondo per le politiche sociali in Conferenza Unificata
- D'Atena: seconda Camera e regionalismo
- Immigrazione: riaperte le quote per i flussi di ingresso
- Prodi: federalismo fiscale e più autonomia
- Prestito BEI a Sicilia e Basilicata
- Diritto comunitario e competenza regionale

+T -T
Prodi: federalismo fiscale e più autonomia

(regioni.it) Federalismo fiscale sì, altre regioni a statuto speciale no. Prodi mette un freno al cosiddetto federalismo a geometria variabile basato sull’acquisizione di “specialità”, puntando invece sulla possibilità di spazi di maggiore autonomia per le singole regioni. E' questa la posizione del presidente del Consiglio Romano Prodi ad un' interrogazione avanzata dalla Lega Nord.  (26.07.06 . Prodi risponde a interpellanza su federalismo e Nord).

Il governo e' impegnato nell'attuazione del principio del federalismo fiscale, come previsto dall'art. 119 della Costituzione, e al tempo stesso ''non ritiene praticabile'' alcuna riforma costituzionale che porti a nuove regioni a statuto speciale, guardando piuttosto all' art. 116 della Costituzione che prevede un federalismo differenziato, con la possibilita' di ogni regione di ottenere ulteriori spazi di autonomia.

In base all'ultimo comma del 116 insomma, ha precisato Prodi, le regioni potranno chiedere ''ulteriori spazi di autonomia a seconda di necessita' specifiche''. Strada preferita perche', ha spiegato, ''ogni forma di statuto differenziato deve muoversi sullo sfondo della necessita' di assicurare pari dignita' alle regioni''.

In merito poi al federalismo fiscale, che il governo si impegna appunto a presentare in Parlamento, ''occorrera' in ogni caso affrontare - ha osservato - il nodo fondamentale dell' adeguatezza delle risorse per i nuovi compiti attribuiti agli enti locali dalla riforma del Titolo V, dando cosi' reale e concreta attuazione al principio''.

Rispondendo infine sulle problematiche poste dalle regioni del Nord, Prodi ha ribadito la necessità di ''un colloquio molto costruttivo tra enti locali e governo. Non ci sara' sviluppo in Italia se il Nord non riprende una sua forza trainante, perche' nemmeno il Mezzogiorno si puo' inserire in una linea di sviluppo se l'Italia del Nord non sara' forte nella innovazione e nella crescita''. E’ inoltre indispensabile un'ampia convergenza delle forze parlamentari su tutte le questioni che riguardano le riforme costituzionali e, in particolare, la revisione del titolo V.

Rispondendo nel corso del question time alla Camera, Prodi ha spiegato che il percorso che si trova davanti il governo ''richiede la stabilizzazione della riforma federale del 2001, anche attraverso il ricorso ad alcuni interventi correttivi che ne rendano piu' chiaro ed evidente il disegno complessivo. Su questo tema, su cui esistono gia' indagini conoscitive delle Camere si sono tenuti una serie di incontri all'esito dei quali avremo elementi sufficienti per un intervento di attuazione e riforma del Titolo V''.

''Ovviamente - ha sottolineato Prodi - su tutte queste questioni ritengo indispensabile una larga convergenza delle forze politiche presenti in parlamento e non una ristretta maggioranza''.

 (red/27.07.06)

Regioni.it
periodico telematico a carattere informativo plurisettimanale

Il periodico telematico a carattere informativo plurisettimanale “Regioni.it” è curato dall’Ufficio Stampa del CINSEDO nell’ambito delle attività di comunicazione e informazione della Segreteria della Conferenza delle Regioni e delle Province autonome

Proprietario ed Editore: Cinsedo - Centro Interregionale Studi e Documentazione
Direttore editoriale: Marcello Mochi Onori
Direttore responsabile: Marco Tumiati
In redazione: Stefano Mirabelli; Giuseppe Schifini
Redazione: tel. 064888291 - fax 064881762 - email redazione@regioni.it
via Parigi, 11 - 00185 - Roma
Registrazione r.s. Tribunale Roma n. 106, 17/03/03

Conferenza Stato-Regioni
Conferenza Stato-Regioni

Conferenza delle Regioni e Province autonome
Conferenza delle Regioni

Conferenza Unificata (Stato-Regioni-Enti locali)
Conferenza Unificata



Go To Top