Header
Header
Header
         

Regioni.it
periodico telematico a carattere informativo plurisettimanale

n. 817 - martedì 7 novembre 2006

Sommario
- Molise: Iorio rieletto Presidente
- Attività produttive: regionalismo dimezzato
- Ambiente: l'informazione sui siti delle Regioni
- Sanità: 8/9 Conferenza Regioni su riparto
- Padoa-Schioppa a Bruxelles esalta accordo su spesa sanitaria
- Martini: piani ambiente

+T -T
Martini: piani ambiente

(regioni.it) Per aumentare l' uso e la produzione di energie rinnovabili ''occorre avere un sistema di incentivi efficace e occorre sburocratizzare i percorsi per ottenerli''. Lo sostiene il presidente della Regione Toscana Claudio Martini. L' uso di energie rinnovabili e il risparmio energetico ''sono una necessita' e un dovere etico''. Per quanto riguarda la Toscana, Martini ha evidenziato che si tratta di una delle Regioni con il piu' alto livello di utilizzo di fonti energetiche rinnovabili, ma che cio' ''e' dovuto soprattutto alla geotermia, mentre occorre recuperare il gap esistente con altre regioni per quanto riguarda l' uso del fotovoltaico e di altre fonti''.
La Toscana nel prossimo Piano energetico regionale avra' tre obiettivi: il consolidamento della geotermia, lo sviluppo di nuove tecnologie per la produzione e l' uso di altre fonti e la progressiva sostituzione dei carburanti piu' pesanti con il gas. Martini, infine, ha ricordato che il Piano regionale di sviluppo prevede uno stanziamento per i prossimi quattro anni di circa 56 milioni di euro destinati alle politiche di risparmio energetico e di incentivazione per l' uso delle fonti rinnovabili e che, entro il 2012, la Toscana, che oggi immette nell' aria 38 milioni di tonnellate annue di CO2, deve arrivare ad immetterne un massimo di 34 milioni tonnellate per rientrare nei parametri di Kyoto.
Intanto sono cinquecento i comuni italiani che hanno sottoscritto la Convenzione Icbi (Iniziativa Carburanti Basso Impatto), istituita nel dicembre 2000 dal ministero dell'Ambiente al fine di sviluppare una mobilita' a Gpl ed a gas metano, quali carburanti a basso impatto.
Infine il ministro dell’Ambiente: ''Non firmo un piano che fa regali al carbone''. Così Alfonso Pecoraro Scanio sulla questione del ritardo dell'Italia nella presentazione all'Ue del Piano nazionale delle quote di emissione di Co2 per il periodo 2008-2012, sul quale c'e' gia' un accordo sul tetto delle emissioni (200 milioni di tonnellate l'anno piu' 6 milioni all'asta) ma sul quale ancora manca il via libero definitivo.
Un blocco, secondo Pecoraro Scanio, determinato ''da un certo ostruzionismo e da una pressione lobbistica inutile e sbagliata''. ''Il piano nazionale delle emissioni e' incagliato sui regali al carbone ed e' questo il motivo per cui non riusciamo a mandare il Piano all'Ue'', ha detto il ministro al convegno su Kyoto organizzato dall' I-com, l'istituto per la competitivita', per fare il punto da parte delle imprese.

 (red/07.11.06)

Regioni.it
periodico telematico a carattere informativo plurisettimanale

Il periodico telematico a carattere informativo plurisettimanale “Regioni.it” è curato dall’Ufficio Stampa del CINSEDO nell’ambito delle attività di comunicazione e informazione della Segreteria della Conferenza delle Regioni e delle Province autonome

Proprietario ed Editore: Cinsedo - Centro Interregionale Studi e Documentazione
Direttore editoriale: Marcello Mochi Onori
Direttore responsabile: Marco Tumiati
In redazione: Stefano Mirabelli; Giuseppe Schifini
Redazione: tel. 064888291 - fax 064881762 - email redazione@regioni.it
via Parigi, 11 - 00185 - Roma
Registrazione r.s. Tribunale Roma n. 106, 17/03/03

Conferenza Stato-Regioni
Conferenza Stato-Regioni

Conferenza delle Regioni e Province autonome
Conferenza delle Regioni

Conferenza Unificata (Stato-Regioni-Enti locali)
Conferenza Unificata



Go To Top