Header
Header
Header
         

Regioni.it
periodico telematico a carattere informativo plurisettimanale

n. 819 - giovedì 9 novembre 2006

Sommario
- Sanità: riparto fondo sanitario, prosegue confronto Regioni
- UE: democrazia, dialogo, dibattito
- Relazioni con il pubblico: Veneto, Molise, Trento
- Istat: Annuario
- Basilicata; Sviluppo locale: atto integrativo Accordo di programma quadro
- Abruzzo; Sviluppo locale: atto integrativo Accordo di programma quadro

+T -T
UE: democrazia, dialogo, dibattito

(regioni.it) 'Europa, Campidoglio e Autonomie. Conferenza delle Regioni, Anci, Upi, Uncem hanno siglato una dichiarazione congiunta insieme alla Commissione europea su iniziativa della delegazione italiana del Comitato delle Regioni e in collaborazione con l'Aiccre, con la quale aderiscono al piano ''D'' in Italia che ha lo scopo di rilanciare il dibattito sull'Europa.

Gli elementi essenziali del piano ''D'' - D come democrazia, dialogo, dibattito - prevedono l'impegno di tutti gli Stati membri a promuovere dibattiti nazionali di vasto respiro sul futuro dell'Europa e una serie di iniziative specifiche. Cosi' gia' dal prossimo mese tutti i consigli regionali, comunali e provinciali approveranno un ordine del giorno che in vista delle celebrazioni del 50esimo anniversario dei Trattati di Roma rilanci la ripresa del processo di ratifica del Trattato costituzionale europeo.

Nell'ordine del giorno le amministrazioni si impegnano concretamente attraverso interventi mirati; per esempio si impegnano a incoraggiare l'introduzione nei programmi scolastici di corsi di educazione civica sul significato del progetto europeo, i suoi valori costitutivi, la genesi e le sfide per il futuro. Le autonomie locali italiane che hanno accolto con grande favore il progetto e in qualita' di amministrazione di prossimita' ritengono di poter svolgere un ruolo di grande rilievo, hanno proposto di integrare aggiungendo una quarta D, quella del decentramento. ''In questo contesto - e' stato detto nel corso della cerimonia di ratifica dell'accordo - come rappresentanti legati al territorio abbiamo un ruolo di tramite naturale tra l'Europa e i cittadini''.

Si celebrera' nella capitale il 22 e 23 marzo prossimi il 50.mo anniversario del Trattato di Roma. L'annuncio e' stato dato oggi dal presidente della Regione Lazio Piero Marrazzo e dal presidente del Comitato delle Regioni (CoR), Michel Delebarre. Proprio su invito della Regione Lazio, il Comitato delle Regioni ha deciso di commemorare la ricorrenza del Trattato a marzo 2007 in occasione della sua 69.ma sessione plenaria.

Per il 50esimo anniversario del 'Trattato di Roma è atteso il capo dello Stato Giorgio Napolitano, che ha gia' annunciato la sua volonta' di partecipare all'incontro, accanto ad esponenti politici italiani, rappresentanti delle istituzioni Ue e dei governi nazionali.

''Di strada ne e' stata fatta tantissima, e' stata una lunga strada che ha portato a dei grandissimi risultati e che ha rafforzato i valori - ha detto Marrazzo - Il percorso dell'Europa verso la costruzione di un'unione sempre piu' forte, sempre piu' allargata, sempre piu' patrimonio di valori sta vivendo una fase di difficolta' che e' quello del processo costituzionale. Per questo ho proposto al Comitato delle Regioni per la ricorrenza del 50.mo anniversario del Trattato che l'evento si svolgesse a Roma. In primo luogo - ha aggiunto Marrazzo - perche' uno dei principi sui quali si e' costruita l'Europa e' nato proprio in una piccola isola del Lazio, a Ventotene, con il manifesto di Ventotene. Vorremo che quello spirito possa ancora essere presente nelle donne e negli uomini che credono nell'Europa e proseguire su quella strada che 50 anni fa intrapreso uomini lungimiranti. Sono convinto che sara' un grande evento. La Regione Lazio deve essere protagonista accanto alle altre Regioni di questo percorso. Il Lazio ha la testa in Europa e i piedi nel Mediterraneo. E' una regione del dialogo''.

Saranno coinvolti inoltre i presidenti delle Regioni e i sindaci delle citta' dell'Unione Europea. Accanto alle due giornate non stop saranno promossi una serie di eventi, mostre, raccolti di articoli e brani scelti di scrittori che hanno parlato di Europa, Regioni e citta'.

E Riccardo Illy, presidente del Friuli Venezia Giulia, e' stato all'unanimita' confermato a Palma di Maiorca (Spagna) presidente dell'Are, l'Assemblea delle Regioni d'Europa a cui aderiscono 255 realta' regionali di 30 Paesi europei, appartenenti e non alla Ue, e 14 organizzazioni interregionali.

 (red/09.11.06)

Regioni.it
periodico telematico a carattere informativo plurisettimanale

Il periodico telematico a carattere informativo plurisettimanale “Regioni.it” è curato dall’Ufficio Stampa del CINSEDO nell’ambito delle attività di comunicazione e informazione della Segreteria della Conferenza delle Regioni e delle Province autonome

Proprietario ed Editore: Cinsedo - Centro Interregionale Studi e Documentazione
Direttore editoriale: Marcello Mochi Onori
Direttore responsabile: Marco Tumiati
In redazione: Stefano Mirabelli; Giuseppe Schifini
Redazione: tel. 064888291 - fax 064881762 - email redazione@regioni.it
via Parigi, 11 - 00185 - Roma
Registrazione r.s. Tribunale Roma n. 106, 17/03/03

Conferenza Stato-Regioni
Conferenza Stato-Regioni

Conferenza delle Regioni e Province autonome
Conferenza delle Regioni

Conferenza Unificata (Stato-Regioni-Enti locali)
Conferenza Unificata



Go To Top