Header
Header
Header
         

Regioni.it
periodico telematico a carattere informativo plurisettimanale

n. 827 - mercoledì 22 novembre 2006

Sommario
- Sport: concertazione su legge
- Infrastrutture. Formigoni:potere concessorio a Regioni; Bianchi: quadro grandi opere "non ancora definito"
- Acque minerali: Regioni voltano pagina
- Lanzillotta su riforme
- Valle d'Aosta critica Finanziaria
- Ministero infrastrutture: opere prioritarie Abruzzo

+T -T
Ministero infrastrutture: opere prioritarie Abruzzo

Ministero delle Infrastrutture

PRIORITÀ INFRASTRUTTURALI REGIONE ABRUZZO (       Abruzzo )

Ministero infrastrutture: opere prioritarie Abruzzo...                        

 

SISTEMI STRADALI E AUTOSTRADALI

Pedemontana Abruzzo-Marche - tratto Garrufo di San Omero / S. Anna di Campi

Il collegamento in argomento, che si sviluppa in senso longitudinale, ha inizio a nord

sulla bretella autostradale Ascoli-mare in corrispondenza dello svincolo di Castel di

Lama, attraversa la Val Vibrata per giungere a San Nicolò nella Val Tordino, quindi

coincide con il tratto di autostrada Teramo-Villa Vomano (A24) per proseguire verso la

Val Fino sino al confine con la provincia di Pescara.

Il disegno complessivo è quello di realizzare un collegamento longitudinale nord-sud

che attraversi tutto il territorio della provincia di Teramo, a partire dalla provincia di

Ascoli Piceno fino alla provincia di Pescara, che costituisca una valida alternativa agli

itinerari stradali costieri rappresentati dalla SS16 e dalla A14 e che possa divenire

elemento trainante per il riequilibrio socio-economico dell’intera provincia.

Ministero delle Infrastrutture

La realizzazione di questa importante arteria è suddivisa in tratti, alcuni dei quali già

costruiti e aperti al traffico, mentre per i rimanenti tratti sono state redatte le

progettazioni preliminari e si stanno sviluppando le progettazioni definitive.

Tra questi ultimi, si segnala il tratto Garrufo di San Omero / S. Anna di Campi, che si

snoda per circa 10 km nei territori comunali di S. Egidio alla Vibrata, S. Omero e

Campi.

L’intervento è inserito in Legge Obiettivo e non è stato ancora finanziato. Il progetto

preliminare prevede una spesa di M€ 52,23 ed è in corso di redazione del progetto

definitivo per poter procedere ad un appalto integrato.

Teramo mare - Casello Autostradale A14 di Mosciano S. Angelo – S.S. 16 (4° lotto)

L’intervento riguarda la tratta della Teramo Mare tra il Casello Autostradale A14 di

Mosciano S. Angelo e la S.S. 16 (4° lotto) e presenta un costo di M€ 33,30.

Relativamente a tale intervento, inserito in Legge Obiettivo e non ancora finanziato, è

stato redatto il progetto preliminare.

S.S. 652 Fondo Valle Sangro - Lavori di costruzione del tratto compreso tra la

stazione di Gambareale e la stazione di Civitaluparella 2° lotto 2° stralcio – 1° tratto

L’intervento, inserito in programmazione ANAS, ha un costo stimato di M€ 94,35 ed è

dotato di progetto definitivo.

S.S. 652 Fondo Valle Sangro - Collegamento stradale tra km 54+000 e km 56+000

interrotto causa collasso Viadotto Barche

L’intervento, inserito in programmazione ANAS, ha un costo stimato di M€ 71,43 con

risorse assegnate di M€ 10,33 ed un fabbisogno residuo di M€ 61,10. La progettazione è

in fase definitiva.

Rieti – L’Aquila – Navelli: adeguamento del tratto S. Gregorio – S. Pio delle Camere

dal km 45+000 al 58+000

Il progetto definitivo per l’appalto integrato del 2° lotto, tratta tra il km 45+000 (San

Gregorio) e il km 58+000 (San Pio delle Camere), è stato redatto dall’ANAS.

L’intervento, inserito in Legge Obiettivo, ha un costo stimato di M€ 45,10.

Ministero delle Infrastrutture

SISTEMI FERROVIARI

Velocizzazione/potenziamento Roma-Pescara

Al fine di svolgere la funzione di “ponte” tra i Corridoi 5, 1 e 8, la regione Abruzzo

intende perseguire lo sviluppo dei collegamenti trasversali tra l’Adriatico ed il Tirreno

con interventi prioritari per la velocizzazione ed il potenziamento della linea ferroviaria

Roma-Pescara, attraverso la valorizzazione dell’opportunità di interscambio del Nodo di

Lunghezza ed il miglioramento della infrastruttura ferroviaria regionale nei tratti a più

intensa utilizzazione, costituiti dai terminali est (Popoli – Pescara) e ovest (Avezzano –

Lunghezza). Si tratta di un intervento interregionale, inserito in programmazione RFI, il

cui costo complessivo ammonta a M€ 1.184,00, di cui M€ 33,66 già assegnati, e un

conseguente ulteriore fabbisogno di M€ 1.150,34. L’attuale avanzamento progettuale è

a livello preliminare.

Potenziamento tecnologico Bologna-Bari

L’intervento, attualmente in corso di esecuzione per l’importo complessivo di M€

294,65 con finanziamento a carico del programma RFI, necessita di una copertura

residua di M€ 32,99.

HUB AEROPORTUALI

Aeroporto d’Abruzzo – Pescara

Per il raggiungimento dell’obiettivo di una rete logistica integrata e interconnessa alla

rete nazionale ed europea è necessario completare e potenziare le infrastrutture nodali

presenti sul territorio, al fine di metterle in rete come vere e proprie porte di accesso al

sistema abruzzese.

L’Aeroporto d’Abruzzo sta conoscendo una stagione di grande vitalità, apportando il

suo contributo sia in termini di movimentazione merci sia nel settore passeggeri. In

particolare si devono rilevare i crescenti flussi diretti verso l’Europa dell’Est che

accompagnano i tentativi di delocalizzare e di intessere rapporti commerciali delle

aziende abruzzesi. È, pertanto, programmabile uno sviluppo dell’Aeroporto che possa

indirizzarsi verso la costruzione di sinergie con l’espansione dei mercati turistici e verso

il potenziamento della logistica e dell’intermodalità nel trasporto merci.

Per questi motivi la Regione ritiene prioritario l’adeguamento e messa a norma

dell’Aeroporto d’Abruzzo – Aeroporto di Pescara. L’intervento, inserito in Legge

Obiettivo e non ancora finanziato, ha un costo stimato di M€ 9,85, di cui M€ 1,97

assegnati, e un fabbisogno residuo di M€ 7,88. Lo stato attuale della progettazione è

esecutivo.

Ministero delle Infrastrutture

HUB PORTUALI

Porto di Ortona

Al potenziamento della logistica e dell’intermodalità nel trasporto merci può offrire un

contributo significativo il sistema portuale abruzzese che, ancora poco sviluppato, vede

in Ortona uno dei suoi porti commerciali. Il potenziamento del Porto di Ortona,

attraverso la realizzazione delle opere necessarie a potenziarne la fruibilità commerciale

ed il completamento del prolungamento della nuova banchina commerciale, per un

costo stimato di M€ 36,50, costituisce uno degli elementi del nodo-cerniera verso l’est

Europa e verso il Medio Oriente.

 

Regioni.it
periodico telematico a carattere informativo plurisettimanale

Il periodico telematico a carattere informativo plurisettimanale “Regioni.it” è curato dall’Ufficio Stampa del CINSEDO nell’ambito delle attività di comunicazione e informazione della Segreteria della Conferenza delle Regioni e delle Province autonome

Proprietario ed Editore: Cinsedo - Centro Interregionale Studi e Documentazione
Direttore editoriale: Marcello Mochi Onori
Direttore responsabile: Marco Tumiati
In redazione: Stefano Mirabelli; Giuseppe Schifini
Redazione: tel. 064888291 - fax 064881762 - email redazione@regioni.it
via Parigi, 11 - 00185 - Roma
Registrazione r.s. Tribunale Roma n. 106, 17/03/03

Conferenza Stato-Regioni
Conferenza Stato-Regioni

Conferenza delle Regioni e Province autonome
Conferenza delle Regioni

Conferenza Unificata (Stato-Regioni-Enti locali)
Conferenza Unificata



Go To Top