Header
Header
Header
         

Regioni.it
periodico telematico a carattere informativo plurisettimanale

n. 829 - venerdì 24 novembre 2006

Sommario
- Colozzi: conti settore pubblico impiego non tornano
- Infrastrutture: le prioritarie per la Campania
- Lavoro e formazione: il sito di Tecnostruttura per il fondo sociale europeo
- 30 Novembre: Conferenza delle Regioni
- Il nuovo Consiglio Superiore di Sanità
- Università: Relazione sulla situazione in Italia

+T -T
Colozzi: conti settore pubblico impiego non tornano

(regioni) Un miliardo e 781 milioni di euro in più al settore pubblico impiego. In Finanziaria c’è idiosincrasia tra rigore e pubblico impiego. Così i conti pubblici rischiano di saltare. Lo sostiene Romano Colozzi, coordinatore della Commissione affari finanziari per la Conferenza delle Regioni e assessore alle Finanze della regione Lombardia. Ciò potrebbe anche provocare ulteriori spese in sanità.
''La Finanziaria 'rigorosa' varata dal Governo 'regala' al settore del pubblico impiego un miliardo e 171 milioni di euro in piu' rispetto all'inflazione programmata. Questo 'regalo' – sostiene Colozzi - se dovesse allargarsi anche al settore della sanita', comporterebbe un costo aggiuntivo di 512 milioni per il biennio contrattuale 2006-2007. Un esborso non previsto dal Patto per la Salute, che si dovra' quindi porre a carico dello Stato''.
 ''La relazione tecnica alla Finanziaria 2007 - aggiunge Colozzi - prevede, a regime, che gli oneri aggiuntivi per gli adeguamenti contrattuali del pubblico impiego arriveranno alla cifra record di 6 miliardi e 818 milioni di euro, che corrispondono ad aumenti del 4,46%. Se si considera che l'inflazione programmata del biennio si attesta al 3,70%, ne deriva che il Governo ha deciso di regalare uno 0,76% in piu'. Il peso di questa apparentemente innocua percentuale e' di 1 miliardo e 171 milioni di lire. In pratica, equivale ai due terzi dei tagli che le Regioni dovranno operare per rispettare il Patto di  stabilita' oppure al triplo dei tagli per gli Enti di ricerca''.
''Tra l'altro, quanto previsto in Finanziaria - sottolinea Colozzi - non chiarisce se all'interno delle  somme previste siano gia' ricomprese le risorse necessarie alle quote  contrattuali integrative legate alla produttivita'''. ''Se cosi' fosse e' evidente che per la chiusura delle stagioni contrattuali ci si troverebbe a dover far fronte a ulteriori costi a carico della finanza pubblica. E' sinceramente incomprensibile il modo di procedere del Governo che da una parte crea sicuramente tensioni  rilevanti anche sul piano dei contratti del settore privato, e dall'altra ha bloccato impropriamente ingenti risorse finanziarie -  quasi un miliardo e duecento milioni - con le quali si potrebbe, invece, dare risposta a legittime richieste non solo da parte del sistema delle Autonomie locali ma anche di alcuni settori statali di  estrema rilevanza come le Forze dell'ordine, la sicurezza, la ricerca.
Infine ''se si deve applicare la regola del 'chi rompe paga' – afferma l’ex sottosegretario al ministero dell’Economia Giuseppe Vegas - dovra' essere lo Stato a ripianare questo ulteriore sfondamento della spesa sanitaria, che sara' caricato sulle spalle delle regioni”.

 (red/22.11.06).

Regioni.it
periodico telematico a carattere informativo plurisettimanale

Il periodico telematico a carattere informativo plurisettimanale “Regioni.it” è curato dall’Ufficio Stampa del CINSEDO nell’ambito delle attività di comunicazione e informazione della Segreteria della Conferenza delle Regioni e delle Province autonome

Proprietario ed Editore: Cinsedo - Centro Interregionale Studi e Documentazione
Direttore editoriale: Marcello Mochi Onori
Direttore responsabile: Marco Tumiati
In redazione: Stefano Mirabelli; Giuseppe Schifini
Redazione: tel. 064888291 - fax 064881762 - email redazione@regioni.it
via Parigi, 11 - 00185 - Roma
Registrazione r.s. Tribunale Roma n. 106, 17/03/03

Conferenza Stato-Regioni
Conferenza Stato-Regioni

Conferenza delle Regioni e Province autonome
Conferenza delle Regioni

Conferenza Unificata (Stato-Regioni-Enti locali)
Conferenza Unificata



Go To Top