Header
Header
Header
         

Regioni.it
periodico telematico a carattere informativo plurisettimanale

n. 833 - giovedì 30 novembre 2006

Sommario
- Riforme: Regioni ed enti locali per un nuovo accordo istituzionale
- Riforme: Città metropolitane e funzioni enti locali, le tappe di un percorso possibile
- Riforme: federalismo fiscale e rilancio sedi concertazione per chiudere fase transizione
- Riforme; Errani:accordo per dire stop a conflitti e sovrapposizioni
- Riforme; Documento unitario: per Domenici, Melilli e Borghi fatto importante
- Formigoni: avviato percorso attuazione Titolo V

+T -T
Riforme: federalismo fiscale e rilancio sedi concertazione per chiudere fase transizione

(regioni.it) Il Documento delle Regioni, dell’Anci, dell’Upi e dell’Uncem tocca poi altri due temi fondamentali, due traguardi che dovrebbero essere raggiunti entra la fine dell’anno 2007 in modo da considerare quest’anno come quello “della transizione” verso una concreta applicazione del Titolo V della Costituzione: il federalismo fiscale e la riforma delle sedi di concertazione col governo e di raccordo col parlamento.

Il federalismo fiscale

L’individuazione delle funzioni fondamentali deve essere necessariamente accompagnata dall’attuazione dell’art. 119 della Costituzione in materia di federalismo fiscale. Il processo di decentramento avviato a partire dalla legge 59/97 impone già l’avvio del federalismo fiscale al fine di consolidare il livello di finanziamento delle funzioni trasferite e superare le duplicazioni. Con l’individuazione delle funzioni fondamentali occorrerà individuare meccanismi di federalismo fiscale che possano sostenere l’autonomia di entrata e di spesa di ogni livello di governo rispetto alle funzioni ad esso attribuite.

Serve una ricognizione della finanza di ciascun livello di governo Stato, Regioni, Province, Comuni e Comunità montane, in rapporto alle funzioni esercitate. Serve inoltre una proiezione dei fabbisogni in ordine all’attuazione dei processi di decentramento amministrativo e di attuazione del Titolo V, per garantire le risorse finanziarie per ogni livello di governo in rapporto alle funzioni. Nel percorso di attuazione del federalismo fiscale occorrerà tener conto dei seguenti punti: 1) il riparto tra la competenza legislativa statale e regionale in merito ai tributi regionali e locali; 2) l’autonomia normativa di Comuni, Province e Città Metropolitane in materia di finanza locale; 3) un’adeguata proporzione tra tributi propri e compartecipazioni a tributi erariali per ogni livello di governo; 4)  il sistema di perequazione; 5) il fondo per gli interventi speciali e risorse aggiuntive.

La riforma dei raccordi istituzionali

E’ necessaria una profonda riforma del sistema dei raccordi istituzionali tra lo Stato, le Regioni e le Autonomie locali attraverso: A) l’istituzione della Commissione bicamerale per le questioni regionali integrata con rappresentanti delle autonomie territoriali secondo le linee già emerse nella scorsa legislatura, consentendo un equilibrato rapporto tra rappresentanze di Regioni e autonomie locali; B) l’avvio della riforma del sistema delle Conferenze, come sede di raccordo tra i diversi livelli di governo previsti dalla Costituzione, attraverso la revisione del D. Lgs. n. 281/97. E’ necessario altresì prevedere nuove misure di integrazione e di coinvolgimento istituzionale delle Regioni, Province, Città Metropolitane e Comuni quali, ad esempio, la partecipazione a Consigli dei Ministri o riunioni preparatorie, presenza nei Comitati interministeriali.

(red/30.11.06)

Regioni.it
periodico telematico a carattere informativo plurisettimanale

Il periodico telematico a carattere informativo plurisettimanale “Regioni.it” è curato dall’Ufficio Stampa del CINSEDO nell’ambito delle attività di comunicazione e informazione della Segreteria della Conferenza delle Regioni e delle Province autonome

Proprietario ed Editore: Cinsedo - Centro Interregionale Studi e Documentazione
Direttore editoriale: Marcello Mochi Onori
Direttore responsabile: Marco Tumiati
In redazione: Stefano Mirabelli; Giuseppe Schifini
Redazione: tel. 064888291 - fax 064881762 - email redazione@regioni.it
via Parigi, 11 - 00185 - Roma
Registrazione r.s. Tribunale Roma n. 106, 17/03/03

Conferenza Stato-Regioni
Conferenza Stato-Regioni

Conferenza delle Regioni e Province autonome
Conferenza delle Regioni

Conferenza Unificata (Stato-Regioni-Enti locali)
Conferenza Unificata



Go To Top