Header
Header
Header
         

Regioni.it
periodico telematico a carattere informativo plurisettimanale

n. 847 - lunedì 8 gennaio 2007

Sommario
- Ispezioni in ospedali: valutazioni da Prodi, Turco ed Errani
- Umberto I: partono ispezioni
- Federalismo: Bresso e Galan
- Molise: programma e nuova Giunta
- Errani: 2007 con più federalismo
- Loiero-Rutelli su lotta alla ndrangheta

+T -T
Federalismo: Bresso e Galan

(regioni.it) Il calo record del fabbisogno rendera' piu' facile per le Regioni la trattativa con il governo sul federalismo fiscale. Lo sottolinea la presidente del Piemonte, Mercedes Bresso, commentando il miglioramento dei conti pubblici italiani. “Nell'immediato - spiega Bresso - il minore disavanzo pubblico non avra' riflessi sulle finanze del Piemonte. Ma poiché faremo partire subito la trattativa con il governo sul federalismo fiscale, migliori prospettive significano trattativa più facile. Senza contare che disporre di piu' risorse potra' servirci per non aumentare le tasse pagate dai nostri cittadini, o addirittura per diminuirle''.

Di fronte a una maggiore disponibilita' finanziaria reale, rimarca Bresso, il Piemonte puntera' sul miglioramento del welfare. Tre i campi d'azione piu' urgenti: anziani non autosufficienti, politiche per la casa e asili nido. “Incrementare il fondo per gli anziani non autosufficienti - sottolinea - e' una misura necessaria e urgentissima. E cosi' pure premono le politiche per la casa e le misure per aumentare l' offerta e diminuire il prezzo degli asili nido''.“La Finanziaria - conclude -  destina gia' molto allo sviluppo. Se ci saranno piu' mezzi sara' fondamentale che almeno una piccola parte venga indirizzata verso il welfare''.

Speranze per il federalsimo anche dal Veneto: “Questo Governo, soprattutto grazie al ministro Lanzillotta, e' intenzionato a far bene, o meglio, avverte di sicuro la necessita' di attuare il federalismo fiscale''. E' un'apertura al dialogo la prima risposta del Presidente del Veneto, Giancarlo Galan, all'accelerazione sul federalismo fiscale che l'esecutivo vuole imprimere con un progetto del ministro Padoa Schioppa anticipato sulla stampa. Galan, in una lettera aperta a Prodi, aggiunge un ''avviso ai naviganti'', perche' si tengano in forte considerazione le richieste del Veneto. Galan e' infastidito dal fatto che in ''cabina di regia o nelle redazioni dei giornali vengono ritenuti interlocutori primari in materia di autonomia e federalismo coloro che si trovano a Milano o nelle segreterie di qualche partito''. Gia' molti anni fa, ricorda Galan, il Veneto ''si e' confrontato con la Corte Costituzionale, avanzando richieste al fine di poter diventare una Regione a statuto speciale. Questo per dire che non siamo ne' distratti, ne' polentoni, ne' nati ieri''. Un tema, il federalismo fiscale, che il Veneto sente molto, anche come risposta alle spinte secessioniste di alcuni comuni verso le due regioni confinanti a statuto speciale. ''Ecco perche' - sostiene Galan - siamo noi innanzitutto a dover trovare posto tra gli interlocutori primari del Governo''. La Regione ha approvato nei mesi scorsi una delibera con la quale chiede l'attuazione del federalismo a geometria variabile. ''In breve - afferma Galan - chiediamo con quanto da noi gia' approvato che sia data piena attuazione all'articolo 116 della Costituzione''. L'ultimo ''avviso'' di Galan riguarda l'aspetto solidale del federalismo: ''non vorremmo che a trarne vantaggio fossero di nuovo e sempre quelle Regioni comprese tra i confini del Lazio e dell'Abruzzo e quelli della Sicilia. Solidali si', fessi no. Chi deve ricevere solidarieta' dimostri di meritarsela per davvero''.

(red/08.01.07)

A.black { FONT-WEIGHT: normal;FONT-SIZE: 8pt; COLOR: #000000; FONT-FAMILY: Verdana; TEXT-DECORATION: none } A.blue:link { FONT-WEIGHT: bold; FONT-SIZE: 12pt; CURSOR: hand; COLOR: #0000c0; FONT-FAMILY: Garamond,Tahoma,Verdana,Arial,Helvetica; TEXT-DECORATION: underline } A.blue:visited { FONT-WEIGHT: bold; FONT-SIZE: 12pt; CURSOR: hand; COLOR: #0000c0; FONT-FAMILY: Garamond,Tahoma,Verdana,Arial,Helvetica; TEXT-DECORATION: underline } A.blue:hover { FONT-WEIGHT: bold; FONT-SIZE: 12pt; CURSOR: hand; COLOR: #0000c0; FONT-FAMILY: Verdana,Arial,Helvetica; TEXT-DECORATION: underline } A.red:link { FONT-WEIGHT: bold; FONT-SIZE: 10pt; CURSOR: hand; COLOR: #990000; FONT-FAMILY: Verdana; TEXT-DECORATION: none } A.red:visited { FONT-WEIGHT: bold; FONT-SIZE: 10pt; CURSOR: hand; COLOR: #990000; FONT-FAMILY: Verdana; TEXT-DECORATION: none } A.red:hover { FONT-WEIGHT: bold; FONT-SIZE: 10pt; CURSOR: hand; COLOR: #990000; FONT-FAMILY: Verdana; TEXT-DECORATION: underline } A.black:hover { FONT-WEIGHT: bold; FONT-SIZE: 10pt; CURSOR: hand; COLOR: #000000; FONT-FAMILY: Verdana; TEXT-DECORATION: underline } A.blu:link { FONT-WEIGHT: bold; FONT-SIZE: 10pt; CURSOR: hand; COLOR: #003399; FONT-FAMILY: Verdana; TEXT-DECORATION: underline } A.blu:visited { FONT-WEIGHT: bold; FONT-SIZE: 10pt; CURSOR: hand; COLOR: #003399; FONT-FAMILY: Verdana; TEXT-DECORATION: underline } A.blu:hover { FONT-WEIGHT: bold; FONT-SIZE: 10pt; CURSOR: hand; COLOR: #003399; FONT-FAMILY: Verdana; TEXT-DECORATION: underline }
Regioni.it
periodico telematico a carattere informativo plurisettimanale

Il periodico telematico a carattere informativo plurisettimanale “Regioni.it” è curato dall’Ufficio Stampa del CINSEDO nell’ambito delle attività di comunicazione e informazione della Segreteria della Conferenza delle Regioni e delle Province autonome

Proprietario ed Editore: Cinsedo - Centro Interregionale Studi e Documentazione
Direttore editoriale: Marcello Mochi Onori
Direttore responsabile: Stefano Mirabelli
Capo redattore: Giuseppe Schifini
Redazione: tel. 064888291 - fax 064881762 - email redazione@regioni.it
via Parigi, 11 - 00185 - Roma
Progetto grafico: Stefano Mirabelli, Giuseppe Schifini
Registrazione r.s. Tribunale Roma n. 106, 17/03/03

Conferenza Stato-Regioni
Conferenza Stato-Regioni

Conferenza delle Regioni e Province autonome
Conferenza delle Regioni

Conferenza Unificata (Stato-Regioni-Enti locali)
Conferenza Unificata



Go To Top