Header
Header
Header
         

Regioni.it
periodico telematico a carattere informativo plurisettimanale

n. 857 - lunedì 22 gennaio 2007

Sommario
- Regioni: rapporto sulla legislazione 2006
- Bassolino: Partito democratico punti su associazioni e amministratori
- Bolzano: accordo su prodotti bilingue
- 25 gennaio: Conferenza delle Regioni
- 25 gennaio: Conferenza Stato-Regioni
- 25 gennaio: Conferenza Unificata

+T -T
Regioni: rapporto sulla legislazione 2006

(regioni.it) Si è tenuto il 22 gennaio, alle ore 15.00, presso la Sala della Lupa di Palazzo Montecitorio avrà luogo un seminario interistituzionale sul raccordo tra le Assemblee legislative, promosso dal Comitato per la legislazione della Camera dei deputati, in occasione della presentazione del Rapporto 2006 sulla legislazione tra Stato, Regioni e Unione europea che esaminerà il processo di europeizzazione degli ordinamenti nazionali e di nazionalizzazione delle politiche europee. Alla presentazione del Rapporto, promosso dalla Camera dei Deputati cui collaborano ogni anno i Consigli regionali d’intesa con la Conferenza dei Presidenti delle Assemblee legislative regionali, sono intervenuti il Coordinatore della Conferenza Alessandro Tesini ed i Presidenti dei Consigli regionali.

Dalla lettura del rapporto emerge, fra l’altro, la conferma della graduale trasformazione del ruolo delle Regioni e, per quanto riguarda la politica sanitaria la cataloga in due grandi capitoli: la tutela della salute e il contenimento e il controllo della spesa.

La tutela della salute: Le Regioni sono tenute a rispettare i livelli essenziali di assistenza (LEA), cioe' le prestazioni sanitarie garantite a tutti i cittadini a prescindere dal luogo di residenza. Possono, tuttavia, rendere disponibili per i propri residenti dei servizi aggiuntivi, le cosiddette prestazioni ''extra LEA'' alla sola condizione che le finanzino con entrate proprie e non con i trasferimenti provenienti dal Fondo sanitario nazionale. Almeno 6 Regioni hanno indicato di aver optato nel 2005 per erogare alcune prestazioni ''extra LEA'': farmaci della classe C; certificazione di medicina sportiva per minori e disabili; farmaci antistaminici analgesici; farmaci per malati di Parkinson e Alzheimer.

Il governo della spesa: Le attività delle Regioni nel 2005 riguardanti il controllo della spesa sono state fortemente condizionate dai vincoli e dagli obblighi previsti nell'Accordo Stato-Regioni dell'8 agosto 2001. Le Regioni si sono comportate fra loro in modo assai diverso per conseguire gli obiettivi di bilancio in gran parte definiti in sede centrale. Alcune Regioni hanno responsabilizzato al massimo i decisori locali, vale a dire i direttori generali delle Asl. In alcuni casi, essi sono obbligati ad operare in riferimento ad un proprio bilancio. Altre Regioni - osserva il Rapporto - hanno operato dal lato delle priorità, fissando una scaletta degli obiettivi in ordine decrescente di importanza. In sostanza, il 2005 ha visto accentuarsi il controllo centrale regionale dal lato della spesa sanitaria, con un rafforzamento della linea verticale di comando (dalla periferia al centro della Regione) e con una responsabilizzazione dei direttori generali.

Dal rapporto anche alcune curiosità: lo Statuto regionale più lungo, con piu' di 74 mila caratteri, e' quello della Regione Lazio ma quello del Piemonte ha il maggior numero di articoli (104), battuto però dal Lazio che conta il più grande numero di commi (291).

I nuovi statuti - spiega il Rapporto - hanno in media una dimensione di poco piu' di 51.600 caratteri distribuiti in circa 75 articoli, a loro volta ripartiti in circa 3 commi; contro una media delle leggi regionali dello stesso periodo di poco meno di 16.000 caratteri distribuiti in 15 articoli con circa 2 commi. Allo statuto del Lazio, il piu' lungo, come si diceva, si oppone il piu' breve, quello della Liguria (meno di 17 mila caratteri).

(red/22.01.07)

Regioni.it
periodico telematico a carattere informativo plurisettimanale

Il periodico telematico a carattere informativo plurisettimanale “Regioni.it” è curato dall’Ufficio Stampa del CINSEDO nell’ambito delle attività di comunicazione e informazione della Segreteria della Conferenza delle Regioni e delle Province autonome

Proprietario ed Editore: Cinsedo - Centro Interregionale Studi e Documentazione
Direttore editoriale: Marcello Mochi Onori
Direttore responsabile: Stefano Mirabelli
Capo redattore: Giuseppe Schifini
Redazione: tel. 064888291 - fax 064881762 - email redazione@regioni.it
via Parigi, 11 - 00185 - Roma
Progetto grafico: Stefano Mirabelli, Giuseppe Schifini
Registrazione r.s. Tribunale Roma n. 106, 17/03/03

Conferenza Stato-Regioni
Conferenza Stato-Regioni

Conferenza delle Regioni e Province autonome
Conferenza delle Regioni

Conferenza Unificata (Stato-Regioni-Enti locali)
Conferenza Unificata



Go To Top