Header
Header
Header
         

Regioni.it
periodico telematico a carattere informativo plurisettimanale

n. 867 - martedì 6 febbraio 2007

Sommario3
- "Straordinaria" sul federalismo fiscale
- Formigoni: federalismo virtuoso
- UE intende ridurre emissioni C02
- Nord: patto antismog
- CONFERENZA REGIONI 01.02.07 - DOC Turismo: adeguamento offerta ed "ecocompatibile"
- CONFERENZA REGIONI 01.02.07 - DOC Turismo: sostegno al settore

+T -T
"Straordinaria" sul federalismo fiscale

(regioni.it) Il Presidente Vasco Errani ha convocato una seduta straordinaria della Conferenza delle Regioni e delle Province autonome per mercoledì 7 febbraio 2007.

La riunione avrà inizio alle ore 16.00 (presso la Segreteria della Conferenza - Via Parigi, 11 – Roma).

I Presidenti delle Regioni proseguiranno il dibattito sul federalismo fiscale, già avviato nel corso della seduta della Conferenza del 31 gennaio scorso.

I lavori della Conferenza delle Regioni potrebbero continuare anche nella mattina di giovedì 8 febbraio, sempre presso la sua sede, in Via Parigi, 11 – Roma.

 

Federalismo fiscale; Errani: importante passo in avanti delle Regioni

 

Ecco i principali documenti prodotti dalla Conferenza delle Regioni in materia di federalismo fiscale:

> 31 marzo – 1 aprile 2003: Documento di Ravello sul

federalismo fiscale (Federalismo fiscale: il Dossier di Ravello)

 

> 18-19/06/2003: documento Regioni - Anci - Upi - Uncem su federalismo fiscale

 

> 21 luglio 2005: Documento sul federalismo fiscale di Santa Trada di Villa San Giovanni (Reggio Calabria)

 

>  Conferenza Regioni 12.07.06: PARERE SU DPEF 2007-2011

 

(red/06.02.07)

+T -T
Formigoni: federalismo virtuoso

(regioni.it) Federalismo fiscale, sussidiarietà, semplificazione e rigore. Il presidente della Lombardia, Roberto Formigoni, è intervenuto all'inaugurazione dell'anno giudiziario della Corte dei Conti, sottolineando l'azione della Regione per rendere piu' efficaci i controlli in ambito sanitario e, in generale, in tutti gli altri settori della vita pubblica al fine di mettere in moto meccanismi contro chi ha ''usato denaro pubblico in modo fraudolento''.

Il Procuratore regionale, nel suo intervento, ha citato molti episodi di cattiva gestione della sanita' e Formigoni ha spiegato l'azione della Regione, riconosciuta in modo positivo anche dalla stessa Corte dei Conti nel Referto annuale. Il presidente della Lombardia ha ricordato che, per garantire trasparenza e correttezza di gestione verra' sviluppata un' azione per gli organi di controllo interno; saranno potenziati i controlli sulle prestazioni; proseguira' il progetto attivato nel 2005 sulla valutazione della qualita' delle strutture e sara' introdotto un codice etico.

Formigoni ha spiegato nel suo intervento la necessita' per una efficiente amministrazione dell'introduzione del federalismo fiscale: ''Sottolineo che la nostra richiesta e' quella di arrivare a una perequazione non piu' basata sulla sola spesa storica ma sui costi standard che premiano le regioni piu' virtuose''. Il presidente ha ricordato come il federalismo fiscale sia direttamente collegato all'attuazione del Titolo V della Costituzione: ''La Lombardia ha confermato di essere pronta a rivendicare una sorta di diritto-dovere alla sperimentazione istituzionale come tentativo di interpretare un nuovo ruolo dell'istituzione regionale''.

''La richiesta di ulteriori forme di autonomia - ha proseguito - ha alla base i principi cardine dell'agire lombardo: sussidiarieta' e semplificazione. promuovere la sussidiarieta' non significa solo fare un passo indietro a fronte di chi conosce i bisogni e li soddisfa, ma anche intervenire direttamente perche' la societa' civile e le pubbliche amministrazioni piu' prossime all'utente imparino a sviluppare una loro progettualita''. ''A tale proposito - ha concluso - la Regione ha istituito un sistema integrato alla cui base vi sono il controllo strategico, quello di gestione, quello di legittimita' e regolarita' e la procedura di audit, capaci di assicurare nel contempo efficienza e rispetto della legalita'''.

Infine il presidente della Regione Lombardia, Roberto Formigoni, ha chiesto anche al Governo di garantire la sua parte di finanziamento per l'ultimazione del restauro del Duomo di Pavia. In una lettera Formigoni chiede al ministro dei Beni e Attivita' Culturali, Francesco Rutelli, ''di esprimere un formale impegno a dar luogo ad azioni concrete affinche' si possano programmare al piu' presto gli interventi conclusivi''.

 (red/06.02.07)

+T -T
UE intende ridurre emissioni C02

(regioni.it) La Commissione Ue ha raggiunto un compromesso sui limiti di riduzione delle emissioni di C02 prodotte dalle auto private.

Arrivera' domani sul tavolo dell'esecutivo europeo la proposta di fare una legge per ridurre le emissioni di C02 prodotte dalle auto vendute in Europa a 130 grammi per Km, contro i 162 grammi attuali. A questa riduzione, richiesta ai costruttori di auto, viene suggerito un calo di altri 10 grammi a km, da ottenere con misure aggiuntive, tra cui il miglioramento dell'efficienza dei pneumatici e degli impianti di aria condizionata, l'installazione di indicatori di velocita' e un aumento dell'uso dei bio-carburanti. La somma di questi provvedimenti dovrebbe portare ad una riduzione a 120 grammi per Km entro il 2012.

Tra il 1998 e 1999, l'industria automobilistica europea si era impegnata, su base volontaria, a ridurre le emissioni di C02 ad una media di 140 grammi entro il 2008-2009. Ma nel 2005, la media delle emissioni e' stata ancora pari a 162 grammi al Km.

Di qui la necessita' - secondo l'esecutivo Ue - di non lasciare la materia su base volontaria, ma di imporre tetti con leggi obbligatorie. La proposta di legge dovrebbe essere presentata  entro la fine dell'anno: il confronto, da dopo domani, si spostera' a livello nazionale nei singoli stati membri e a livello parlamentare.

L'Acea, l'Associazione dei costruttori europei di auto, ha gia' confermato la propria opposizione al provvedimento. Citato dal quotidiano spagnolo El Pais, il presidente Sergio Marchionne, amministratore delegato Fiat, ha messo in guardia contro le gravi conseguenze sulla competitivita' del settore automobilistico europeo e sulle tasche dei consumatori: il costo medio di ogni auto venduta in Europa - ha ipotizzato - potrebbe aumentare di 3.650 euro. Ma per l'Adle, il gruppo liberal-democratico del Parlamento europeo che la settimana scorsa ha riunito vari esperti, ''una riduzione media del 25% di C02 delle nuove vetture porterebbe ad un costo maggiorato di soli 300 euro per veicolo''. Per Graham Watson, presidente dell'Adle, il provvedimento di domani ''e' un test cruciale dell'impegno della Commissione Ue contro il cambiamento climatico''. Nell'ambito del Protocollo di Kyoto, l'Europa si e' impegnata a ridurre le emissioni di gas ad effetto serra dell'8% entro il 2012, rispetto al 1990. Mentre entro il 2020, Bruxelles ha proposto di arrivare ad una riduzione del 30%.

(red/06.02.07)

+T -T
Nord: patto antismog

(regioni.it) Le Regioni dell'area padana stringono un patto contro smog e polveri sottili.
L'accordo verrà firmato domani, mercoledì 7 febbraio a Roma dai Presidenti delle Regioni Piemonte, Lombardia, Veneto ed Emilia -Romagna, delle Province autonome di Trento e di Bolzano e dal Consigliere di Stato del Canton Ticino.
Alle ore 15 (sala Dornetto - St. Regis Grand Hotel - Via Vittorio Emanuele Orlando, 3) è prevista una conferenza stampa nel corso della quale verranno illustrate le iniziative previste.

(red/06.02.07)

+T -T
CONFERENZA REGIONI 01.02.07 - DOC Turismo: adeguamento offerta ed "ecocompatibile"

(regioni.it) La Conferenza delle Regioni e delle Province autonome, riunitasi in data 1° febbraio 2007, ha approvato il seguente  Parere sullo schema di decreto del presidente del consiglio dei ministri recante criteri, procedure e modalità di attuazione per l’incentivazione dell’adeguamento dell’offerta delle imprese  turistico-ricettive e della promozione di forme di turismo ecocompatibile”. Punto 4) – Elenco A – Odg Conferenza Stato-Regioni.

La Conferenza delle Regioni e delle Province autonome esprime parere favorevole sullo schema di decreto in oggetto, condizionato all’accoglimento della seguente proposta emendativa:

- al comma 2 dell’art. 2, sostituire la locuzione “anche attraverso la conclusione di appositi accordi di programma” con la locuzione “prioritariamente attraverso la conclusione di appositi accordi di programma con le Regioni.”.

- Inserire il seguente art. 5 bis

“Le Province autonome di Trento e Bolzano provvedono alle finalità del presente decreto nell’ambito delle competenze ad esse spettanti ai sensi dello Statuto speciale e delle relative norme di attuazione e secondo quanto disposto dai rispettivi ordinamenti”.

Roma, 1 febbraio 2007

(red/06.02.07)

+T -T
CONFERENZA REGIONI 01.02.07 - DOC Turismo: sostegno al settore

(regioni.it) La Conferenza delle Regioni e delle Province autonome, riunitasi in data 1° febbraio 2007, ha approvato il seguente “Parere sullo schema di regolamento recante criteri, procedure e modalità di attuazione dell’articolo 1, comma 1227, della legge 27 dicembre 2006, n. 296, concernente il sostegno al settore turistico”. Punto 2) – Elenco A – Odg Conferenza Stato-Regioni

La Conferenza delle Regioni e delle Province autonome esprime parere favorevole sullo Schema di Regolamento con la tabella recante i coefficienti di riparto tra le Regioni di seguito allegata con la richiesta di inserimento del seguente

“Art.11

-Le Province autonome di Trento e Bolzano provvedono alle finalità del presente decreto nell’ambito delle competenze ad esse spettanti ai sensi dello Statuto speciale e delle relative norme di attuazione e secondo quanto disposto dai rispettivi ordinamenti”.

Roma, 1 febbraio 2007

(red/06.02.07)

Regioni.it
periodico telematico a carattere informativo plurisettimanale

Il periodico telematico a carattere informativo plurisettimanale “Regioni.it” è curato dall’Ufficio Stampa del CINSEDO nell’ambito delle attività di comunicazione e informazione della Segreteria della Conferenza delle Regioni e delle Province autonome

Proprietario ed Editore: Cinsedo - Centro Interregionale Studi e Documentazione
Direttore responsabile: Stefano Mirabelli
Capo redattore: Giuseppe Schifini
Redazione: tel. 064888291 - fax 064881762 - email redazione@regioni.it
via Parigi, 11 - 00185 - Roma
Progetto grafico: Stefano Mirabelli, Giuseppe Schifini
Registrazione r.s. Tribunale Roma n. 106, 17/03/03

Conferenza Stato-Regioni
Conferenza Stato-Regioni

Conferenza delle Regioni e Province autonome
Conferenza delle Regioni

Conferenza Unificata (Stato-Regioni-Enti locali)
Conferenza Unificata



Go To Top