Header
Header
Header
         

Regioni.it
periodico telematico a carattere informativo plurisettimanale

n. 870 - venerdì 9 febbraio 2007

Sommario
- Smog; Errani: cattiva notizia contenzioso su legge quadro Lombardia
- Farmaci: Agenzia preoccupata per iniziative su prezzi di riferimento
- 15 febbraio: Conferenza delle Regioni
- Stop Governo a Patto antismog Nord
- 15 febbraio: Conferenza Stato-Regioni
- Sanità: incontro Ministro-Assessori su ammodernamento strutture

+T -T
Sanità: incontro Ministro-Assessori su ammodernamento strutture

(regioni.it) Il riparto dei fondi per l'ammodernamento delle strutture sanitarie, aumentati da 17 a 20 miliardi con  la Finanziaria 2007, e' stato al centro di un incontro che si è tenuto l’8 febbraio  al Ministero della Salute tra gli assessori regionali e il ministro Livia Turco.

“In realta' bisogna vedere se questi tre miliardi  effettivamente ci sono, come cassa e non come competenza - ha  detto l'assessore pugliese Alberto Tedesco entrando in Ministero  - in ogni caso e' importante stabilire i criteri di  ripartizione, in modo che le Regioni possano avviare le  procedure per gli interventi, sperando poi che i soldi  arrivino''.

Al centro della discussione potrebbero pero' esserci anche il  contestato ticket di 10 euro sulla diagnostica previsto dalla  Finanziaria, e il ddl approvato successivamente dal governo per dare alle Regioni piu' autonomia nella adozione di misure  alternative per incassare lo stesso importo. ''I tempi del ddl  sono troppo lunghi - ha detto ancora Tedesco - e sarebbe piu'  opportuno un decreto. In ogni caso bisogna anche aprire una  discussione generale sulla compartecipazione alla spesa - ha  aggiunto con riferimento a quanto annunciato di recente dal  ministro - e anche prima della prossima Finanziaria''.

Ribadisce il suo giudizio negativo sul ticket l'assessore veneto Flavio Tosi. ''Noi lo impugniamo di fronte alla Corte costituzionale - conferma - e se poi ci sara' il ddl impugneremo anche quello''.

Prima di definire il riparto dei nuovi fondi per l'ammodernamento degli ospedali, regioni e ministero hanno concordato di verificare lo stato di attuazione dei precedenti accordi di programma e la completa disponibilità dei fondi già stanziati. Lo ha reso noto il coordinatore degli assessori regionali, Enrico Rossi, al termine della riunione del pomeriggio dell’8 febbraio con il ministro Livia Turco Prima di ragionare sul riparto dei nuovi fondi stanziati in  finanziaria, ''abbiamo deciso di fare un ragionamento più  complessivo sugli investimenti - ha precisato Rossi - che  prevede la verifica sui residui precedenti, e che dovrebbero essere 3 miliardi e 117 milioni. Su una parte di questi ci sono già accordi di programma delle singole regioni con il ministero, su un altra bisogna verificare se ci sono le disponibilità di bilancio al ministero del tesoro. Vogliamo fare il punto e avere un quadro generale per capire se abbiamo bisogno di disponibilita' di cassa da richiedere''.

Quanto ai criteri con cui ripartire poi i nuovi fondi saranno quelli, ha aggiunto l'assessore, gia' previsti in finanziaria cioè una distribuzione delle risorse ''secondo criteri di premialità'', ha detto, a favore cioè delle regioni che hanno più investito. E su questo, regioni e ministero torneranno ad incontrarsi. Nel corso della riunione, ha reso noto ancora Rossi, si e' inoltre discusso dei Lea e ''abbiamo deciso di accelerare con le intese tra ministero e regioni e di lavorare insieme su una legge di principi''. Interpellato infine sui programmi per le liste di attesa che le regioni sono state chiamate nei mesi scorsi a definire, Rossi ha precisato che ''la stragrande maggioranza delle regioni ha fatto il loro dovere'', presentandole entro il 31 gennaio, ma non ha precisato se a non farlo sono state 5 regioni - come da notizia di stampa - o un numero diverso.

All'esame della conferenza  Stato-Regioni arriverà poi una proposta di aggiornamento di livelli  essenziali di assistenza che prevederà un aggiornamento delle  esenzioni dal ticket per malati cronici e affetti da malattie invalidanti. Le proposte di revisione riguarderanno interventi per la

prevenzione negli ambienti di vita e di lavoro, la sanita' veterinaria e l'igiene degli alimenti ma anche per l'inserimento degli screening audiologici e per la vaccinazione contro il virus Hpv per le ragazze di 12 anni. L'intenzione e' quella anche di aggiornare nomenclature della specialistica ambulatoriale e omogeneizzare i livelli di assistenza odontoiatrica, ampliando i servizi ambulatoriali con prestazioni in day hospital. Verra' anche proposto di rivedere gli elenchi per l'assistenza protesica e l'inserimento di nuove prestazioni. I nuovi Lea dovranno anche prevedere la gratuita' del controllo del dolore nel travaglio e nel parto vaginale e sara' ampliata la lista dei Drg (cioe' i rimborsi alle strutture sanitarie) ad alto rischio di inappropriatezza.

Critico l’assessore alla sanità delle regione Lombardia: l'esatta cifra dei fondi da destinare all'ammodernamento degli ospedali? "Non si sa, si parla di 2,5 miliardi di euro e di 3 miliardi. E' il solito balletto delle cifre, figlio dei governi sia di destra che di sinistra, che fanno apparire realta' che non ci sono". Ad affermarlo e' Alessandro Ce', al termine dell'incontro di oggi con il ministro della Salute Livia Turco, che ha presentato agli assessori una proposta di riparto di questi fondi.”Al di la' dell'esattezza della cifra - spiega Ce' - bisognera' pero' verificare bene i criteri di ripartizione. Vedremo quali sono leRegioni che necessitano di 'percorsi di favore', cosi' da avviare progetti di lavoro. Ma soprattutto e' indispensabile assicurare prima alle regioni i 3,117 miliardi di euro di fondi pregressi, finora mai incassati. Questi - conclude Ce' - sono soldi da trovare subito".

Al termine dellsa riunione il Minisetro della Salute ha diffuso il seguente comunicato stampa:

Il Ministro della Salute Livia Turco ha incontrato oggi (8 febbario, ndr) gli Assessori regionali alla Sanità. All’ordine del giorno, l’esame delle linee generali del provvedimento allo studio del Ministero della Salute per l’ammodernamento del Ssn; lo stato dell’arte per l’attivazione degli accordi di programma per i piani di investimento destinati al miglioramento della rete sanitaria regionale; l’esame del lavoro svolto dalla Commissione nazionale Lea per la revisione dei livelli essenziali di assistenza prevista dal Patto per la Salute.

Per quanto concerne il provvedimento per l’ammodernamento del Ssn, le Regioni hanno convenuto sulla necessità di mettere a punto un progetto condiviso da portare in Conferenza Stato Regioni in tempi brevi. Il fine è quello di presentare in Parlamento un testo che possa già rappresentare un momento di condivisione istituzionale tra Governo e Regioni sui principi ispiratori del provvedimento, finalizzato al miglioramento dei livelli di sicurezza e qualità delle cure anche attraverso l’adozione di un nuovo sistema di governance all’interno delle aziende sanitarie che preveda anche strumenti di maggiore valorizzazione del merito e delle competenze degli operatori .

In riferimento ai piani per gli investimenti strutturali in sanità è stato deciso di avviare una rapida verifica sulle effettive disponibilità finanziarie complessive per le Regioni onde poter affrontare la predisposizione dei piani di ristrutturazione e ammodernamento delle reti sanitarie regionali, usufruendo anche delle somme residue già stanziate ma non ancora utilizzate e stabilendo insieme le modalità di riparto dei 3 miliardi aggiuntivi previsti dalla legge finanziaria 2007.

Sul tema della revisione dei Lea si è convenuto di portare all’esame della Conferenza Stato Regioni specifiche proposte riferite alle seguenti aree assistenziali:

prevenzione collettiva (tutela della salute negli ambienti di vita e di lavoro, sanità veterinaria, igiene degli alimenti, ecc.): per arrivare a un maggior dettaglio dell’offerta prestazionale, fermi restando gli attuali livelli erogati; prevenzione rivolta alla persona: prevedendo l’inserimento degli screening audiologico e della vista in ambito neonatale e la vaccinazione contro il virus HPV per la coorte di giovani all’età di dodici anni; specialistica ambulatoriale: attraverso l’aggiornamento del nomenclatore della specialistica ambulatoriale, l’omogeneizzazione dei livelli di assistenza odontoiatrica e l’ampliamento dell’offerta di servizi ambulatoriali con l’inserimento di prestazioni erogate attualmente in day hospital; assistenza protesica: revisione degli elenchi e dei dispositivi e approvazione di un nuovo nomenclatore; assistenza integrativa: con l’inserimento di nuove prestazioni attualmente contenute nel nomenclatore delle protesi; assistenza ospedaliera: prevedendo l’inserimento del controllo del dolore in corso di travaglio e parto vaginale; ampliando la lista dei Drg ad alto rischio di inappropriatezza e revisionando i criteri di appropriatezza delle prestazioni fornite in day hospital medico; assistenza a categorie particolari: attraverso l’aggiornamento delle esenzioni dal ticket per patologie croniche e invalidanti.

Si è infine convenuto di avviare il confronto con il Ministero della Solidarietà Sociale per l’attivazione del Fondo nazionale per la non autosufficienza previsto dalla legge finanziaria 2007 e l’integrazione tra i servizi sociali e sanitari per l’assistenza alle persone non autosufficienti e la promozione dei servizi domiciliari”.

(red/09.02.07)

Regioni.it
periodico telematico a carattere informativo plurisettimanale

Il periodico telematico a carattere informativo plurisettimanale “Regioni.it” è curato dall’Ufficio Stampa del CINSEDO nell’ambito delle attività di comunicazione e informazione della Segreteria della Conferenza delle Regioni e delle Province autonome

Proprietario ed Editore: Cinsedo - Centro Interregionale Studi e Documentazione
Direttore editoriale: Marcello Mochi Onori
Direttore responsabile: Stefano Mirabelli
Capo redattore: Giuseppe Schifini
Redazione: tel. 064888291 - fax 064881762 - email redazione@regioni.it
via Parigi, 11 - 00185 - Roma
Progetto grafico: Stefano Mirabelli, Giuseppe Schifini
Registrazione r.s. Tribunale Roma n. 106, 17/03/03

Conferenza Stato-Regioni
Conferenza Stato-Regioni

Conferenza delle Regioni e Province autonome
Conferenza delle Regioni

Conferenza Unificata (Stato-Regioni-Enti locali)
Conferenza Unificata



Go To Top