Header
Header
Header
         

Regioni.it
periodico telematico a carattere informativo plurisettimanale

n. 878 - mercoledì 21 febbraio 2007

Sommario
- Napolitano: federalismo fiscale; "qualificato contributo la Conferenza delle Regioni”
- 22 febbraio: Conferenza Regioni e Stato-Regioni
- Smog: Lanzillotta e Realacci su legge Lombardia. Formigoni: il 25 il blocco ci sarà
- Errani a Napolitano: federalismo fiscale come chiave dell'unità del Paese
- Biblioteca; Issirfa-Cnr: rapporto sulla legislazione 2006
- Eurostat: classifica Pil regioni

+T -T
Smog: Lanzillotta e Realacci su legge Lombardia. Formigoni: il 25 il blocco ci sarà

(regioni.it) Audizione sulla legge della regione Lombardia antismog. Per Ermete Realacci, presidente della commissione ambiente della Camera, ''la legge della Regione Lombardia e' una misura avanzata che affronta in modo organico la problematica dell'inquinamento dell’aria ed è molto significativo l'impegno a trovare una soluzione espresso dal Ministro Lanzillotta' durante l'audizione”

In attesa della soluzione sulla impugnativa della legge alla Consulta, secondo Realacci “va accolta positivamente la lodevole iniziativa di blocco al traffico che il prossimo 25 febbraio vedrà coinvolte tutte le regioni del nord Italia, compreso il Canton Ticino. Naturalmente, - riconosce - per frenare l’inquinamento atmosferico causato da traffico servono politiche a lungo termine come potenziare il trasporto pubblico e trasferire dalla gomma alla rotaia il trasporto delle merci, ma quella di domenica e' senz'altro una proposta di grande impatto per porre un freno all’emergenza smog. e anche per mettere le basi alla lotta ai mutamenti climatici e al rispetto degli obiettivi di Kyoto''. E il ministro degli Affari regionali e delle autonomie locali, Linda Lanzillotta, sottolinea che "la lotta all'inquinamento non ha colore politico ed è una priorità di tutti i livelli di governo. La legge della regione Lombardia sullo smog può rappresentare un provvedimento pilota per realizzare efficaci politiche di tutela ambientale, valide su tutto il territorio nazionale. Stiamo lavorando affinché si trovi una soluzione costituzionalmente sostenibile che consenta di ritirare il ricorso presentato dal governo".“E' necessario, infatti, che ogni intervento legislativo in materia tenga conto della complessità dei livelli di competenza esistenti - ha sottolineato la Lanzillotta - dunque, il forte ruolo che dev'essere riconosciuto alla responsabilità delle autonomie locali va inserito all'interno di un altrettanto forte coordinamento inter-istituzionale". "La sede naturale per svolgere questo compito - ha concluso il ministro - e' nell'ambito della Conferenza unificata Stato-Regioni-Autonomie locali, la più appropriata per definire politiche e strategie comuni ai diversi livelli istituzionali”.

Il blocco delle auto del 25 febbraio si svolgerà ''con le regole di sempre, senza eccezioni, senza alcuna deroga in più”. Così il Presidente della Lombardia, Roberto Formigoni, ha messo fine a voci e ipotesi durante una conferenza stampa. “La norma - ha aggiunto - è già molto ragionevole e non necessità di aggiungere ulteriori deroghe. Chi ha la necessità fondata di lavorare è già compreso”. Durante il fermo potranno dunque circolare i mezzi considerati a minore impatto, cioè i veicoli elettrici, a Gpl e metano catalizzati, quelli ibridi e bimodali, gli euro 4 a benzina e gli euro 4 diesel con filtro antiparticolato. Il presidente ha ricordato poi che la legge contro lo smog approvata dalla Regione Lombardia ''e' stata impugnata dal governo e non è perfettamente funzionante'' e che quindi è stato decretato il blocco solo nelle aree critiche: ''Nelle altre zone della Regione mi limito a invitare Comuni e Province a collaborare''.

(red /21.02.07)

Regioni.it
periodico telematico a carattere informativo plurisettimanale

Il periodico telematico a carattere informativo plurisettimanale “Regioni.it” è curato dall’Ufficio Stampa del CINSEDO nell’ambito delle attività di comunicazione e informazione della Segreteria della Conferenza delle Regioni e delle Province autonome

Proprietario ed Editore: Cinsedo - Centro Interregionale Studi e Documentazione
Direttore editoriale: Marcello Mochi Onori
Direttore responsabile: Stefano Mirabelli
Capo redattore: Giuseppe Schifini
Redazione: tel. 064888291 - fax 064881762 - email redazione@regioni.it
via Parigi, 11 - 00185 - Roma
Progetto grafico: Stefano Mirabelli, Giuseppe Schifini
Registrazione r.s. Tribunale Roma n. 106, 17/03/03

Conferenza Stato-Regioni
Conferenza Stato-Regioni

Conferenza delle Regioni e Province autonome
Conferenza delle Regioni

Conferenza Unificata (Stato-Regioni-Enti locali)
Conferenza Unificata



Go To Top