Header
Header
Header
         

Regioni.it
periodico telematico a carattere informativo plurisettimanale

n. 881 - lunedì 26 febbraio 2007

Sommario3
- Sconvocata Unificata primo marzo: Conferenza Regioni rinviata al 7
- Bene impegno contro smog
- Calabria: sede a Bruxelles
- Valorizzare autonomia
- Finanziaria: Bolzano impugna alcuni punti
- Ferrero: no pubblicità alcolici

+T -T
Sconvocata Unificata primo marzo: Conferenza Regioni rinviata al 7

(regioni.it) Sconvocata la seduta della Conferenza delle Regioni e delle Province autonome di giovedì 1 marzo 2007. 

In considerazione della preannunciata sconvocazione della seduta della Conferenza Unificata di giovedì 1° marzo 2007, la Conferenza delle Regioni e delle Province autonome prevista per la stessa data alle ore 10.00, viene rinviata a mercoledì 7 marzo 2007 alle ore 17.00. Ciò in considerazione della convocazione della seduta della Conferenza Unificata preannunciata per giovedì 8 marzo alle ore 12.30.

(red/26.02.07)

+T -T
Bene impegno contro smog

(regioni.it) ''E' unanime convinzione di tutte le regioni con cui anche oggi ci siamo sentiti, che il bilancio della giornata di ieri sia molto positivo''. Queste le parole di Roberto Formigoni, presidente della Regione Lombardia, il giorno dopo la 'domenica ecologica'.

''Ci incontreremo nei prossimi giorni - ha proseguito Formigoni - per studiare piu' attentamente i dati e fornire giudizi piu' articolati, ma gia' adesso possiamo dire che si e' trattato di un successo''.

''Lo scopo - ha concluso il presidente - e' anche quello di proseguire nella collaborazione e dare piena, concreta e rapida attuazione a tutti i punti contenuti nell' Accordo siglato il 7 febbraio scorso a Roma''.

Il blocco della circolazione nelle Regioni del bacino padano (Lombardia, Piemonte, Veneto, Emilia Romagna, Friuli Venezia Giulia, Valle Aosta) e nelle province autonome di Trento e di Bolzano ha portato a unariduzione del traffico del 60-80% e a una conseguentediminuzione degli inquinanti in atmosfera: 10 tonnellate inmeno per quanto riguarda le polveri sottili. E 25.000tonnellate di anidride carbonica (gas a effetto serra"alterante" del clima). Sono dati calcolati da Arpa Lombardia.

Per la presidente della Regione Piemonte, Mercedes Bresso: ''la gente ha capito che questi provvedimenti vengono presi perche' non si puo' piu' stare fermi davanti all' inquinamento, questa domenica e' un paletto per gli impegni futuri che le regioni si sono prese con il protocollo sull' ambiente''.

 (red/26.02.07)

+T -T
Calabria: sede a Bruxelles

(regioni.it) ''Il 27 di febbraio apriremo la nostra sede a Bruxelles e a questo fatto annettiamo

un'importanza strategica''. Lo ha annunciato il presidente della Regione Calabria Agazio Loiero.

''La Calabria - ha aggiunto Loiero - era l'ultima regione italiana che non aveva in quella citta' una propria sede istituzionale''.

Nella capitale europea la Calabria ha scelto una sede al terzo piano di un edificio interamente occupato da uffici di collegamento di regioni Ue situato nel quartiere comunitario davanti alla Commissione europea. In quello stesso immobile gia' hanno sede anche le regioni del centro Italia: Lazio, Toscana, Umbria e Marche, nonche' diverse regioni francesi e polacche.

Data la sua collocazione, la sede della Calabria tra l'altro e' gia' inserita in diversi programmi di attivita' comuni con le altre regioni Ue, fra cui le manifestazioni 2007 per 'Open Days', l'iniziativa che tradizionalmente la Commissione dedica ogni anno alle regioni e agli enti locali.

 (red/26.02.07)

+T -T
Valorizzare autonomia

(regioni.it) Identita' di vedute tra le regioni “speciali”: l’autonomia va salvaguardata e valorizzata.

Il presidente della Regione Friuli Venezia Giulia, Riccardo Illy, e il presidente della Provincia autonoma di Bolzano, Luis Durnwalder, hanno sottolineato in particolare l’esigenza di una maggiore attenzione verso le ''specialita''' da parte del Governo centrale, non in contrapposizione con lo Stato o le Regioni a statuto ordinario, ma per una migliore collaborazione con lo Stato stesso e per assicurare ai cittadini sempre migliori servizi: ''il buon uso delle autonomie - hanno sostenuto - ha avuto effetti positivi per le nostre popolazioni e ancor piu' potrebbe averne in futuro''.

In particolare, Durnwalder ha toccato tre argomenti: il regime fiscale, che rischia di penalizzare proprio le Regioni e le Province autonome; l'esperienza del Friuli Venezia Giulia in materia di benzina e gasolio agevolati; l'accesso ai contributi dello Stato per le minoranze linguistiche.

Da parte di Illy - che ha assicurato il sostegno nelle richieste al Governo nazionale e alla Conferenza Stato-Regioni per il regime fiscale e che ha esposto l'esperienza della sua Regione sugli altri argomenti - e' stato invece proposto il tema delle concessionarie autostradali. ''C'e' il pericolo - ha affermato - della perdita delle concessioni in occasione delle future gare, per le dimensioni troppo piccole delle nostre societa'. La loro unione potrebbe portare a societa' piu' robuste, con benefici sulla gestione e sulla redditivita'. Gli utili potrebbero poi essere utilizzati per altri investimenti nelle infrastrutture''.

Anche la Valle d’Aosta rivendica ''una autonomia piu' forte contro i crescenti centralismi''. La Finanziaria è giudicata eccessivamente invasiva delle competenze autonomistiche, e la necessita' di una riforma dello Statuto speciale valdostano che ''ha bisogno - spiega il presidente della giunta Luciano Caveri - di essere revisionato alla luce dei cambiamenti storici del dopoguerra''.

(red/26.02.07)

+T -T
Finanziaria: Bolzano impugna alcuni punti

(regioni.it) La Giunta provinciale di Bolzano ha deciso di impugnare la Legge finanziaria dello Stato ''in relazione ad alcuni suoi punti e non in generale, dal momento che in calce al documento e' espressamente indicato che vengono salvaguardate le competenze primarie delle Regioni e Province a statuto speciale''.

I punti per i quali la Giunta ha deciso di impugnare la finanziaria si riferiscono in particolare alle comunicazioni previste per le societa' a partecipazione pubblica, del numero dei loro membri e delle indennita' per gli  amministratori. La Giunta  e' dell'avviso che questo settore rientri nelle competenze della Provincia e che l'applicazione di sanzioni da parte di organismi dello Stato non sia possibile, visto che essa non e' prevista nello Statuto di autonomia.

Un altro punto della finanziaria impugnato si riferisce alle disposizioni Habitat relative alle zone di tutela Natura 2000: la Provincia ''non condivide l'imposizione di indirizzi e limiti da parte del Ministero dell'ambiente, dal momento che la materia e' di sua competenza'', conclude la nota.

(red/26.02.07)

+T -T
Ferrero: no pubblicità alcolici

(regioni.it) ''Bloccare le pubblicita' dell'alcool''. Lo sostiene il ministro della Solidarieta' sociale Paolo Ferrero, che ha ricordato come ''questo fine settimana ha riproposto drammaticamente il tema delle morti di ragazzi e ragazze sulle strade nei weekend''.

“E' necessario riconoscere che se si continuano a veicolare messaggi televisivi, in cui il piacere ed il divertimento vengono associati all'utilizzo delle sostanze alcoliche, continueremo a produrre stili di vita che ne banalizzano il consumo, e quindi i rischi ad esso derivati, come la guida in stato di ebbrezza''.

 ''Per questo - ha concluso - ritengo necessario arrivare rapidamente ad una modifica della normativa al fine di proibire le pubblicita' dirette che invitano ad assumere alcool, esattamente come facciamo con le sigarette. Su questo nelle prossime settimane presenteremo uno specifico disegno di legge, cosi' come il terreno della prevenzione rispetto all'utilizzo delle sostanze, alcool compreso, sara' il punto centrale del piano di intervento triennale che stiamo costruendo insieme alle Regioni''.

 (red/26.02.07)

Regioni.it
periodico telematico a carattere informativo plurisettimanale

Il periodico telematico a carattere informativo plurisettimanale “Regioni.it” è curato dall’Ufficio Stampa del CINSEDO nell’ambito delle attività di comunicazione e informazione della Segreteria della Conferenza delle Regioni e delle Province autonome

Proprietario ed Editore: Cinsedo - Centro Interregionale Studi e Documentazione
Direttore responsabile: Stefano Mirabelli
Capo redattore: Giuseppe Schifini
Redazione: tel. 064888291 - fax 064881762 - email redazione@regioni.it
via Parigi, 11 - 00185 - Roma
Progetto grafico: Stefano Mirabelli, Giuseppe Schifini
Registrazione r.s. Tribunale Roma n. 106, 17/03/03

Conferenza Stato-Regioni
Conferenza Stato-Regioni

Conferenza delle Regioni e Province autonome
Conferenza delle Regioni

Conferenza Unificata (Stato-Regioni-Enti locali)
Conferenza Unificata



Go To Top