Header
Header
Header
         

Regioni.it
periodico telematico a carattere informativo plurisettimanale

n. 912 - martedì 17 aprile 2007

Sommario
- Domani Conferenza Regioni
- Lorenzetti: serve concertazione su politiche casa
- Ticket e liste d'attesa
- Patto per la salute del Sud
- Turismo: 'South Italy'
- Bindi: presto protocollo badanti

+T -T
Ticket e liste d'attesa

(regioni.it) Serve un decreto d’urgenza per modificare da subito il ticket di 10 euro sulla specialistica. Intanto il ministro della Salute Livia Turco ha annunciato il suo abbassamento da 10 a 3,5 euro grazie a un emendamento depositato dal Governo che verra' presentato in aula del Senato al decreto sulla riduzione dei debiti delle regioni.

Critico Romano Colozzi, assessore alle Finanze della Lombardia e Coordinatore della Commissione affari finanziari della conferenza delle Regioni: "sulla vicenda dei ticket sanitari il Governo Prodi non finisce mai di stupire. Dopo aver introdotto un ticket da 10 euro che le Regioni hanno subito definito insostenibile e parzialmente inefficace e dopo la norma inserita nel "Milleproroghe" che non ha risolto minimamente il problema, adesso il Governo si appresta a realizzare una terza modifica finanziariamente incomprensibile e politicamente inaccettabile".

"Sul piano finanziario - spiega Colozzi, - abbassando i ticket da 10 a 3,5 euro alla fine dell'anno mancheranno all'appello altri 120 milioni di euro. A livello politico, il Governo con la solita frenesia dell'annuncio continua a mandare segnali ai cittadini dicendo di aver eliminato l'odiatissima gabella di 10 euro, facendo sperare che da domani questa non debba più essere pagata. In verità, avendo rifiutato la proposta delle Regioni di approvare un Decreto legge specifico e scegliendo la strada di un emendamento ad un altro Decreto in via di conversione, il Governo ha di fatto deciso che per almeno un altro mese i cittadini continueranno a pagare i 10 euro":

"Io continuo a essere convinto - conclude Colozzi - che il Governo avrebbe dovuto semplicemente approvare un Decreto legge immediatamente efficace, che autorizzasse le Regioni ad abbassare di 350 milioni le somme da riscuotere. In questo modo, già la prossima settimana la gabella di 10 euro sarebbe scomparsa".

''Sono stati gia' stanziati 350 milioni di euro per il 2007 - aveva assicurato il ministro Livia Turco - resta comunque l'impegno per fare una riforma complessiva delle forme di compartecipazione alla spesa sanitaria''.

La Turco ha anche annunciato il lavoro svolto dalle Regioni per i piani di riduzione delle liste d’attesa.

Si tratta dei risultati, al 30 marzo 2007, del monitoraggio dei Piani regionali di contenimento dei tempi di attesa per prestazioni sanitarie erogate sia in regime ambulatoriale che di ricovero, anche nell’ambito di pacchetti di prestazioni o percorsi diagnostico-terapeutici ove definiti.

L’analisi dei Piani regionali ha evidenziato che tutte le Regioni e Province Autonome hanno predisposto un piano di attuazione del piano nazionale di contenimento dei tempi d’attesa.

Il monitoraggio ha evidenziato i tempi con cui ogni Regione si è impegnata con propria delibera ad erogare prestazioni ambulatoriali e di ricovero in aree di intervento prioritarie tra le quali l’area oncologica, cardiovascolare, geriatrica, materno infantile.

 

Di seguito i tempi massimi stabiliti per alcune prestazioni (In allegato la versione integrale del riepilogo del monitoraggio...          ):

 

AREA ONCOLOGICA

 

Regime ambulatoriale

 

Le prestazioni in regime ambulatoriale (visita, diagnostica) vengono garantite con un tempo massimo di attesa variabile tra i 10 e i 60gg.

 

Regime di ricovero

Le prestazioni in regime di ricovero per interventi chirurgici sono garantite entro 30gg.

 

 

 

AREA CARDIOVASCOLARE

 

     Regime ambulatoriale

 

Le prestazioni relative a visite ed esami diagnostici sono erogate con un tempo massimo di attesa che varia tra 10 e 90 gg.

 

Regime di ricovero

 

Le prestazioni (coronarografia, bypass aorto-coronario/angioplastica, endoarteriectomia carotidea, etc.) sono garantite in un tempo massimo variabile tra 30 e 180 gg.

 

 

AREA MATERNO INFANTILE

 

         Regime ambulatoriale

 

Le prestazioni (visite, diagnostica) sono erogate con un tempo massimo di attesa che varia da 10 a 60 gg.

 

Regime di ricovero

 

Prestazioni garantite entro 60 gg.

 

 

AREA GERIATRIA

 

         Regime ambulatoriale

Le prestazioni relative a visite ed esami diagnostici sono assicurate in un tempo massimo di attesa compreso tra 10 e 60 gg.

 

Regime di ricovero

Le prestazioni (cataratta, protesi anca, etc) sono garantite in un tempo massimo che varia da 30 a 180gg.

 

( giuseppe schifini / 17.04.07 )

A.black { FONT-WEIGHT: normal;FONT-SIZE: 8pt; COLOR: #000000; FONT-FAMILY: Verdana; TEXT-DECORATION: none } A.blue:link { FONT-WEIGHT: bold; FONT-SIZE: 12pt; CURSOR: hand; COLOR: #0000c0; FONT-FAMILY: Garamond,Tahoma,Verdana,Arial,Helvetica; TEXT-DECORATION: underline } A.blue:visited { FONT-WEIGHT: bold; FONT-SIZE: 12pt; CURSOR: hand; COLOR: #0000c0; FONT-FAMILY: Garamond,Tahoma,Verdana,Arial,Helvetica; TEXT-DECORATION: underline } A.blue:hover { FONT-WEIGHT: bold; FONT-SIZE: 12pt; CURSOR: hand; COLOR: #0000c0; FONT-FAMILY: Verdana,Arial,Helvetica; TEXT-DECORATION: underline } A.red:link { FONT-WEIGHT: bold; FONT-SIZE: 10pt; CURSOR: hand; COLOR: #990000; FONT-FAMILY: Verdana; TEXT-DECORATION: none } A.red:visited { FONT-WEIGHT: bold; FONT-SIZE: 10pt; CURSOR: hand; COLOR: #990000; FONT-FAMILY: Verdana; TEXT-DECORATION: none } A.red:hover { FONT-WEIGHT: bold; FONT-SIZE: 10pt; CURSOR: hand; COLOR: #990000; FONT-FAMILY: Verdana; TEXT-DECORATION: underline } A.black:hover { FONT-WEIGHT: bold; FONT-SIZE: 10pt; CURSOR: hand; COLOR: #000000; FONT-FAMILY: Verdana; TEXT-DECORATION: underline } A.blu:link { FONT-WEIGHT: bold; FONT-SIZE: 10pt; CURSOR: hand; COLOR: #003399; FONT-FAMILY: Verdana; TEXT-DECORATION: underline } A.blu:visited { FONT-WEIGHT: bold; FONT-SIZE: 10pt; CURSOR: hand; COLOR: #003399; FONT-FAMILY: Verdana; TEXT-DECORATION: underline } A.blu:hover { FONT-WEIGHT: bold; FONT-SIZE: 10pt; CURSOR: hand; COLOR: #003399; FONT-FAMILY: Verdana; TEXT-DECORATION: underline } A.black { FONT-WEIGHT: normal;FONT-SIZE: 8pt; COLOR: #000000; FONT-FAMILY: Verdana; TEXT-DECORATION: none } A.blue:link { FONT-WEIGHT: bold; FONT-SIZE: 12pt; CURSOR: hand; COLOR: #0000c0; FONT-FAMILY: Garamond,Tahoma,Verdana,Arial,Helvetica; TEXT-DECORATION: underline } A.blue:visited { FONT-WEIGHT: bold; FONT-SIZE: 12pt; CURSOR: hand; COLOR: #0000c0; FONT-FAMILY: Garamond,Tahoma,Verdana,Arial,Helvetica; TEXT-DECORATION: underline } A.blue:hover { FONT-WEIGHT: bold; FONT-SIZE: 12pt; CURSOR: hand; COLOR: #0000c0; FONT-FAMILY: Verdana,Arial,Helvetica; TEXT-DECORATION: underline } A.red:link { FONT-WEIGHT: bold; FONT-SIZE: 10pt; CURSOR: hand; COLOR: #990000; FONT-FAMILY: Verdana; TEXT-DECORATION: none } A.red:visited { FONT-WEIGHT: bold; FONT-SIZE: 10pt; CURSOR: hand; COLOR: #990000; FONT-FAMILY: Verdana; TEXT-DECORATION: none } A.red:hover { FONT-WEIGHT: bold; FONT-SIZE: 10pt; CURSOR: hand; COLOR: #990000; FONT-FAMILY: Verdana; TEXT-DECORATION: underline } A.black:hover { FONT-WEIGHT: bold; FONT-SIZE: 10pt; CURSOR: hand; COLOR: #000000; FONT-FAMILY: Verdana; TEXT-DECORATION: underline } A.blu:link { FONT-WEIGHT: bold; FONT-SIZE: 10pt; CURSOR: hand; COLOR: #003399; FONT-FAMILY: Verdana; TEXT-DECORATION: underline } A.blu:visited { FONT-WEIGHT: bold; FONT-SIZE: 10pt; CURSOR: hand; COLOR: #003399; FONT-FAMILY: Verdana; TEXT-DECORATION: underline } A.blu:hover { FONT-WEIGHT: bold; FONT-SIZE: 10pt; CURSOR: hand; COLOR: #003399; FONT-FAMILY: Verdana; TEXT-DECORATION: underline }
Regioni.it
periodico telematico a carattere informativo plurisettimanale

Il periodico telematico a carattere informativo plurisettimanale “Regioni.it” è curato dall’Ufficio Stampa del CINSEDO nell’ambito delle attività di comunicazione e informazione della Segreteria della Conferenza delle Regioni e delle Province autonome

Proprietario ed Editore: Cinsedo - Centro Interregionale Studi e Documentazione
Direttore editoriale: Marcello Mochi Onori
Direttore responsabile: Stefano Mirabelli
Capo redattore: Giuseppe Schifini
Redazione: tel. 064888291 - fax 064881762 - email redazione@regioni.it
via Parigi, 11 - 00185 - Roma
Progetto grafico: Stefano Mirabelli, Giuseppe Schifini
Registrazione r.s. Tribunale Roma n. 106, 17/03/03

Conferenza Stato-Regioni
Conferenza Stato-Regioni

Conferenza delle Regioni e Province autonome
Conferenza delle Regioni

Conferenza Unificata (Stato-Regioni-Enti locali)
Conferenza Unificata



Go To Top