Header
Header
Header
         

Regioni.it
periodico telematico a carattere informativo plurisettimanale

n. 917 - martedì 24 aprile 2007

Sommario
- Prodi: modello Emilia Romagna
- Formigoni-Turco su ticket specialistica
- Salute: un opuscolo aiuta i bambini a conoscere i cani
- Formigoni e la "via lombarda" alle infrastrutture
- Link: portale cooperazione allo sviluppo
- Sviluppo: Quaderno congiunturale territoriale

+T -T
Formigoni-Turco su ticket specialistica

(regioni.it) Il ministro della Salute Livia Turco si dice ''istituzionalmente indignata'' per le critiche della regione Lombardia sul ticket sanitario da 10 euro deciso con la Finanziaria. Risponde Formigoni: “parole non degne di un ministro''.

''Sono istituzionalmente indignata come donna di governo - ha detto la Turco - per la campagna che e' stata fatta sui ticket in questa regione, una regione che dai ticket ricava 850 milioni di euro e in cui l'85% dei ticket che pagano i cittadini sono stati messi dal governo Formigoni''. Dunque secondo il ministro ''non e' consentito - ha aggiunto - a chi ha messo altissimi ticket in questa regione di fare una campagna forsennata contro una misura chiesta dalle regioni al governo nazionale''. Una misura, fra l'altro, che sara' tolta. ''Ai cittadini lombardi dico: 'Gia' dalla prossima Finanziaria i 10 euro non li pagherete piu'.

Comunque e' una vergogna - ha ribadito la Turco - che su un ticket sulla specialistica, che ammetto e' stato iniquo e toglieremo, sia stata fatta una campagna di questo tipo. Sono veramente molto indignata: lo dico sul piano del rigore istituzionale''.

Ribatte Formigoni: ''spiace dirlo ma il ministro Turco, che dovrebbe vergognarsi e fare ammenda, ha scatenato un attacco a freddo alla Regione Lombardia e a chi la governa, basato sulla falsificazione della realta' e delle cifre. Forse perche' male informata, ma certo con parole non degne di un ministro''.

''Le entrate da ticket in Regione Lombardia – aggiunge il presidente della regione Lombardia - non sono di 850 milioni l'anno come dice il ministro, ma di 606 milioni. E soprattutto e' del tutto falso e offensivo affermare, come fa il ministro, che l'85% del ticket e' messo dal Governo Formigoni. Il ministro Turco dovra' ritrattare questa affermazione infondata. I ticket sanitari attribuibili a Regione Lombardia ammontano a 150 milioni di euro, e cioe' al 25% delle entrate complessive da ticket. Gli altri ticket sono tutti imputabili a normative nazionali''.

''Noto fra l'altro ancora con dispiacere - afferma Formigoni - che il ministro ha voluto iniziare la sua campagna elettorale a favore del centrosinistra venendo a fare le pulci a una delle Regioni piu' virtuose d'Italia, mentre continua a tacere sull'inaccettabile regalo da lei fatto alle Regioni in extradeficit, come il Lazio, a cui ha graziosamente donato 3 miliardi di euro''.

''Ricordo ancora – sottolinea Formigoni - che la Regione Lombardia riceve un finanziamento pro capite sul Fondo sanitario inferiore alla quasi totalita' delle Regioni italiane, e cio' nonostante e' tra le pochissime Regioni con i conti in pareggio. Sarebbe bene che il ministro Turco non dimenticasse questi dati e si proponesse invece di modificarli con una adeguata azione di governo''.

Infine il Veneto è intervenuto sul ticket di 10 euro da specialistica con un'apposita delibera che entrerà in vigore dal prossimo mese di giugno.

''Il cittadino, con l'introduzione di questo balzello, ha intensificato il ricorso alla sanita' privata - ha osservato l'assessore alla sanità del Veneto, Flavio Tosi -, provocando ''una perdita secca di almeno un milione e mezzo di euro al mese per la sanita' pubblica'' per mancate prestazioni; ''quindi - ha ribadito Tosi - andiamo a recuperare delle risorse che finiscono inevitabilmente nella sanita' privata''.

La delibera approvata prevede, comunque, che il cittadino non esente paghi la quota fissa di 10 euro per le prestazioni che superano i 36,15 euro; se il Governo modifichera' il ticket riducendolo da 10 a 3,5 euro, Tosi ha dichiarato che ''la delibera prevede l'adeguamento automatico dell'elenco delle prestazioni coinvolte''.

( giuseppe schifini /24.04.07)

Regioni.it
periodico telematico a carattere informativo plurisettimanale

Il periodico telematico a carattere informativo plurisettimanale “Regioni.it” è curato dall’Ufficio Stampa del CINSEDO nell’ambito delle attività di comunicazione e informazione della Segreteria della Conferenza delle Regioni e delle Province autonome

Proprietario ed Editore: Cinsedo - Centro Interregionale Studi e Documentazione
Direttore editoriale: Marcello Mochi Onori
Direttore responsabile: Stefano Mirabelli
Capo redattore: Giuseppe Schifini
Redazione: tel. 064888291 - fax 064881762 - email redazione@regioni.it
via Parigi, 11 - 00185 - Roma
Progetto grafico: Stefano Mirabelli, Giuseppe Schifini
Registrazione r.s. Tribunale Roma n. 106, 17/03/03

Conferenza Stato-Regioni
Conferenza Stato-Regioni

Conferenza delle Regioni e Province autonome
Conferenza delle Regioni

Conferenza Unificata (Stato-Regioni-Enti locali)
Conferenza Unificata



Go To Top