Header
Header
Header
         

Regioni.it
periodico telematico a carattere informativo plurisettimanale

n. 918 - giovedì 26 aprile 2007

Sommario
- Federalismo fiscale: il 3 maggio Conferenza delle Regioni
- Elezioni: si vota in 7 province e 862 comuni il 27 e 28 maggio
- Il federalismo fiscale secondo il CNEL
- Siccità: maggiore concertazione e più poteri
- Siccità: monitoraggio protezione civile
- Sanità: Camera approva"salva-deficit" (dossier)

+T -T
Elezioni: si vota in 7 province e 862 comuni il 27 e 28 maggio

(regioni.it) Sono 7 le province e 862 i comuni di regioni a statuto ordinario, del Friuli Venezia Giulia, del Trentino Alto Adige e della Sardegna, che attendono le giornate di domenica 27 e lunedì 28 maggio per l'elezione di nuovi consigli, presidenti e sindaci.

Le operazioni di voto si svolgeranno dalle ore 8.00 alle ore 22.00 del 27 maggio, e dalle 7.00 alle 15 del 28 maggio, tranne che per il comune di Garniga Terme (Trento) in cui si voterà solo la domenica. Previsto per lunedì 28, dopo la chiusura del voto, lo scrutinio dei voti e per domenica e lunedì 10 e 11 giugno l'eventuale turno di ballottaggio.

Provinciali - Scheda gialla. L'elettore potrà attribuire il proprio voto: al solo candidato presidente, tracciando un segno sul rettangolo che ne contiene il nominativo; al candidato consigliere e al candidato presidente ad esso collegato, tracciando un segno solo sul contrassegno o sul nominativo relativo al candidato consigliere oppure sia sul candidato consigliere che sul rettangolo contenente il nominativo del candidato presidente ad esso collegato.

Comunali - Scheda azzurra.

Comuni con popolazione superiore a 15.000 abitanti di regioni a statuto ordinario. L'elettore potrà attribuire il proprio voto: al solo candidato sindaco, tracciando un segno sul rettangolo che ne contiene il nominativo; ad una lista e al candidato sindaco ad essi collegati, tracciando un segno solo sul contrassegno di una delle liste oppure sia sulla lista che sul rettangolo contenente il nominativo del candidato sindaco ad essa collegata; ad una lista e ad un candidato sindaco non collegati (voto disgiunto), tracciando un segno sul contrassegno di una delle liste dei candidati consiglieri ed un altro sul rettangolo contenente il nominativo del candidato sindaco di diversa lista; ad un candidato consigliere e al candidato sindaco ad esso collegato, scrivendo il nominativo del consigliere prescelto oppure scrivendo tale nominativo e tracciando un segno sul rettangolo contenente il nominativo del candidato sindaco collegato; ad un candidato consigliere e ad un candidato sindaco non collegati (voto disgiunto), scrivendo il nominativo del candidato prescelto e tracciando un segno sul rettangolo contenente il nominativo del candidato sindaco di diversa lista.

Comuni con popolazione fino a 15.000 abitanti di Regioni a statuto ordinario. Si vota sulla scheda di colore azzurro. l'elettore potra' attribuire il proprio voto: ad un candidato sindaco e alla lista ad esso collegata, tracciando un segno sul candidato sindaco, sulla lista oppure sul candidato sindaco e sulla lista; ad un candidato consigliere e alla lista e al sindaco ad esso collegati, scrivendo il nominativo del consigliere. Tranne che in caso di omonimia, si puo' scrivere solo il cognome dei candidati.

Corpo elettorale- Saranno 3.379.108 gli elettori delle provinciali per un totale di 4.086 sezioni. Le amministrative interesseranno invece 7.995.100 elettori per 9.646 sezioni. Il ministero dell'Interno ricorda che, per poter esercitare il diritto di voto, e' necessario esibire la tessera elettorale accompagnata da un documento di riconoscimento. In caso di smarrimento della tessera elettorale, si puo' chiedere il duplicato agli uffici comunali dalle 9 alle 19 e nei giorni delle votazioni per tutta le durata delle operazioni. (ANSA).

http://elezioni.interno.it/

(red/26.04.07)

Regioni.it
periodico telematico a carattere informativo plurisettimanale

Il periodico telematico a carattere informativo plurisettimanale “Regioni.it” è curato dall’Ufficio Stampa del CINSEDO nell’ambito delle attività di comunicazione e informazione della Segreteria della Conferenza delle Regioni e delle Province autonome

Proprietario ed Editore: Cinsedo - Centro Interregionale Studi e Documentazione
Direttore editoriale: Marcello Mochi Onori
Direttore responsabile: Stefano Mirabelli
Capo redattore: Giuseppe Schifini
Redazione: tel. 064888291 - fax 064881762 - email redazione@regioni.it
via Parigi, 11 - 00185 - Roma
Progetto grafico: Stefano Mirabelli, Giuseppe Schifini
Registrazione r.s. Tribunale Roma n. 106, 17/03/03

Conferenza Stato-Regioni
Conferenza Stato-Regioni

Conferenza delle Regioni e Province autonome
Conferenza delle Regioni

Conferenza Unificata (Stato-Regioni-Enti locali)
Conferenza Unificata



Go To Top