Header
Header
Header
         

Regioni.it
periodico telematico a carattere informativo plurisettimanale

n. 986 - martedì 4 settembre 2007

Sommario3
- Stipendi: P.A. in linea con media nazionale
- Valle d'Aosta: sondaggio "euroregionale"
- Ordinanza "incendi"
- Tutela paesaggio: Regioni rivendicano ruolo
- Turco: sanità orgoglio del Paese
- Uno "scatto" per la pubblica amministrazione

+T -T
Stipendi: P.A. in linea con media nazionale

(regioni.it) “Alla fine di luglio 2007 i contratti collettivi nazionali di lavoro in vigore relativamente alla sola parte economica, riguardano il 27,7 per cento degli occupati dipendenti rilevati in occasione del ribasamento degli indici (dicembre 2000=100); ad essi corrisponde una quota pari al 25,7 per cento del monte retributivo osservato” A renderlo noto è l’Istat. Nel mese di luglio 2007 l’indice delle retribuzioni contrattuali orarie, con base dicembre 2000=100, è risultato pari a 118,5 con una variazione di più 0,1 per cento rispetto al mese precedente e con un incremento dell’1,8 per cento rispetto a luglio 2006. L’aumento registrato nel periodo gennaio-luglio 2007, rispetto al corrispondente periodo dell’anno precedente, è del 2,5 per cento.

Le attività della pubblica amministrazione considerate complessivamente risultano perfettamente allineate con la media nazionale, l’indice della retribuzione oraria è infatti 118,5, ma in questo settore il comparto “Regioni e autonomie locali” registra una flessione rispetto alla media, tale indice è infatti 115,1.

(red/04.09.07)

+T -T
Valle d'Aosta: sondaggio "euroregionale"

(regioni.it) La maggioranza dei valdostani ha approvato la nascita dell'Euroregione Alpes Mediterranee, istituita lo scorso luglio tra Valle d'Aosta, Piemonte e Liguria e, per la Francia, Rhone-Alpes e Provence Alpes Cote

d'Azur-Paca. Da un sondaggio realizzato dall'Istituto Piepoli, su commissione della Regione autonoma Valle d'Aosta, emerge infatti che il 58% dei valdostani ritiene molto o abbastanza importante la costituzione del nuovo soggetto istituzionale transfrontaliero che sara' presentato ufficialmente a Bruxelles il prossimo 10 ottobre.

Dalla stessa indagine si evidenzia che ''il fatto di dare vita e di sviluppare sinergie con altre regioni rappresenti un corretto approccio nei confronti della politica europea'' trova il 67% dei cittadini ''molto'' o ''abbastanza d'accordo''.

Quanto ai settori su cui dovrebbe maggiormente concretizzarsi il lavoro della nuova Euroregione, le maggiori indicazioni sono andate al settore turistico e, a seguire, alla sanita', ai trasporti, all'ambiente e alla cultura.

Complessivamente l'operato della Valle d'Aosta nella gestione dei rapporti con l'Unione europea e' gradito ''molto'' dall'11% dei valdostani, ''abbastanza'' dal 53%, ''poco/per nulla'' dal 22%. Il 14% non ha espresso opinione. ''Il livello di gradimento sulle politiche europee - commenta il presidente della Regione, Luciano Caveri - e' alto ed ha una punta del 70% tra gli intervistati piu' giovani, con un'eta' compresa tra i 18 e i 34 anni'''.

 (red/04.09.07)

+T -T
Ordinanza "incendi"

(regioni.it) Il Governo ha emanato una ordinanza “incendi”, che è stata illustrata nel corso di una conferenza stampa a Palazzo Chigi dal ministro dell'Interno Amato e dal capo della Protezione civile Bertolaso. L'ordinanza, firmata dal presidente del Consiglio il 28 agosto scorso, affida poteri sostitutivi ai prefetti e ai presidenti di regione per effettuare il catasto dei terreni bruciati nel 2007.
Il catasto dei terreni danneggiati dagli incendi è un compito che spetta ai comuni unitamente ai piani di emergenza, tenuto conto che il sindaco è responsabile della sicurezza e rappresentante della Protezione civile sul territorio.
Se entro 15 giorni dall'entrata in vigore del provvedimento i sindaci non avranno provveduto al censimento, si adotteranno i poteri sostitutivi, da parte dei prefetti o dei presidenti delle Regioni. Analogo potere sostitutivo sarà predisposto per l'elaborazione dei Piani comunali d'emergenza. 
Guido Bertolaso, capo della Protezione civile, è stato nominato dall'Ordinanza del presidente del Consiglio Commissario per il superamento dell'emergenza legata agli incendi.
L'ordinanza prevede anche uno stanziamento di 5 milioni di euro da destinare a quanti hanno subito danni dagli incendi di quest'anno.

Alla conferenza stampa ha partecipato il Comandante del corpo forestale dello Stato, Cesare Patrone, che ha presentato i dati sull'attività svolta nel corso del 2007 e ha delineato un profilo dei piromani.

Link documenti:

Dossier del 23 luglio 2007 aggiornato il 29 agosto 2007

Ordinanza incendi: catasto dei terreni subito 29 agosto 2007

Bilancio sugli incendi 2007 dati al 26 agosto 2007

Chi sono i responsabili degli incendi? dati al 26 agosto 2007

Tolleranza zero per i piromani

Cosa fare in caso di incendio

1515: il numero dell'emergenza

Il reato di incendio boschivo

Costi economici degli incendi

Comunicati stampa

Comunicato del Corpo Forestale dello Stato del 29 agosto 2007

Comunicato del ministro De Castro del 26 luglio 2007

Audiovisivi

Conferenza stampa Amato-Bertolaso 29 agosto 2007

Campagna antincendi 2007 a cura del Corpo forestale

Documenti correlati

Il dossier sugli incendi 2006

Link sul web

Gli incendi boschivi sul sito della Protezione civile

Gli incendi boschivi sul sito del Corpo forestale

Il sito del Corpo dei vigili del fuoco

Documenti da scaricare

Ordinanza Presidente del Consiglio 28 agosto 2007

Circolare Ministero Ambiente 6 agosto 2007

Dpcm sui rischi per gli incendi 24 luglio 2007

"Non bruciatevi l'estate" - I consigli dei Vigili del fuoco

Dossier del Corpo forestale

Direttiva della Protezione civile

Annuario 2006 Vigili del fuoco

I documenti in formato .pdf

Attività dei Vigili del fuoco maggio-agosto 2007

Il documento in formato .ppt

(red/04.09.07)

+T -T
Tutela paesaggio: Regioni rivendicano ruolo

(regioni.it) Tornare al metodo della concertazione Stato-Regioni-Enti locali, che venne adottato per la redazione del ''Codice Urbani'' in materia di paesaggio. Lo chiedono le regioni che ''vogliono riappropriarsi della centralità del ruolo di amministrazione del territorio'' e chiedono che siano modificate le regole introdotte dal precedente ministro Rocco Bottiglione con il decreto legislativo 157/2006, come avevano già preannunciato.

Nel corso di un'audizione alla Commissione Studio del ministero per i Beni e le attivita' culturali, presieduta dal professore Salvatore Settis, l'assessore della Calabria, Michelangelo Tripodi, coordinatore della Commissione della Conferenza delle Regioni in materia di paesaggio, ha illustrato il documento che la scorsa settimana era stato approvato dal Coordinamento delle Regioni nel quale sono indicate ''le criticita' a cui l'intero sistema istituzionale potrebbe andare incontro se il Ministero adottasse metodi e contenuti sbagliati nell'azione di modifica del Codice dei beni culturali e del paesaggio''. ''Per questo - ha spiegato Tripodi - ho richiesto l'apertura di un tavolo di confronto che lavori alla bozza del testo legislativo, prima che esso venga approvato dal Consiglio dei Ministri e si avvii il normale percorso della Conferenza Unificata. Del resto   ha ricordato l'assessore della Regione Calabria- questo iter venne gia' adottato in occasione della stesura del  Codice Urbani  e porto' ad un confronto costruttivo e risolutivo''. L'assessore ha anche chiesto di avere la bozza di testo a cui la Commissione di Studio sta lavorando. “Condividiamo la necessita' di fare presto. Per questo - ha concluso Tripodi - l'audizione di oggi e' stata proficua''. Il presidente Settis, ha assicurato che informera' direttamente il ministro Rutelli a cominciare dalla riapertura di un tavolo di confronto preventivo, ''al fine di procedere ad una verifica congiunta e condivisa delle norme in materia di paesaggio''.

(red/04.09.07)

+T -T
Turco: sanità orgoglio del Paese

(regioni.it) ''Il Servizio sanitario pubblico italiano e' l'orgoglio del nostro Paese'', lo ha detto il ministro della Salute, Livia Turco, intervenendo ai microfoni di Radio 24'. Il ministro ha anche sostenuto che “la riforma del sistema delle esenzioni dal ticket va affrontata con il massimo della concertazione e del consenso''.

In Finanziaria con qualche decreto aggiuntivo- spiega il ministro- abbiamo gia' fatto il lavoro istruttorio, ma su un tema cosi' delicato serve la massima concertazione con le parti sociali, cosi' come e' stato fatto per le pensioni".

Per quanto riguarda sempre la prossima Finanziaria il ministro ha detto che chiedera' al Tesoro ''fondi aggiuntivi per nuovi investimenti '', ma ''grazie al patto con le Regioni, mi sento di dire che la Sanita' e' al sicuro'', ha aggiunto. 'Saro' conservatrice, ma il farmaco e' un bene delicato che va usato in modo appropriato per non recare danno ai cittadini. Per questo credo sia meglio attenersi a quanto gia' previsto nel decreto Bersani senza introdurre la liberalizzazione di nuovi farmaci''.

La Turco interviene anche sul problema delle liste d’attesa esaltando il modello Toscana. "Il governo delle liste d'attesa e' un tema 'micro' che si governa all'interno della singola azienda. I cittadini dovrebbero poter fare un monitoraggio, tanto piu' adesso che le aziende ospedaliere sono tenute a fare piani di contenimento delle liste d'attesa. E' importante poi che quando un cittadino non vede erogare la prestazione entro un tempo dato, puo' rivolgersi a un privato e vedersi poi rimborsata la prestazione. E' quanto avviene in Toscana, ma non e' che possiamo estenderlo d'imperio a tutte le regioni".

Nel commentare il film di MichaelMoore dedicato alla Sanita' americana. ''II film - ha detto -ha inorgoglito il nostro Paese'', ricordando che ''l'OMS,attraverso uno studio molto accurato ha definito il nostro SSN secondo al mondo nella sua capacita' di essere servizio universalistico. Noi - ha aggiunto il ministro - abbiamo un SSN che prende in carico il cittadino dalla culla alla tomba, che cura il cittadino a prescindere dal suo reddito, che cura qualunque patologia senza guardare qual e' il costo e abbiamo un servizio sanitario che contribuisce a promuovere una speranza di vita in salute tra le piu' lunghe d'Europa.

Questi sono dati incontestabili che dimostrano quanto un servizio sanitario nazionale pubblico, universalistico e solidale come il nostro debba essere tenuto come un bene prezioso del nostro Paese, vada rispettato e, certo, migliorato''.

Secondo il ministro, pero', ''e' un problema il fatto che i cittadini non ne siano abbastanza consapevoli. Sento il dovere morale di fare apprezzare il SSN ai nostri cittadini''.

 (red/04.09.07)

+T -T
Uno "scatto" per la pubblica amministrazione

(regioni.it) Obiettivi puntati su sportelli, uffici, strutture e patrimonio delle pubblica amministrazione. Sono infatti aperte fino alla fine di settembre le iscrizioni al fotoconcorso nazionale promosso dall' Associazione Italiana della Comunicazione Pubblica e Istituzionale e patrocinato da AFIP - Associazione Fotografi Italiani Professionisti.

Il concorso è organizzato in occasione della quattordicesima edizione di COM-PA, il Salone Europeo della Comunicazione Pubblica, dei Servizi al Cittadino e alle Imprese che si terrà a Bologna dal 6 all'8 novembre 2007. Immagini dalla P.A. è rivolto a tutti coloro che fanno della fotografia uno strumento di comunicazione, esprimendo con le immagini concetti e contenuti del vissuto quotidiano; le tematiche sulle quali potranno cimentarsi i partecipanti sono quattro:

·                     Servizi pubblici

·                     I luoghi di comunicazione e informazione con il cittadino

·                     Cultura: gli eventi, opportunità di incontro

·                     Ambiente: tutela e valorizzazione

Vi ricordiamo che gli interessati al concorso possono partecipare iscrivendosi GRATUITAMENTE tramite il FORM ON LINE; le foto dovranno essere inviate in formato JPG ad alta risoluzione (fino ad un massimo di  5 megabyte; è consigliato inviare immagini almeno di 1600 x 1200 pixel).
Gli autori delle foto vincitrici saranno premiati con un
lettore DVD/DivX portatile in occasione della cerimonia di chiusura di COM-PA, l'8 novembre 2007.

(red/04.09.07)

Regioni.it
periodico telematico a carattere informativo plurisettimanale

Il periodico telematico a carattere informativo plurisettimanale “Regioni.it” è curato dall’Ufficio Stampa del CINSEDO nell’ambito delle attività di comunicazione e informazione della Segreteria della Conferenza delle Regioni e delle Province autonome

Proprietario ed Editore: Cinsedo - Centro Interregionale Studi e Documentazione
Direttore responsabile: Stefano Mirabelli
Capo redattore: Giuseppe Schifini
Redazione: tel. 064888291 - fax 064881762 - email redazione@regioni.it
via Parigi, 11 - 00185 - Roma
Progetto grafico: Stefano Mirabelli, Giuseppe Schifini
Registrazione r.s. Tribunale Roma n. 106, 17/03/03

Conferenza Stato-Regioni
Conferenza Stato-Regioni

Conferenza delle Regioni e Province autonome
Conferenza delle Regioni

Conferenza Unificata (Stato-Regioni-Enti locali)
Conferenza Unificata



Go To Top