Header
Header
Header
         

Regioni.it
periodico telematico a carattere informativo plurisettimanale

n. 991 - martedì 11 settembre 2007

Sommario3
- Vendemmia 2007: poca uva, ma buona
- Agricoltura: Martini per "liberi da Ogm"
- Sanità: Comitato di settore il 13 settembre
- Fiere; Campagnoli: una politica nuova e forte per il settore
- Costi istituzioni; Iorio: in Molise una legge razionalizza la spesa
- A Strasburgo rappresentanti Parlamenti nazionali e regionali "per la democrazia"

+T -T
Vendemmia 2007: poca uva, ma buona

(regioni.it) La vendemmia 2007 divise in due l'Italia. La produzione vitivinicola delle regioni del Nord  Italia si mantiene costante rispetto al 2006 e di buona qualita', mentre il Sud fa registrare cali importanti di produzione, a causa del clima siccitoso e di virulenti attacchi di peronospora, in particolare in Sicilia. E' quanto emerge dalla seconda ricognizione effettuata da Ismea e Unione Italiana Vini che rivedono al ribasso le stime di produzione per quella che sarà ricordata come la piu' precoce e avara vendemmia degli ultimi 30 anni (confronta anche i dati Assoenologi su regioni.it n.987).

Un calo produttivo totale del 12%, (a fronte di quello stimato a luglio del 5%), per una produzione di 43,5 milioni di ettolitri. Gia' nel mese di luglio era chiaro che si sarebbe trattato di una vendemmia molto anticipata di circa 15-20 giorni di anticipo. ''La prolungata assenza di precipitazioni - ha detto Arturo Semerari, presidente di Ismea - ha influito notevolmente sulla vendemmia, le anomalie legate alle temperature decisamente sopra la media in inverno e primavera e l'estate che ha portato il suo buon carico di problemi ai vigneti, sono causa di questa situazione dove le regioni settentrionali, hanno avuto un agosto costellato da numerose precipitazioni anche a carattere temporalesco, mentre al Sud il clima ha continuato ad essere caldo e siccitoso''.

Nella tabella di Ismea/Uiv, sono riportati i valori in migliaia di ettolitri di vini e mosti, divisi per regione.

                  PRODUZIONE  2007                   Var. %

Piemonte              3.068                         -5

Valle d'Aosta         20                            =

Lombardia             1.049                         -5/0

Trentino Alto Adige   1.170                          =

Veneto                7.027                         -5/0

Friuli Venezia Giulia 1.105                         +5/10

Liguria               74                            -5

Emilia Romagna        6.152                         -10

Toscana               2.800                         -5/-10

Umbria                1.032                         -5/-10

Marche                905                           -15/-20

Lazio                 2.026                          -10/-15

Abruzzo               2.716                          -15/-20

Molise                300                            -20

Campania              1.777                          -10/-15

Puglia                5.917                          -20

Basilicata            197                            -20

Calabria              423                            -10/-15

Sicilia               4.882                          -30

Sardegna              859                            =

Italia                43.499                         -10/-15

(red/11.09.07)

+T -T
Agricoltura: Martini per "liberi da Ogm"

(regioni.it) In Italia 11 regioni, 2355 comuni, 41 province e 50 comunità montane hanno già aderito alla campagna “liberi da Ogm” per impedire la contaminazione da biotech del proprio territorio e per conservare il proprio patrimonio ambientale e alimentare.

“Movimenti e istituzioni,finalmente uniti, possono vincere questa importante battaglia per la qualità dei nostri prodotti, la salute dei consumatori, il rispetto dell'ambiente. Per questo il 15settembre parteciperò all'iniziativa fiorentina organizzata dalla campagna 'Coalizione Italia-Europa - Liberi da Ogm' per dare la mia adesione personale e offrire il sostegno del governo regionale ad una iniziativa utile a bandire le coltivazioni geneticamente modificate dal territorio europeo”. Lo ha annunciato oggi Claudio Martini, presidente della Regione Toscana, commentando l'iniziativa lanciata questa mattina a Roma da 28 organizzazioni della società civile tra cui le Acli, il mondo cooperativo, SlowFood e le associazioni della piccola e media impresa. “Da anni - prosegue Martini - lavoriamo su questo fronte:dal 2000 abbiamo una legge, che e' stata la prima in Italia,contro la presenza degli Ogm in agricoltura, e la Toscana guida una rete di 42 Regioni europee Ogm-free che conducono una ferma battaglia in sede Ue affinché dalla normativa comunitaria sia rimosso il principio di ''coesistenza' fra le culture tradizionali e quelle Ogm. Scelta necessaria per garantire tipicità, qualità e valore delle nostre produzioni agricole”. Secondo Martini, ''la grande e bella novità che emerge dal convegno di Roma e da questa campagna e' la nascita di un'inedita alleanza tra movimenti, associazionismo ambientalista e mondo della produzione agricola, come dire tra valori ed economia. A questa alleanza la Regione Toscana da' il suo pieno sostegno”.

(red/11.09.07)

+T -T
Sanità: Comitato di settore il 13 settembre

(regioni.it) “Ho convocato per giovedì 13 settembre alle 15.00, a Roma (presso l’ufficio di Roma della Regione Lombardia), il Comitato di settore per il Comparto sanità al fine di esaminare alcuni importanti argomenti.”, lo ha dichiarato sulle colonne de “il Revisore”, l’Assessore Romano Colozzi (Regione Lombardia) che presiede tale Comitato.
L'ordine del giorno prevede infatti l'analisi degli Atti di indirizzo per i contratti dei lavoratori del Comparto, della Dirigenza medica e della specialistica convenzionata. Si parlerà, inoltre, della Costituzione del fondo di previdenza complementare e del sistema generale della contrattazione pubblica. L'auspicio è che si arrivi al più presto all'avvio delle trattative al fine di rinnovare un contratto che i protagonisti della sanità pubblica attendono da troppo tempo.

(red/11.09.07)

+T -T
Fiere; Campagnoli: una politica nuova e forte per il settore

(regioni.it) “I Centri fieristici di eccellenza rappresentano una straordinaria risorsa per la valorizzazione, anche sul piano internazionale, del made in Italy”, lo ha detto Duccio Campagnoli (Assessore alle attività produttive della Regione Emilia-Romagna), coordinatore della materia fiere per la Commissione attività produttive della Conferenza delle Regioni, invitato da Fiere Milano a partecipare questa mattina alla inaugurazione dell’anno fieristico milanese.

Formulando gli auguri per l’avvio della nuova stagione, l’Assessore Campagnoli ha sottolineato come la nuova Fiera Milano sia un esempio di come si deve investire su infrastrutture nuove, innanzitutto per la presenza internazionale e per l’innovazione indispensabili per consolidare davvero un nuovo sviluppo italiano.

“A Milano – ha proseguito l’Assessore Campagnoli – sono cresciuti centri fieristici di eccellenza e c’è il grande distretto fieristico di Veneto ed Emilia-Romagna, che con Milano, rappresenta quasi il 70% dell’attività fieristica in Italia; infine ci sono i “ponti” verso il Mediterraneo, rappresentati dai centri di Roma, Bari e Napoli. Realtà che confermano l’urgenza di realizzare – ha concluso Campagnoli - tra questi centri fieristici una nuova collaborazione, invece che una vecchia competizione. E’ necessario costruire su questo impegno comune una politica nuova e forte di Governo e Regioni, per realizzare un sistema fieristico forte che divenga la nuova piattaforma per la promozione del nuovo Made in Italy”.

(red/11.09.07)

+T -T
Costi istituzioni; Iorio: in Molise una legge razionalizza la spesa

(regioni.it) Il Consiglio regionale del  Molise ha approvato a maggioranza la proposta di legge n. 50, di iniziativa della Giunta regionale, che razionalizza la spesa pubblica. Nel corso della seduta la minoranza di centro sinistra ha presentato alcuni emendamenti che sono stati respinti.I lavori sono terminati nel primo pomeriggio e aggiornati  alle 15 di lunedi' 17 settembre per l'esame di interpellanze e interrogazioni e, successivamente, alle 10 di martedi' 18 per la prosecuzione degli altri argomenti che verranno stabiliti dalla conferenza dei capigruppo.

La legge che razionalizza la spesa pubblica della Regione Molise “è rilevante perché non si ricorda nella storia della Regione, con qualsiasi governo, l'approvazione di un provvedimento che ha ridotto l'apparato amministrativo''. Lo ha affermato il presidente della Regione, Michele Iorio, il quale ha ringraziato il Consiglio per l'approvazione e l'opposizione per i contributi forniti nel corso del dibattito.   Iorio ha anche affermato che Giunta e maggioranza non hanno mai inteso esaurire in questa legge tutti i provvedimenti di riforma e riordino dell'apparato amministrativo che verranno proposti con apposite provvedimenti legislativi.   Con questa legge - ha aggiunto Iorio - si riducono i costi del controllo senza ledere il diritto-dovere di intervenire del Consiglio regionale: ''Abbiamo fatto un passo avanti verso il contenimento della spesa che la societa' ci richiede''.

(red/11.09.07)

+T -T
A Strasburgo rappresentanti Parlamenti nazionali e regionali "per la democrazia"

(regioni.it) Oltre 220 partecipanti, dai parlamenti nazionali e regionali, sono attesi mercoledi' 12 settembre a Strasburgo per una conferenza internazionale sul tema della democrazia rappresentativa e della cittadinanza attiva.  Secondo quanto reso noto dal Consiglio d'Europa, sono attesi tra gli altri anche consiglieri regionali dalla Toscana e dall'Emilia-Romagna nonche' di altre regioni europee tra cui la Catalogna.

La Conferenza sarà aperta da Walter Schmied, Vice Presidente dell’APCE, e da Ernest Benach, Presidente del Parlamento della Catalogna ed ex Presidente della CALRE. Tre sessioni di lavoro tratteranno i temi seguenti:

- ruolo dei parlamenti per il rafforzamento della democrazia;

- relazioni tra parlamenti nazionali e regionali;

- partecipazione dei parlamenti regionali alla politica europea.

La conferenza adotterà un documento finale verso le ore 17.30.

Alla conferenza farà seguito, il 13 settembre, una riunione del Forum dei parlamenti regionali europei, un organo della CALRE.

Link per approfondire:

Progetto del programma (PDF)

Informazioni ulteriori sulla conferenza

Sito internet della CALRE

(red/11.09.07)

Regioni.it
periodico telematico a carattere informativo plurisettimanale

Il periodico telematico a carattere informativo plurisettimanale “Regioni.it” è curato dall’Ufficio Stampa del CINSEDO nell’ambito delle attività di comunicazione e informazione della Segreteria della Conferenza delle Regioni e delle Province autonome

Proprietario ed Editore: Cinsedo - Centro Interregionale Studi e Documentazione
Direttore responsabile: Stefano Mirabelli
Capo redattore: Giuseppe Schifini
Redazione: tel. 064888291 - fax 064881762 - email redazione@regioni.it
via Parigi, 11 - 00185 - Roma
Progetto grafico: Stefano Mirabelli, Giuseppe Schifini
Registrazione r.s. Tribunale Roma n. 106, 17/03/03

Conferenza Stato-Regioni
Conferenza Stato-Regioni

Conferenza delle Regioni e Province autonome
Conferenza delle Regioni

Conferenza Unificata (Stato-Regioni-Enti locali)
Conferenza Unificata



Go To Top