Header
Header
Header
         

Regioni.it
periodico telematico a carattere informativo plurisettimanale

n. 997 - mercoledì 19 settembre 2007

Sommario3
- Conferenza Regioni il 20 settembre
- Piano nazionale lotta alla droga
- Costi politica: Vendola sollecita Consiglio
- Integrati ordini del giorno di Stato-Regioni e Unificata
- Bresso su caccia e politica
- Immigrazione: conferenza nazionale 21-22 settembre

+T -T
Conferenza Regioni il 20 settembre

(regioni.it) Il Presidente Vasco Errani ha convocato la Conferenza delle Regioni e delle Province autonome per giovedì 20 settembre 2007 alle ore 10.30 (Via Parigi, 11 – Roma).

I Presidenti delle Regioni si confronteranno sui temi posti all’ordine del giorno delle successive riunioni della Conferenza Stato-Regioni e Conferenza Unificata che il Ministro Linda Lanzillotta ha convocato sempre per il 20 settembre, rispettivamente alle ore : 16.00 e 16.30 (in via della Stamperia, 8 - Roma).

Gli ordini del giorno integrali della Conferenza delle Regioni e delle Conferenze Unificata e Stato-Regioni sono stati pubblicati nella sezione “Conferenze”del sito www.regioni.it .

All’ordine del giorno della Conferenza delle Regioni l’avvio del dibattito per la definizione della posizione in merito alla predisposizione della Legge Finanziaria e l’accordo (che sarà poi portato all’attenzione della Conferenza Stato-Regioni) per la calendarizzazione dei periodi di attività e di relativa sospensione delle attività scolastiche, per favorire l’accessibilità alla vacanza nel corso dell’anno e promuovere l’offerta turistica italiana.

Sul tavolo della Conferenza (e su richiesta della Provincia autonoma di Trento) alcune questioni inerenti alla elaborazione della Carta della Natura e alla individuazione delle important plant area  e al mancato coinvolgimento delle Regioni e Province Autonome

I Presidenti delle Regioni si confronteranno anche sulle modalità di attuazione dell’Accordo generale di Cooperazione tra Stato Regioni e Province autonome del 16 marzo 2006

Infine la Conferenza affronterà i temi posti della Direttiva del Ministro della solidarietà sociale (di concerto con il Ministro per i diritti e le pari opportunità) relativa all’individuazione degli obiettivi, delle priorità e delle linee guida generali in ordine alle modalità di utilizzo del Fondo per l’inclusione sociale degli immigrati (art.1 commi 1267 e 1268 della legge 296/2006, finanziaria 2007) e dall’avviso del Ministro per i diritti e le pari opportunità per il finanziamento di progetti volti alla prevenzione ed al contrasto delle pratiche di mutilazione genitale femminile (artt. 2 e 3, comma 2, della legge n. 7/2006)

 

+T -T
Piano nazionale lotta alla droga

(regioni.it) Un piano valido un anno, per recuperare il tempo perduto e intanto preparare quello a più lungo respiro, che avra' durata triennale: è il Piano d'azione  nazionale di lotta alla droga, che l'Unione europea ci ha chiesto da tempo (visto che l'Italia, insieme e a Malta ed Estonia, e' l'unico Paese Ue a non esserne dotato) e che per il 2008, il Ministero della solidarieta' sociale ha  scritto insieme agli altri dicasteri competenti. I contenuti del piano sono stati anticipati dall’Ansa il 19 settembre. Il piano dovra' passare al vaglio del Consiglio dei ministri che lo fara' proprio e, poi, della Conferenza Stato-Regioni ed enti locali.

Il documento – secondo quanto riportato dall’Ansa – è stato informalmente llustrato da Ferrero il 18 settembre agli assessori regionali competenti.

Il piano, nella sua bozza attuale, prevede per la prima volta una valutazione del raggiungimento degli obiettivi e un forte coordinamento tra tutti i soggetti impegnati nell'intervento sulle droghe. Sarà fatta una mappatura delle risorse disponibili presso le Regioni e del sistema dei servizi per le dipendenze; prevista anche la definizione dei criteri per trasformare questo sistema a fronte delle nuove forme di consumo, dalla cocaina alle droghe sintetiche, dalle sostanze dopanti al gioco d'azzardo.

Il documento e' un mix di azioni a carattere innovativo e di azioni a regime e copre tutto il 2008; una cinquantina le azioni specifiche. Cinque gli assi sui quali e' incardinato: il coordinamento nazionale e interregionale; la riduzione della domanda; la riduzione dell'offerta; la cooperazione internazionale; l'informazione, la ricerca, la valutazione.

COORDINAMENTO - Prevista la creazione di un coordinamento permanente tra le amministrazioni centrali, regionali e locali competenti e la ricostituzione del Coordinamento tecnico tra le Regioni in materia di droga. Una delle grosse novita' e' la valutazione del raggiungimento degli obiettivi indicati nel Piano, che sara' attuata mediante la stesura di un report indicante le criticita' e i suggerimenti per il Piano triennale.

RIDUZIONE DOMANDA - Si prevede la creazione di Piani d'azione regionali di durata pluriennale e una mappatura delle risorse disponibili presso le regioni per le azioni sulle droghe, che non c'e' mai stata. Nei locali di divertimento, i servizi per le dipendenze faranno interventi di ''prevenzione selettiva'' rivolti ai consumatori. Sara' istituito l'Osservatorio sul disagio giovanile legato alle dipendenze. Si fara' una mappatura del sistema dei servizi, che servira' a definire i criteri per riformarli, anche a fronte di nuove forme di consumo come la cocaina, le droghe sintetiche, le sostanze dopanti e il gioco d'azzardo. Definizione dei Livelli essenziali di assistenza per le dipendenze patologiche. Produzione di linee guida sulla riduzione del danno e individuazione delle le tipologie di intervento che possono, da sperimentali, diventare stabili.

BOLLINI CONTRO GIOCO PATOLOGICO E DOPING- Previsti accordi con le associazioni dei gestori di slot machine, per sensibilizzarli alle problematiche del gioco patologico e farli aderire a un codice di auto-regolamentazione: i locali che si adegueranno avranno una sorta di bollino di qualita', una certificazione di ''locale libero da gioco patologico''. Stesso percorso per le

palestre: accordi con le associazioni di categoria per sensibilizzare i gestori alle problematiche del doping e rilascio finale della certificazione di ''palestra sicura''.

RIDUZIONE OFFERTA - Obiettivo principale e' migliorare gli interventi repressivi di contrasto alla produzione e al traffico, concentrandosi sulla criminalita' organizzata. Previsti accordi di cooperazione transnazionali. Tra le curiosita', la modifica della legge attuale sulla droga (Dpr 309/90) per consentire la coltivazione della canapa sativa (la pianta da cui si ricava la fibra, non quella da cui si ottiene l'hashish) ''a fini leciti''. Da segnalare anche la lotta al traffico di

droghe via Internet, anche attraverso una mirata revisione normativa (come gia' avvenuto per la pedopornografia).

COOPERAZIONE INTERNAZIONALE - Prevista fra l'altro l'assistenza finalizzata alla creazione di attivita' economiche alternative alle coltivazioni illegali (ad esempio l'aiuto ai contadini afghani per trasformare le colture di oppio).

INFORMAZIONE  - Si vuole tra l'altro migliorare la comprensione del fenomeno degli usi e degli abusi di droghe. Previsto l'avvio del nuovo Sistema Informativo Nazionale Dipendenze (Sind), cioe' un nuovo modello di raccolta dati sui consumi. Il piano vuole anche attivare in via sperimentale il Sistema di Allerta Rapido (Early Warning System) nazionale, in linea con quanto previsto in ambito europeo: si tratta, in sostanza, di raccogliere, validare e diffondere le informazioni, fornite dagli operatori delle dipendenze, sulle nuove sostanze che compaiono sul mercato o su sostanze tagliate in modo da essere pericolose, sulle nuove tendenze e i nuovi fenomeni.

(red/19.09.07)

+T -T
Costi politica: Vendola sollecita Consiglio

(regioni.it) Nichi Vendola presidente della Regione Puglia, ha sollecitato il Consiglio a prendere in esame l'opportunita' di modificare lo statuto regionale, di competenza del Consiglio, in merito alla riduzione dei costi della politica. Bisogna razionalizzazione delle spese dell'Amministrazione Regionale. "Mi riferisco - scrive Vendola - in modo particolare al numero dei Consiglieri regionali, che a mio parere (ma a parere di tanti) andrebbe drasticamente ridotto. Mi riferisco altresi' al trattamento previdenziale dei Consiglieri, che appare ed e' di assoluto privilegio anche comparandolo alle altre Regioni italiane. Mi riferisco agli emolumenti di tutti noi (Giunta e Consiglio) sui quali abbiamo gia' praticato una riduzione che potremmo ulteriormente incrementare.

Mi riferisco ad una nuova riduzione delle spese di Consiglio regionale". "Come sai - prosegue Vendola - il Governo regionale, ha gia' compiuto scelte assai significative, peraltro condivise dal voto del Consiglio su importanti modifiche legislative, che vanno nella direzione della riduzione degli sprechi: penso all'istituzione di una Avvocatura regionale che ha portato ad un decremento straordinario di conferimento esterno di incarichi legali (che passano dal 75% del 2005 al 22% di oggi); penso alla riforma degli Edisu e dei Consorzi Asi. Ed altro ancora. Ora abbiamo dinanzi la prova importante della riforma dei Consorzi di Bonifica, degli Iacp, del superamento delle Comunita' montane, il cui definitivo d.d.l. e' gia' all'esame degli Assessorati".

"Si tratta - conclude il presidente della regione Puglia - di compiere scelte razionali di moralizzazione della vita pubblica. Scelte che superino divisioni di parte, che evitino qualsivoglia rincorsa demagogica, che aiutino la politica e le istituzioni a recuperare credibilita' e dignita'".

 

 (red/19.09.07)

+T -T
Integrati ordini del giorno di Stato-Regioni e Unificata

(regioni.it) Il Ministro Linda Lanzillotta ha integrato gli ordini del giorno delle Conferenza Stato-Regioni e Conferenza Unificata convocate per giovedì 20 settembre.

L’integrazione della Stato-Regioni riguarda:

ELENCO A

4) Parere sul decreto legislativo recante recepimento della Direttiva 2005/32/CE relativa all'istituzione di un quadro per l'elaborazione di specifiche per la progettazione ecocompatibile dei prodotti che consumano energia. (POLITICHE EUROPEE)

Parere ai sensi dell'articolo 2, comma 5, lett. a) del decreto legislativo 28 agosto 1997, n .281.

5) Parere sullo schema di decreto del Ministro dell'ambiente e della tutela del territorio e del mare recante criteri minimi uniformi per la definizione di misure di conservazione relative a Zone Speciali di Conservazione (ZSC) e a Zone di Protezione Speciale (ZPS), predisposto ai sensi dell'art. 1, comma 1226, della legge 27 dicembre 2006, n. 296 (legge finanziaria 2007).

(AMBIENTE E TUTELA DEL TERRITORIO E DEL MARE)

Parere ai sensi dell'art. 2, comma 4, del decreto legislativo 28 agosto 1997, n. 281.

ELENCO B

4bis) Parere sui criteri di ripartizione del fondo nazionale per la montagna relativo agli anni 2006 e 2007, di cui all'articolo 2 della legge 31 gennaio 1994, n. 97 e successive modificazioni. (AFFARI REGIONALI)

Parere ai sensi dell'art.2, comma 1, lett. g) del decreto legislativo 28 agosto 1997, n. 281

10bis) Intesa sullo schema di decreto del Ministro della salute di determinazione dei prezzi di riferimento dei dispositivi medici. (SALUTE)

Intesa ai sensi dell'articolo 1, comma 796, lettera v) della legge 27 dicembre 2006, n. 296.

11 bis) Delibera sulla proposta del Ministro della salute di assegnazione alla Regione Calabria delle risorse vincolate per la realizzazione degli obiettivi di carattere prioritario e di rilievo nazionale del Piano Sanitario Nazionale 2003-2005, individuati con l'accordo Stato - Regioni del 24 luglio 2003. Anno 2005. (SALUTE)

Delibera ai sensi dell'articolo 1, comma 34 bis, della legge 23 dicembre 1996, n. 662.

11 ter) Delibera sulla proposta del Ministro della salute di assegnazione alla Regione Siciliana delle risorse vincolate per la realizzazione degli obiettivi di carattere prioritario e di rilievo nazionale del Piano Sanitario Nazionale 2003-2005, individuati con l'accordo Stato - Regioni del 24 luglio 2003. Anno 2005. (SALUTE)

Delibera ai sensi dell'articolo 1, comma 34 bis, della legge 23 dicembre 1996, n.662.

14bis) Designazione di un rappresentante della Conferenza Stato - Regioni in seno alla Commissione di valutazione prevista all'art.4 della circolare del Segretario generale del Ministero per i beni e le attività culturali inerente i criteri e le modalità di erogazione dei fondi destinati alle misure di sostegno ai siti posti sotto la tutela dell'UNESCO. (DESIGNAZIONE)

Designazione ai sensi dell'art. 2, comma 1, lettera d), del decreto legislativo 28 agosto 1997, n. 281

L’integrazione della Conferenza Unificata, già convocata (nota prot. n.4624/07/CU del 14 settembre 2007) per giovedì 20 settembre 2007, alle ore 16.30, presso la Sala riunioni del I piano di Via della Stamperia, n. 8, in Roma) riguarda invece:

ELENCO A

2 bis) Parere sullo schema di decreto legislativo concernente "Disposizioni correttive ed integrative del decreto legislativo 6 settembre 2005, n.206 recante Codice del consumo". (POLITICHE EUROPEE - SVILUPPO ECONOMICO)

Parere ai sensi dell'articolo 9, coomma2, del decreto legislativo 28 agosto 1997, n. 281.

10 bis) Delibera sugli indirizzi per l'attività dell'Agenzia per i servizi sanitari regionali. (SALUTE)

Deliberazione ai sensi dell'articolo 9, comma 2, lett. g), del decreto legislativo 28 agosto 1997, n. 281.

19 bis) Intesa in materia di accertamento di assenza di tossicodipendenza. (SOLIDARIETÀ SOCIALE).

Intesa ai sensi dell’articolo 1, comma 1265, della legge 27 dicembre 2006, n. 296.

(red/19.09.07)

+T -T
Bresso su caccia e politica

(regioni.it) Per il presidente della regione Piemonte, Mercedes Bresso, le polemiche interne alla maggioranza sulla caccia sono state anche l’occasione per alcune osservazioni di politica generale.

''Personalmente sono contro la caccia, ma in Piemonte c'e' una legge che la prevede e dobbiamo rispettarla. Governo una coalizione che nell'insieme non e' contraria. Lo sapevo in partenza, e ho accettato la responsabilita' del governo regionale sapendo che la caccia non poteva essere abolita immediatamente'',  ha affermato la Bresso. Il presidente della Regione Piemonte ha poi aggiunto:

''Governare e' sapere trovare il compromesso fra le posizioni tue e quella della tua maggioranza. Nella politica italiana il malcontento e' ricorrente e attraversa le coalizioni in modo bipartisan. E' accaduto anche con il mio predecessore Enzo Ghigo, e con l'ex premier Silvio Berlusconi. Il problema e' che le maggioranze sono troppo numerose. I partiti da un lato devono stare dentro lacoalizione, dall'altro hanno bisogno di distinguersi per continuare a essere appetibili per il proprio elettorato. Fino a quando non sara' fatta una riforma elettorale seria il problema seguitera' a riproporsi''.

 ''E' ovvio - ha concluso - che ho chiesto a tutti un atto di responsabilita' perche' fatti di questo genere non debbano piu' ripetersi. Ma in ogni caso non e' vero che nella maggioranza si litiga, piuttosto vengono espresse all'esterno posizioni proprie dei singoli partiti per una questione di visibilita'''.

 (red/19.09.07)

+T -T
Immigrazione: conferenza nazionale 21-22 settembre

(regioni.it) “Verso una società multiculturale. Dalle esperienze del territorio alla costruzione di nuovi modelli”. Questo il tema della conferenza nazionale sull'immigrazione che si terrà a Firenze il 21 22 settembre e a cui parteciperanno i ministri dell'Interno e della Solidarieta' civile, Giuliano Amato e Paolo Ferrero.

Al Convegno organizzato dal ministero dell'Interno e dall'Associazione Nazionale dei Comuni d'Italia (Anci) a Palazzo Vecchio, nel Salone dei Cinquecento, interverranno amministratori locali e regionali, rappresentanti delle organizzazioni sindacali e dei datori di lavoro, le organizzazioni e le associazioni, nazionali e internazionali, impegnate nel settore dell'immigrazione ed esponenti del Governo (cfr. programma).

Nella prima giornata i sindaci di grandi aree metropolitane, assieme ai responsabili delle politiche dell'immigrazione - coordinati dal sottosegretario di Stato all'Interno Marcella Lucidi e dal Sottosegretario di Stato alla Solidarieta' sociale Cristina De Luca - discuteranno delle esperienze nate sul territorio e della costruzione di nuovi modelli. In primo piano anche i fattori economici dell'integrazione, con al centro il tema del lavoro, visto nella duplice ottica dell'immigrato e del datore di lavoro italiano (famiglie e imprese). Ne discuteranno i vertici delle organizzazioni sindacali e dei datori di lavoro italiani.  Non manchera' il contributo della societa' civile, con le organizzazioni internazionali e quelle italiane particolarmente impegnate nel settore dell'immigrazione e della coesione sociale.La sintesi ed i progetti del ministro per la Solidarietà Sociale, Paolo Ferrero, chiuderanno la prima giornata di incontri.

Le riflessioni di Alain Touraine, di Klaus Bade e di Trevor Phillips occuperanno la seconda giornata. Chiudera' il Convegno una Tavola Rotonda, coordinata dal Direttore de 'Il Sole 24 Ore', Ferruccio De Bortoli ed alla quale interverranno: il Presidente della Regione Puglia Nichi Vendola, il Segretario del Pontificio Consiglio della Pastorale per i migranti e gli itineranti Agostino Marchetto, il senatore Giuseppe Pisanu, il Vice Presidente della Commissione Europea Franco Frattini, il Presidente della Regione Emilia Romagna Vasco Errani ed il ministro del'Interno Giuliano Amato.

(red/19.09.07)

Regioni.it
periodico telematico a carattere informativo plurisettimanale

Il periodico telematico a carattere informativo plurisettimanale “Regioni.it” è curato dall’Ufficio Stampa del CINSEDO nell’ambito delle attività di comunicazione e informazione della Segreteria della Conferenza delle Regioni e delle Province autonome

Proprietario ed Editore: Cinsedo - Centro Interregionale Studi e Documentazione
Direttore responsabile: Stefano Mirabelli
Capo redattore: Giuseppe Schifini
Redazione: tel. 064888291 - fax 064881762 - email redazione@regioni.it
via Parigi, 11 - 00185 - Roma
Progetto grafico: Stefano Mirabelli, Giuseppe Schifini
Registrazione r.s. Tribunale Roma n. 106, 17/03/03

Conferenza Stato-Regioni
Conferenza Stato-Regioni

Conferenza delle Regioni e Province autonome
Conferenza delle Regioni

Conferenza Unificata (Stato-Regioni-Enti locali)
Conferenza Unificata



Go To Top