ABRUZZO/TERREMOTO: ANCORA SCOSSE NELL'AQUILANO. OGGI SCUOLE CHIUSE

martedì 31 marzo 2009



ZCZC
ASC0117 1 REG 0 R01 / LK XX ! 1


(ASCA) - L'Aquila, 31 mar - Scuole chiuse oggi all'Aquila per
verificare se le scosse piu' intense di terremoto delle
ultime ore abbiano provocato danni agli edifici, soprattutto
quelli piu' antichi, della citta' capoluogo e
dell'hinterland. Ieri, la terra ha tremato sette volte, o
almeno questo il numero dei movimenti avvertiti dalla
popolazione. La scossa piu' forte, di magnitudo 4, e' stata
registrata alle 15:38, seguita da altre di minore intensita'
che si sono protratte fino a tarda sera. Gia' nel pomeriggio
di ieri, scuole ed uffici sono stati evacuati ed in molti si
sono riversati nella centralissima piazza Duomo.
L'epicentro e' sempre lo stesso: Collimento, Villagrande,
Tornimparte. Anche stamane lo sciame sismico, che va avanti
nell'Aquilano dal periodo di Natale e che ha fatto registrare
quasi 200 scosse, e' tornato a farsi sentire: 2,5 la
magnitudo della scossa delle 8:04. Secondo gli esperti non si
tratta di eventi anomali, quanto di semplici fratture della
crosta terrestre in una zona, la dorsale appenninica, a forte
rischio sismico. La preoccupazione tra la popolazione e'
pero' molta.
Tanto che lo stesso sindaco dell'Aquila, Massimo Cialente, ha
disposto con un'ordinanza il fermo lezioni per la giornata
odierna. Tecnici del Comune stanno in queste ore valutando la
situazione, in considerazione in particolare del fatto che
molte scuole sono ospitate in plessi antichi, qualcuno, come
la scuola elementare ''De Amicis'' gia' in corso di
restauro.
Per tranquillizzare i cittadini dell'Aquila, su richiesta del
capo della Protezione civile, Guido Bertolaso, si terra' oggi
una riunione nella sede della Regione, a palazzo Silone.
Esperti della Commissione nazionale per la previsione e la
prevenzione dei grandi rischi ''forniranno tutte le
informazioni disponibili alla comunita' scientifica
sull'attivita' sismica delle ultime settimane''. Intanto, la
comunita' religiosa, su iniziativa dell'arcivescovo della
citta', Giuseppe Molinari, e' riunita alla chiesa delle Anime
Sante, per una preghiera in onore del protettore dai
terremoti Sant'Emidio.
iso/rg/rob
311401 MAR 09 

NNNN