Protezione Civile: Curcio, ora modelli operativi regionali

giovedì 15 febbraio 2018



ZCZC
AGI0132 3 CRO 0 R01 /

(AGI) - Roma, 15 feb. - "E' stato emanato il nuovo codice in
materia di protezione civile, con il decreto legislativo del 2
gennaio del 2018, frutto di un lavoro condiviso con tutte le
componenti del sistema di Protezione Civile, quindi in primo
luogo le Regioni. Ci e' sembrato opportuno presentare alle
Regioni il lavoro fatto e delineare un percorso che impieghera'
i vari territori per l'attuazione". Lo ha detto Fabrizio
Curcio, consigliere di Palazzo Chigi, a margine della
conferenza delle Regioni. "Il sistema della Protezione Civile -
ha spiegato - non puo' non partire dal presupposto della
condivisione, non si possono pensare a norme calate dall'alto".
Il prossimo passo da attuare sui territori, ha aggiunto, e'
"dare seguito a questa attivita'. Il sistema di Protezione
civile e' fortemente regionalizzato e quindi le pianificazioni
regionali devono scontare un'organizzazione che e' regionale.
Il mio obiettivo era compulsare quello che andra' fatto
adesso", cioe' "regione per regione devono essere scritti i
modelli che sono dei modelli operativi". "Senza questo tipo di
pianificazione - ha concluso - sara' complicato rispondere, ora
andra' fatto un lavoro importante". (AGI)
Rmv/Eli
151105 FEB 18

NNNN