TESTO UNICO DELLA RADIOTELEVISIONE

lunedì 29 agosto 2005


TESTO UNICO DELLA RADIOTELEVISIONE

Il Consiglio dei Ministri, nella riunione del 29 luglio 2005, ha approvato

il Testo unico sulla radiotelevisione. Il nuovo Codice, che si aggiunge

a quello sulle comunicazioni elettroniche, mette ordine e razionalizza

trent'anni di interventi legislativi, di giurisprudenza costituzionale e di

delibere dell'Autorità per le Comunicazioni che spesso hanno svolto

un ruolo di supplenza. Il Testo unico presenta un quadro legislativo

organico e razionale in grado di offrire agli attuali e futuri operatori del

settore della radio e della televisione le necessarie certezze giuridiche,

presupposto fondamentale per assicurare investimenti e sviluppo

soprattutto nel campo delle nuove tecnologie. Composto di dieci titoli,

suddivisi in Capi e articoli, il provvedimento definisce anzitutto i principi

della materia, tratti dalla Costituzione e dalla legislazione primaria.

Vengono poi indicati i soggetti che costituiscono gli organi di governo

della materia della radiodiffusione: Ministero delle Comunicazioni,

Autorità per le Garanzie nelle comunicazioni, Presidenza del Consiglio

dei Ministri, Commissione parlamentare per la vigilanza dei servizi

radiotelevisivi, Garante per la protezione dei dati personali, Autorità

garante per la concorrenza, Regioni e Corecom.

http://www.governo.it/GovernoInforma/Dossier/testo_unico_radiotelevisione/index.html