Regioni: via libera a II biennio contratto dirigenti

martedì 10 aprile 2007


Regioni: via libera a II biennio contratto dirigenti

(regioni.it) E' stata firmata all'Aran l'ipotesi di contratto di lavoro relativa al secondo biennio economico 2004-2005 della dirigenza del comparto delle Regioni ed Autonomie locali (regioni, comuni, province comunita' montane e camere di commercio). Gli incrementi - si legge in una nota Aran - sono regolati in coerenza con gli accordi del maggio 2005 che prevedono per il II biennio aumenti pari al 5,01 % del monte salari del 2003.

Il 18% di queste risorse finanziarie e' stato finalizzato ad incrementare la parte variabile della retribuzione di posizione e la retribuzione di risultato.

Il 6 marzo scorso è stata invece firmata dal presidente dell' Aran e dalle Organizzazioni sindacali interessate, l'ipotesi di accordo istitutivo del fondo di previdenza complementare per i dipendenti delle regioni e autonomie locali e per i dipendenti del servizio sanitario nazionale. Il bacino di utenza è costituito da oltre un milione di dipendenti. Si tratta di uno strumento che valorizza il pilastro della previdenza complementare di fonte negoziale, parallela al sistema generale obbligatorio.  Il fondo si basa su un sistema di finanziamento a contribuzione definita e a capitalizzazione individuale. L'accordo è stato possibile anche per una norma inserita nell'ultima legge finanziaria, che ha consentito il finanziamento delle spese di avvio pure per i fondi che interessano i dipendenti pubblici. L'Aran esprime viva soddisfazione per il risultato acquisito, frutto di una costante collaborazione con tutte le Istituzioni coinvolte.
L'importanza di questa intesa, che segue la costituzione del fondo per i dipendenti della scuola, poggia su un duplice aspetto: da un lato tende a generalizzare la previdenza complementare a favore dei dipendenti di un'ulteriore, ampia parte della pubblica amministrazione e dall'altro costituisce un ulteriore tassello a completamento dell'assetto generale del sistema pensionistico.L'accordo istitutivo del fondo, al quale dovrà fare rapido seguito la messa a punto dello statuto e del regolamento elettorale, indica le regole fondamentali che riguardano : gli organi del fondo, i loro compiti ed il loro funzionamento; l'impiego delle risorse; la misura della contribuzione pari all'1%; le regole per l'adesione; la cessazione dell'obbligo contributivo; l'indicazione delle prestazioni.

(red/03.04.07)

 

N. 904 - 03 Aprile 2007